Wolff: «Nessun team ha mai fatto una cosa del genere contro la FIA»
Tempo di lettura: 2 minuti

Con ogni probabilità nel 2023, il regolamento tecnico della Formula 1 subirà alcune leggere ma importanti modifiche. Tra queste, l'incremento dell'altezza minima da terra del fondo per contrastare il porpoising, cosa di cui i top team Red Bull e Ferrari non sono molto contenti. Il team boss della Mercedes, Toto Wolff, che è uno dei promotori di questo cambiamento, sorride pensando al futuro e all'ostruzionismo dei team rivali.

La Ferrari e la Red Bull si sono apertamente espresse contro le modifiche al regolamento della FIA, ma Toto Wolff afferma che non ha senso opporsi. La sicurezza consente alla Federazione di apportare modifiche senza la necessità di un'approvazione a maggioranza.


Il boss della Mercedes può riderci sopra. Il suo team ha sofferto molto il problema del saltellamento, anche se sembra ormai superato. Eppure Wolff non capisce i concorrenti. "Perché si oppongono alle nuove regole? Ho letto sui media che non li disturberà più di tanto", ha dichiarato a RacingNews365 e ad altri.

"Non si tratta di un grande cambiamento. Minacciano addirittura azioni legali. Nessun team ha mai fatto una cosa del genere contro la FIA", ha dichiarato Wolff, che non si aspetta comunque che queste azioni si concretizzino realmente. "Nessuno lo farà quando si tratta di sicurezza."

Wolff trova del tutto comprensibile che la FIA stia apportando dei cambiamenti per la prossima stagione di Formula Uno. "Si tratta di proteggere i piloti. Se la macchina rimbalza troppo, dobbiamo intervenire". Tuttavia, il boss della Mercedes si rende conto che non tutti vogliono un cambiamento.

"In testa al campo si vuole ovviamente che tutto rimanga invariato. D'altra parte, se non si è in testa al gruppo, si vuole vedere il maggior numero possibile di cambiamenti. Ci sono due punti di vista da cui guardare la situazione, ma ciò che conta davvero sono i piloti. Chiediamolo ai piloti e poi vedremo".

Wolff può quindi sorridere perché sa che la FIA darà giustamente la priorità alla sicurezza

"La FIA credo non abbia altra scelta. Deve fare qualcosa e poi è irrilevante se le squadre sono favorevoli o contrarie e fare pressione su di loro. Si tratta di una situazione medica e quindi bisogna reagire. L'indagine mostra la verità e non credo che la FIA si lasci manipolare in alcun modo".

Perché Ferrari e Red Bull contestano la direttiva?

In realtà la decisione, e il suo contesto, non sono così scontati come il mediaticamente bravissimo Wolff vuole lasciare credere. Imporre nel regolamento un aumento dell'altezza minima da terra per tutti, danneggia evidentemente quelle scuderie che avevano realizzato un progetto che permetteva loro di gestire il porpoising (o non averlo affatto nel caso di Red Bull) nonostante monoposto con fondi molto vicini all'asfalto in grado di tirar fuori le massime prestazioni dall'effetto suolo.


Quello che Ferrari e che Red Bull vorrebbero è quindi una regola che imponga un limite al porpoising, verificato tramite apposito srnsori, ma senza stabilire il metodo con cui ottenere l'obiettivo. Chi non riesce a farlo in altri modi sarà costretto ad alzare le monoposto perdendo prestazioni, ma chi ha realizzato un progetto migliore potrà sfruttare al massimo l'effetto suolo.

La regola generale di alzare tutte le monoposto, suona allo stato attuale cone una sorta di BOP (Balance of power) che livella le prestazioni penalizzando chi aveva realizzato un progetto migliore, magari investendo molto per riuscirci, con una gestione del budget cap mirato a questo, ed è per questo che Ferrari e Red Bull stanno valutando le vie legali. 

Articolo originale su racingnews365.com


Tag
porpoising | bop | ferrari | red bull |


Commenti
-
Formula1.it

Con ogni probabilità nel 2023, il regolamento tecnico della Formula 1 subirà alcune leggere ma importanti ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it