Alesi Ferrari
Tempo di lettura: 2 minuti

Jean Alesi, ex pilota della Ferrari, è intervenuto ai microfoni di Give Me Sport per una lunga intervista in cui ha parlato dei principali temi della Formula 1. Ve ne riportiamo un estratto in cui ha analizzato le vicende del team di Maranello, facendo anche un bilancio sulla prima parte di stagione.

Alesi: "Non è una brutta stagione per la Ferrari"

jean alesi

Secondo Alesi, la stagione della Ferrari, nonostante le difficoltà che hanno compromesso (?) la corsa ai titoli iridati, non può definirsi negativa. A tal riguardo l'ex pilota di F1 innanzitutto ha detto:

"Non è una brutta stagione per la Ferrari. Negli ultimi anni hanno avuto una pessima macchina e sono saliti a malapena sul podio, solo l'anno scorso si sono ripresi un po'. E ora, con questi nuovi regolamenti, hanno un'auto che è un razzo, che è molto competitiva ovunque. Ovviamente, ora siamo a metà stagione e possiamo dare qualche giudizio su quello che è successo. Hanno avuto momenti in cui hanno preso la decisione sbagliata nel momento sbagliato. Si è visto quanto un piccolo errore può avere grandi effetti".


Soffermandosi sulla crescita del team italiano, ha sottolineato: "Si deve dire che la cosa fondamentale è avere una macchina veloce. Poi bisogna mettere a punto la squadra, perché questa squadra ha vissuto un lungo periodo senza vincere il campionato e si sta costruendo man mano. La Ferrari sta lottando con scuderie come la Mercedes o la Red Bull, che negli ultimi 12 anni hanno vinto tutto. Il processo per essere competitivi, non solo con la macchina, ma anche in pista, necessita di tempo".

Poi ha affrontato il tema delle tante critiche ricevute dalla Ferrari:

"Da quando è nata, la Ferrari ha un'attenzione costante su di essa, i fan sono sempre molto critici. Tengo una rubrica in Italia, per il Corriere della Sera, e nell'ultimo numero dopo il GP d'Ungheria ho fatto un appello ai tifosi. Gli ho detto 'per favore, non è come i Mondiali di calcio, che si tengono ogni quattro anni, e se sbagli un rigore è la fine. Non è così.' Le corse sono diverse".

Infine ha aggiunto: "Le critiche da parte della stampa o del tifoso sono normali perché la Ferrari è la Ferrari. Ma non è mai bello riceverle. In ogni caso, La Ferrari è pronta ad avere molte critiche e sa come affrontarle. Credo tanto in Mattia Binotto e nella sua giovane squadra. Bisogna sempre considerare che si lotta contro ingegneri come Adrian Newey, lui è una superstar, ha sempre realizzato auto vincenti e, a dire il vero, la Ferrari sembra più veloce rispetto alla Red Bull".


Foto copertina Twitter Ferrari


Tag
alesi | ferrari | formula 1 | stagione 2022 | binotto | leclerc | sainz |


Commenti
-
Formula1.it

Jean Alesi è intervenuto ai microfoni di Give Me Sport per una lunga intervista in cui ha parlato dei principali ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it