F1 e Gran Premi: la situazione contrattuale
Tempo di lettura: 1 minuti

Ieri pomeriggio, la FIA ha approvato ed ufficializzato il calendario del Mondiale 2023 di Formula 1. Un Mondiale durissimo, di ben 24 gare (due in più rispetto a questa stagione), che proporrà due triplette, la prima tra fine maggio e inizio giugno (Emilia Romagna - Monaco - Spagna) e la seconda tra fine ottobre e inizio novembre (USA - Messico - Brasile). Ma qual è, ad oggi, la situazione contrattuale dei vari eventi in programma?

La situazione contrattuale dei GP di Formula 1

ferrari spa

Attualmente sono tre i Gran Premi a rischio per il futuro prossimo: Belgio, Messico e Olanda, i cui accordi scadranno tutti nel 2023. Al sicuro, invece, Bahrain, Australia, Arabia Saudita, Canada, Qatar e Abu Dhabi, che vedranno sfrecciare le vetture di F1 sui propri circuiti fino al 2030 e, in alcuni casi, anche oltre. Ecco la situazione completa:


Bahrain scadenza 2036
Saudi Arabia 2030 (fino al 2025 a Jeddah, poi Qaddiya)
Australia 2035
China 2025
Azerbaijan 2024
Miami 2031
Emilia-Romagna 2025
Monaco 2025
Spain 2026
Canada 2031
Austria 2023/24
Britain 2024
Hungary 2027
Belgium 2023
Dutch 2023 + 2 anni di opzione
Italy 2024
Singapore 2028
Japan 2024
Qatar 2032
United States 2026
Mexico 2023
Brazil 2025
Las Vegas 2025
Abu Dhabi 2030

Leggi anche: MANSELL E LA F1 MODERNA: «PISTE STERILIZZATE E VETTURE CHE SI GUIDANO CON UN DITO. NOI INVECE...»

Leggi anche: L'ESPERTO: «FERRARI? AMBIENTE NON FAVOREVOLE AL RISCHIO. IN RED BULL E MERCEDES C'È PIÙ LIBERTA»


Tag
formula 1 | gran premi | contratti |


Commenti
-
Formula1.it

Ma qual è, ad oggi, la situazione contrattuale dei vari eventi del calendario di Formula 1? Tre piste ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it