Gomme

Regolamento F1 2010: tutte le novità.

By:
6953

Test

Tutti i test durante la stagione sono ancora vietati. Pertanto anche chi non ha preso parte alle 4 sessioni di test pre-stagione organizzate dalla FIA non potrà effettuare prove private.

Rifornimenti

Per la prima volta dal 1993 vengono di nuovo aboliti i rifornimenti. Significa che i piloti dovranno partire con tutto il carburante necessario per terminare la gara (oltre 250 Kg) e che dovranno gestire una monoposto il cui comportamento cambia giro dopo giro. Dopo quanto visto a Melbourne sembrerebbe una scelta azzeccata in quanto abbiamo visto i piloti andare più veloce o più piano rispetto ad altri in diversi momenti della gara, cosa che ha favorito parecchio i sorpassi. Abbiamo visto anche come alcune squadre (leggi “Virgin”) abbiano clamorosamente toppato con le dimensioni del serbatoio e come le vetture che hanno motori meno “assetati” siano più facili da mettere a punto e da gestire, in quanto richiedono alcuni Kg in meno di benzina all’inizio della gara.


Punteggi

E’ stato introdotto un nuovo sistema di punteggi, per premiare maggiormente chi rischia e si piazza davanti rispetto a chi si accontenta di un piazzamento dietro. Il sistema in vigore fino allo scorso anno (10 -8-6-5-4-3-2-1) era stato introdotto nel 2003 per limitare lo strapotere Ferrari che aveva chiuso il precedente campionato con 5 gare d’anticipo. Da oggi, invece, il vincitore avrà 25 punti, il secondo classificato 18, il terzo 15, poi 12, 10, 8, 6, 4, 2 e 1.

Peso minimo

Il peso minimo è stato aumentato da 605 a 620 Kg. In verità questa regola era stata introdotta per la presenza del KERS, che con il suo peso non consentiva l’utilizzo di zavorra per bilanciare la monoposto.

Gomme

Le gomme anteriori sono state ristrette: l’impronta del battistrada passerà da 270 a 245 millimetri, affinché vi sia un migliore bilanciamento in virtù dell’aumento del peso al posteriore (altra regola introdotta per il KERS, ma che torna utile con le monoposto cariche di benzina). Resta invece in vigore l’assurda regola per cui tutti sono obbligati a montare un treno di gomme morbile e un treno di gomme dure durante la gara (a meno che non piova). Cosa che sicuramente rende più difficile la messa a punto e lascia un margine di sorpassi decisi dalle strategie ai box piuttosto che dai duelli in pista.
Ogni pilota, infine, avrà a disposizione 11 set di gomme invece dei 14 dello scorso anno per l’intero week-end.

KERS

Ufficialmente il sistema di recupero dell’energia cinetica è ancora consentito dal regolamento, ma un accordo fra tutti i team ne vieta l’utilizzo. Ricordiamo comunque che il “pericolo KERS” per il momento sembra scampato in quanto dal prossimo anno anche il regolamento ufficiale ne prevede la messa al bando.

Qualifiche

Dato che le monoposto iniziano la gara con il pieno di carburante si è pensato di far disputare l’ultima manche di qualifiche a serbatoi scarichi (aggiungerei “finalmente”), ma è stata introdotta una regola per la quale le prime 10 monoposto in griglia dovranno affrontare la partenza con le stesse gomme che hanno utilizzato per far segnare il loro miglior tempo in qualifica.
Visto poi il maggior numero di vetture (24 e non più 20) ci saranno 7 eliminati sia in Q1 che in Q2.

Motore e cambio

Lo sviluppo dei motori è sempre congelato dal 2006, ma è stato consentito ai team di apportare alcune modifiche per diminuire i consumi, cosa che può essere fatta solo in maniera piuttosto limitata, sfavorendo chi aveva progettato il proprio motore per altri scopi e con un altro regolamento in vigore, Ferrari e McLaren in primis, ma forse si vuole favorire qualcun’altro (chi ha detto Cosworth?). I motori a disposizione saranno comunque 8 per ogni pilota, da gestire nell’arco dell’intera stagione (al termine dei quali scatteranno le penalità) e i cambi dovranno durare sempre 4 gare, pena l’arretramento in griglia.

Altre piccole novità

1. Se un pilota debutta a stagione in corso il suo team avrà a disposizione dei test extra da effettuare in circuiti che non fanno parte del mondiale di F1.
2. Lo spazio ai box sarà lo stesso per tutte le squadre, in virtù del maggior numero di partecipanti.
3. Chi sostituirà 2 volte il motore durante un week-end (escluso il motore usato per le libere) verrà retrocesso di 10 posizioni in griglia sia nella gara in corso che in quella seguente.
4. Vietati tutti i congegni potenziati per il sollevamento delle vetture in pit lane.
5. Le termocoperte potranno agire solo sulla superficie degli pneumatici.
6. In regime di safety car i piloti non potranno girare al di sotto di un certo tempo stabilito dalla direzione gara e comunicato direttamente al pilota tramite la centralina unica.

Fonte Sportmotori.com

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Bahrain 2010



Commenti
- Formula1.it
...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it