Le pagelle di F1WM - Sepang

Vettel: 10 – Non vinceva dall’ultimo appuntamento del 2013, ultima di ben nove vittorie di fila nell’anno del suo quarto mondiale. Ritorna alla vittoria appena arrivato in Ferrari e il suo quarantesimo successo in F.1 coincide con il primo vestito di rosso! Conduce una gara perfetta (dopo un’ottima qualifica), segna tempi stratosferici e tiene bene a bada le (im)battibili Mercedes, riportando la Ferrari più in alto di tutti con un certo anticipo sulle previsioni… L’abbiamo detto più volte: la consacrazione di Sebastian passa dalla vittoria con un altro team oltre alla Red Bull… Lui non si smentisce, va al sodo e vola sconfiggendo tutti. Adesso, grazie a lui, è lecito iniziare a sognare.


Ferrari: 10 – La vittoria è frutto non solo del pilota ma anche della vettura e del team: quando tutto funziona bene il trionfo si avvicina. Così è stato: la SF15-T va fortissimo, il muretto usa strategie perfette e gli uomini della squadra lavorano con motivazione e fiducia. Alla seconda gara del campionato il Cavallino sfodera una forza quasi impensabile e lascia di stucco una Mercedes costretta ad inseguire dopo aver dominato solo due settimane fa! Ribadiamo: serve ancora cautela. Se il buongiorno, però, si vede dal mattino… La Scuderia è tornata nelle posizioni che le competono. Era ora!

Raikkonen: 9 – L’attenzione è tutta sul ritorno alla vittoria della Ferrari, ma la gara di Kimi è un altro tassello che completa la grande prestazione del team. Nonostante un altro weekend poco fortunato, il finlandese recupera fino alla quarta posizione finale dopo essere ripartito praticamente dal fondo per una foratura (con tanto di giro pieno solo su tre gomme). Una gara maiuscola che conferma lo stato di forma di Raikkonen e il suo agio con questa macchina. Premesse per un anno tutto diverso da quello passato.

Toro Rosso: 9 – Il voto vale sia per il team che per i suoi giovanissimi piloti (neanche quarant’anni messi insieme). A Sepang, con condizioni di stress estremo per via del caldo, riescono a piazzarsi davanti al team maggiore, con Sainz che conquista di nuovo altri punti preziosi e Verstappen>Verstappen che dimostra una maturità incredibile nonostante l’età. Con la Red Bull che a quanto pare vorrebbe sbarazzarsi del suo team minore, è una gran bella risposta. Soddisfazioni.


Red Bull: 5 – Danno da tempo la colpa al motore Renault, ma la sorellina Toro Rosso (con la stessa medesima power unit) fa meglio di loro. Nervosismo? Sicuro. A questo punto inizia a diventare più chiaro che le carenze stanno anche nel progetto del telaio, visto il notevole salto indietro fatto da un anno all’altro. Dispiace non riuscire a vedere Ricciardo lì in mezzo ai primi a giocarsi qualcosa di importante… La squadra ha del gap da recuperare e in fretta.

McLaren Honda: 3 – A dire il vero ci sentiamo anche un pizzico generosi… Il caldo di Sepang colpisce e affonda entrambe le vetture, costrette al ritiro. Di incoraggiante c’è che entrambi i piloti per qualche breve tempo sono stati ai margini della zona punti, ma crediamo che l’obiettivo di questa squadra sia ancora quello di finire le gare. Poi, eventualmente, si potrà iniziare a pensare a come raggiungere tutti gli altri… Questa situazione rischia di diventare seriamente la pietra tombale per le speranze di Fernando Alonso (a proposito: bentornato) di avere tra le mani una macchina vincente…

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio della Malesia 2015



Commenti
-
Formula1.it

...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it