Gp Giappone - Gara

Gp Giappone 2015 - Gara

By:
2369

Come Schumacher>Schumacher a Monza nel 2000. Come Vettel pochi mesi fa in Ungheria. Lewis Hamilton raggiunge le 41 vittorie di Ayrton Senna, obiettivo mancato a Singapore, traguardo a cui il britannico teneva tantissimo. Suzuka, come previsto, “ristabilisce gli equilibri” della stagione 2015 e ci offre lo stesso podio con cui la stagione si è aperta a Melbourne. Sarebbe stato impensabile, assurdo, al limite del fantascientifico credere che la Mercedes sarebbe stata la stessa di una settimana fa, vulnerabile e irriconoscibile sul circuito di Marina Bay. Il tracciato nipponico, decisamente più adeguato al team tedesco e meno congeniale alla Ferrari, ha riportato in campo i valori che conoscevamo bene.


Lewis Hamilton, dunque, è sempre più lanciato verso il suo terzo titolo, che ormai sembra quasi una formalità da espletare con disinvoltura grazie alla consapevolezza della propria forza, della propria superiorità nei confronti del compagno di squadra, ormai incapace di costituire un serio pericolo per il campione in carica. Eppure, sabato, Nico Rosberg aveva dato un buon segnale con la sua pole position, ottenuta comunque per un soffio. La partenza al palo, poi, è servita a poco: Hamilton non ha perso tempo e con un pizzico di pura cattiveria ha abbattuto le ambizioni del tedesco nell’arco delle prime centinaia di metri. A far ben sperare, soprattutto nella prima parte di gara, è stato Sebastian Vettel, ormai autore di imprese magiche in pista.

Il ferrarista, che partiva dalla quarta posizione (quindi neanche dal lato gommato della griglia), complice la manovra di Hamilton ai danni di Rosberg, è salito subito in seconda posizione all’inseguimento diretto di Lewis. Una sosta lievemente anticipata e alcuni giri veloci hanno poi consentito a Nico di rendere concreto un “ritorno” e riconquistare senza troppi problemi la seconda posizione, a dimostrazione che qui le Mercedes non potevano che andare bene, più forte di tutti. Forti sì, ma non per forza irraggiungibili: alla fine Vettel ha accusato una ventina di secondi di ritardo dal leader, non pochi ma neanche troppi, visto il circuito su cui si è corso oggi… A completare una gara soddisfacente della Ferrari, volta anche a contenere i danni, ci ha pensato Kimi Raikkonen, non perfetto nelle prime fasi di gara ma concreto in seguito con il conseguimento di un buon quarto posto.

La gara degli altri: quinto posto per Bottas, seguito da Hulkenberg, che porta a casa un ottimo risultato per la sua squadra. Grande prestazione anche per la Lotus, giunta settima con Grosjean e ottava con Maldonado. Altra bella gara per la Toro Rosso, con il sempre aggressivo Verstappen che ha preceduto il suo compagno Carlos Sainz (rispettivamente nono e decimo). Undicesimo posto finale, subito fuori dai punti, per un Fernando Alonso ombroso e irrequieto, che via radio sembra essersi lamentato in modo abbastanza pesante e diretto della power unit Honda nel gran premio di casa dei motoristi della McLaren… Gara incolore per la Red Bull, che dopo l’ottima performance di Singapore ha registrato a Suzuka un risultato inefficace, con entrambe le vetture fuori dai punti.

La prove numero quattordici del mondiale va così in archivio con l’ottava vittoria 2015 di Lewis Hamilton, contro le tre vittorie a testa di Nico Rosberg e Sebastian Vettel. A cinque gare dal termine del campionato Hamilton è saldamente al comando della classifica e può iniziare a pensare di non vincere necessariamente tutte le rimanenti gare per portare a casa il terzo mondiale (anche se siamo sicuri che lui, al contrario, vorrà vincere il più possibile). Osservando però l’anglo-caraibico e Sebastian Vettel insieme, si ha la sensazione che molte delle sfide del prossimo anno vedranno come protagonisti proprio questi due piloti. Ferrari contro Mercedes, all’attacco della corazzata tedesca: l’antipasto di questa epica sfida lo stiamo vivendo ormai da mesi. Un pensiero, infine, va come sempre a Jules Bianchi, che qui nell’edizione dello scorso anno ebbe l’incidente che quest’anno gli è costato la vita. Il suo ricordo, la sua simpatia e il suo spirito accompagnano il Circus della Formula 1 con silenziosa potenza.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Giappone 2015



Commenti
- Formula1.it
Ottava vittoria stagionale per Lewis Hamilton, la numero 41 in carriera: anche il campione in carica ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it