La vera McLaren è tornata nel Gp degli Stati Uniti
2243

La McLaren ha effettuato una pessima prestazione nel circuito di casa della Honda due settimane fa in Giappone, con Alonso e Button che hanno chiuso la gara rispettivamente in 16esima e 18esima posizione, definendola come “una brutta sorpresa”. Ad Austin Alonso ha fatto segnare il miglior risultato per la McLaren dopo il suo ritorno arrivando quinto, mentre Button è arrivato nono. “la performance della nostra macchina è stata la stessa del Giappone, ma paragonata alle altre stiamo perdendo qualcosina nelle curve veloci” ha dichiarato Boullier. “siamo forti nelle curve lente ma non in quelle veloci. In Giappone non abbiamo avuto un buon bilanciamento per le qualifiche, non ci siamo qualificati bene, e in gara siamo rimasti bloccati dietro gli altri piloti. Non abbiamo avuto una buona partenza, e nemmeno un buon primo giro e di conseguenza tutto è andato male. Non abbiamo superato nemmeno un’auto e quindi siamo rimasti bloccati dietro. In Austin siamo tornati alla normalità, e abbiamo mostrato che quando ne abbiamo l’opportunità sappiamo sfruttarla, e così abbiamo superato diverse auto. Quello che avete visto era la vera McLaren, e se guardate indietro alle ultime 4 o 5 gare, questo è quello che siamo. Il Giappone è stato solo un problema tecnico”.


Boullier ha dichiarato che il team non cercherà di migliorare le curve veloci in questa stagione, al momento l’obiettivo sarà puntato sulle nuove regolazioni del 2017. “Non ne varrebbe la pena, dobbiamo solo capire come essere forti in tutti i tipi di curve. Ma quest’ultima gara è stata positiva per permetterci di terminare bene la stagione ed entrare preparati per il 2017”. Boullier ha ammesso che la quinta posizione di Alonso non rispecchia la reale posizione gerarchica della McLaren. Durante la gara si sono ritirati Raikkonen per la Ferrari, Verstappen per la Red Bull, Hulkenberg della Force India, mentre una foratura al primo giro di Valtteri Bottas sulla sua Williams lo ha trascinato in 16esima posizione. “dobbiamo essere più realisti, perché la nostra attuale posizione è ottavo, nono, cioè la posizione che ci meritiamo. A differenza del Giappone, entrambi avevano avuto una buona partenza, un buon primo giro e degli ottimi copertoni durante tutta la gara”.

Foto Team McLaren Facebook

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio Stati Uniti 2016



Commenti
-
Formula1.it

Boullier ha però ammesso che la quinta posizione di Alonso non rispecchia la reale posizione gerarchica ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it