McLAREN MCL33: continua lo sviluppo aerodinamico ma il gap da recuperare è ancora molto

McLAREN MCL33: continua lo sviluppo aerodinamico ma il gap da recuperare è ancora molto

La McLaren dopo un inverno trascorso a risolvere i problemi di affidabilità ha iniziato a portare in pista alcuni sviluppi aerodinamici per migliorare le performance della vettura. Le prestazioni della monoposto, nonostante l'abbandono della Power Unit...

By:
951

La McLaren dopo un inverno trascorso a risolvere i problemi di affidabilità ha iniziato a portare in pista alcuni sviluppi aerodinamici per migliorare le performance della vettura. Le prestazioni della monoposto, nonostante l'abbandono della Power Unit Honda a favore di quella Renault, sono leggermente sotto le aspettative. Durante l'inverno, gli ingegneri di Woking, erano convinti di essere piuttosto vicini alle prestazioni della Red Bull ma, i test invernali e le prime due gare, hanno dimostrato che il lavoro da fare è ancora molto.

Se analizziamo il grafico in basso che mette a confronto il distacco chilometrico rispetto alla Mercedes possiamo notare che un piccolo miglioramento c'è stato. Nella passata stagione in Australia e in Bahrain la McLaren aveva rimediato un gap medio al chilometro di 0,55s. In questo 2018, questo distacco, è sceso a 0,43 s al chilometro. Il guadagno prestazionale avvenuto tra il 2018 e il 2017 è quantificabile in 0,12 al chilometro che equivalgono a circa 6 decimi al giro su una pista di lunghezza di 5 km.
 


Per cercare di recuperare questo "elevato" gap, gli aerodinamici guidati dal D.T Tim Goss stanno portando in pista diverse novità ad ogni gara. In Bahrain ci eravamo focalizzati sul nuovo deviatore di flusso utilizzato da Fernando Alonso per le qualifiche e la gara.

Oltre alla novità sopra descritta sono state portate altre novità in pista che, da quello che si è visto dalle immagini proveniente dal box di Shanghai, sono state confermate anche in questo fine settimana. 

L'ala anteriore, come potete osservare dall'immagine in basso, ha subito degli interventi di "dettaglio".

La Mclaren, fin dalla presentazione, aveva sorpreso per le lunghissime soffiature che erano state collocate sul fondo. Soffiature che, come potete osservare dall'immagine in basso, sono state modificate. Dalle foto si vede l'apposito fissaggio che viene introdotto per evitare un'eccessiva flessione. Tale soluzione non sarebbe considerate "legale"  se gli slot fossero completamente aperti, come lo era quello montato all'inizio della scorsa stagione sulla SF70H e poi "bannato" dalla Fia dal Gran Premio d'Austria. 

Confronto @LuisFeF1

Per questo Gp verrà utilizzata, nella zona posteriore della MCL33, l'ala "Deck Wing" che si era già vista in Bahrain ma non era stata usata da nessuno dei due piloti. 

Confermato, invece, il piccolo profilo Y100 montato nella parte superiore del terminale di scarico che è andato a sostituire il monkey seat che veniva utilizzato fino alla scorsa stagione.

Foto @AlbertFabrega

Per migliorare l'estrazione d'aria calda, in Australia, era stato posizionato un piccolo profilo aerodinamico nella zona terminale del cofano. Per la Cina la soluzione è stata cambiata la soluzione con l'introduzione di un piccolo nolder che ha la funzione di incrementare lo smaltimento termico 

Foto @AlbertFabrega

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio della Cina 2018


Tag
gp cina | mclaren mcl33 | analisi tecnica |


Commenti
- Formula1.it
La McLaren dopo un inverno trascorso a risolvere i problemi di affidabilità ha iniziato a portare in ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it