Ferrari monoposto 2018 dedicata a Sergio Marchionne, nuovo nome in arrivo?

Ferrari 2018 dedicata a Sergio Marchionne, nuovo nome in arrivo?

By:
1961

La morte di Sergio Marchionne è stata avvolta, sin dal primo momento, dal massimo riserbo, dalla massima riservatezza e dalla massima sobrietà, anche e soprattutto per volere dello stesso manager Italo-Canadese.

Sobrie sono state anche le testimonianze in sua memoria e nel suo ricordo, come quelle della Ferrari, che si è limitata al lutto al braccio e una striscia nera sulla monoposto in occasione del Gran Premio d'Ungheria (mentre in altre occasioni si era corso con un musetto completamente nero) per ricordare il suo ex leader.

Sarebbe invece il caso che, la Ferrari, metta in atto una scelta più audace, magari difficile e rischiosa, ma dovuta e ben voluta che onorerebbe al meglio la memoria del Presidente Sergio Marchionne.

La scelta della quale si parla, sarebbe quella di dedicare la monoposto 2018 alla memoria dell'ex numero uno di Maranello, modificando il nome della vettura in SF71-H SM, aggiungendo alla sigla dell'auto di questa stagione le iniziali dell'ex presidente.

Sarebbe come detto una scelta rischiosa, messa in atto una sola volta dalla Casa di Maranello, nel 2003 in seguito alla scomparsa di Gianni Agnelli (con la F2003-GA) che in caso di mancata vittoria del Titolo iridato, tanto voluto da Marchionne, creerebbe un'infinità di critiche.

Anche l'allora Presidente Luca di Montezemolo, ha spesso ricordato l'audacia di questa decisione, poiché in caso di non vittoria i rischi da correre sarebbero molti, ma in aziende del genere, e con tali personaggi da ricordare, questo tipo di rischi sono rischi che vale la pena prendere.

Sarebbe però, una decisione ben voluta che, sicuramente raccoglierebbe il consenso dei fan, non solo Ferraristi, in quanto sarebbe un bel modo per omaggiare la memoria dell'ex CEO di FCA, anche e soprattutto in caso di vittoria finale, che ha fortemente creduto nella Rossa e per la stessa ha lavorato duramente.

Scelta ben voluta, ma anche dovuta, quella di dedicare la monoposto 2018, al suo "papà", a colui che ha gettato le basi della Ferrari di oggi, la Ferrari competitiva e in grado di far paura agli avversari, imponendo le sue scelte e le sue idee, talvolta rischiose e controcorrente, c)avemdo fiducia in chi faceva già parte del team e nel Made in Italy in un team Italiano, avendo ragione e mettendo le basi per dei possibili successi futuri.

Possibili successi che, dovessero arrivare, saranno raccolti e festeggiati dai successori del manager chietino, John Elkann e Louis Camilleri, mentre l'artefice di tutto ciò, Sergio Marchionne, sarebbe in qualche maniera dimenticato dai più.

Dedicandogli una vettura invece, il suo nome, ma soprattutto il suo enorme lavoro per la Rossa resterebbero per sempre negli annali, mai dimenticati, e sempre ben presenti nella storia del Cavallino, anche a simboleggiare quanto importante e determinate sia stato il settimo presidente della Casa Italiana nella storia dell'azienda fondata da Enzo Ferrari.



Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen | arrivabene | marchionne |


Commenti
- Formula1.it
Il team di Maranello potrebbe dedicare una vettura alla memoria dell'ex presidente Sergio Marchionne. ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it