Alonso, assalto alla Tripla Corona, sarà a Indianapolis nel 2019

Alonso, assalto alla Tripla Corona, sarà a Indianapolis nel 2019

By:
682

Fernando Alonso sarà al via della 500 Miglia di Indianapolis nel 2019, nell'edizione 103 della classicissima dell'Indiana.

È la notizia destinata ad occupare tutte le prime pagine dei giornali nella domenica del Gran Premio del Brasile, superando come risonanza la pole di Lewis Hamilton.

Notizia roboante ma attesa da molto tempo, sin dallo scorso mese di Agosto quando Alonso aveva annunciato al Mondo la sua volontà di non proseguire la sua avventura in Formula Uno.

In molti si sono interrogati in questi mesi sulla possbile destinazione dell'Asturiano, ma alla fine ha prevalso la sua volontà di mettre mano alla Triple Crown (24 Ore di Le Mans, Gran Premio di Monaco e Indy500), che ha per due terzi conquistato, e che ha sfiorato nel 2017 quando era in testa alla gara ma fu tradito dal motore Honda a pochi giri dalla bandiera a scacchi.

Un'annuncio che è arrivato dunque non immediatamente dopo la news del ritiro dal Circus Iridato del due volte Campione del Mondo, per vari motivi legati e alle sue presenze nelle categoria Indycar e alle modalità.

Alonso infatti, disputerà solamente la gara ad Indianapolis, e non tutto il campionato come preventivato all'inzio, e gareggerà con il team McLaren, che sarà ufficiale e non appoggiato al team Andretti Autosport come nel 2017, poiché il team di Micheal Andretti monta dei motori Honda, che sembra non essere intenzionata a motorizzare l'asso Spagnolo dopo tutte le brutte parole spese da Fernando quando la casa nipponica era fornitore di Power Unit della Mclaren in F1.

Non si sa dunque con quale propulsore Fer correrà il prossimo 26 Maggio, ma la scelta è limitata a sole due opzioni, Honda e Chevrolet.

Chiara invece la decisone di metterlo in pista solo per quella gara da parte della Mclaren, dovuta a motivi economici, visto che la Mclaren prima di investire in altri programmi extra F1, dovrà prima raddrizzare il team ufficiale, e dal punto di vista tecnico e dal punto di vista economico (la mancanza di sponsor sulla vettura ha senza dubbio ripercussioni sul budget del team).

Per questo Alonso sarà solo ad Indy500 nel 2019, probabilmente finanziato da Latifi, il papà di Nicholas Latifi, pilota di F2, entrato come azionista nel team di Woking lo scorso Maggio proprio per dare un contributo alla realizzazione del progetto Indycar.

Dunque, come si dice, "Si chiude una porta, si apre un portone".È quello che si augurano tutti gli appassionati di F1 per Fernando Alonso, che dopo aver chiuso la porta, la sua avventura in F1, dove senza dubbio sarà ricordato come uno dei piloti più forti, potrebbe aprire un portone alla sua carriera vincendo in America, a Indianapolis, collezionando l'ultimo tassello delle Tripla Corona che, se conseguita, lo proietterebbe direttamente nella leggenda, dal momento che fin'ora questa impresa è riuscita solo ad un uomo nella storia, Graham Hill.



Tag
f1 | mclaren | renault | alonso | vandoorne | honda |


Commenti
- Formula1.it
È ufficiale, Fernando Alonso sarà al via della Indy500 nel 2019 con il team Mclaren per centrare alla ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it