Verstappen: la macchina è molto veloce, ma forse Mercedes è ancora davanti

Verstappen: la macchina è veloce, ma forse Mercedes è ancora davanti

By:
344

Più che due sessioni di prove libere, per quanto riguarda il venerdì del Gran Premio di Ungheria, si può parlare d una sessione e mezza.

Si, perché all'Hungaroring, per tutta la giornata, il meteo è stato variabile, con una leggera pioggia al mattino che non ha impattato sul lavoro dei team, mentre al pomeriggio la pioggia è stata più copiosa, permettendo ai team di girare con gomme da asciutto meno di mezz'ora.

Infatti i giri sul bagnato non sono stati indicativi, visto che qualifiche e gara saranno su asciutto.

Ma sull'asciutto, l'informazione più importante è stata quella riguardante la competitività della Red Bull, con Max Verstappen ad un decimo di secondo da Hamilton nelle FP1, e l'uno-due Gasly-Verstappen al pomeriggio.

Una Red Bull dunque in gran palla, in terra magiara.
Una competitività che è stata oggetto delle dichiarazioni di Max Verstappen dopo la fine delle FP2, nelle interviste di rito nel suo retrobox:

Abbiamo cercato alcune cose sulla macchina.
Inizialmente nelle PL1 ero contento, poi abbiamo provato qualche altra soluzione che non mi ha soddisfatto allo stesso modo. Dopodichè siamo stati piuttosto forti soprattutto sul posteriore. È importante però testare queste cose, soprattutto perché poi nelle PL2 abbiamo trovato un buon bilanciamento sulla macchina e sembriamo piuttosto competitivi“.


Prove comparative, per i piloti di Chris Horner al mattino, in particolare riguardanti alcune nuove componenti aerodinamiche, testate con il fluo-wiz, mentre solo in parte sono state svolte prove relative al set-up ideale della monoposto.
Set-up che invece è stato cercato, e sembra anche trovato, nel pomeriggio, nel breve lasso di tempo di pista asciutta.

Non resta ora che affinare ulteriormente il set-up nel corso della notte, per dare del filo da torcere a Mercedes in qualifica e poi in gara.
Mercedes che è apparsa si veloce, ma anche in leggero affanno, e proprio sullo stato di forma del team di Toto Wolff ha svolto una riflessione il pilota olandese:

Mi aspetto ancora che la Mercedes sia un pochino davanti a noi, però domani sarà una giornata interessante. Valori? Difficile dirlo, ma siamo vicini. Siamo tutti piuttosto vicini“.

Mercedes, Red Bull, Ferrari, potrebbe essere questo il quadro dei valori in campo visto nel corso delle FP1, con distacchi esternamente ridotti tra team e team.

Distacchi piccoli, che con delle piccole modifiche alle vetture potrebbero essere tranquillamente alterati nella giornata di domani.

Una Red Bull che, in conclusione, sembra essere la concreta alternativa alla Mercedes, che potrebbe senza grossi problemi ambire alla vittoria, in caso di conquista della prima fila in Q3, al netto però delle partenze che (nelle ultime due gare) sono state l'unico punto debole del team di Milton Keynes.

E sulla questione partenze ha concluso la sua intervista Max Verstappen, ammettendo quelle che sono le loro difficoltà nella gestione dello stacco frizione, e del grande lavoro che tutto il team sta svolgendo per sistemare questo "tallone d'Achille":

Le ultime non sono state le migliori, ma sappiamo qual è il problema e stiamo cercando di risolverlo con il lavoro”.



Tag
f1 | red bull | honda | pu | 2019 | verstappen | gasly | marko | horner |


Commenti
- Formula1.it
Max Verstappen si dice molto ottimista della performance della sua Red Bull in Ungheria, anche se ritiene ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it