Il venerdì in Belgio: Lavoro differenziato per Albon, Verstappen sorpreso dalla Ferrari

Il venerdì in Belgio: Lavoro differenziato per Albon, Verstappen sorpreso dalla Ferrari

By:
747

La Honda, a partire da questo weekend, ha messo a disposizione della Red Bull e della Toro Rosso la sua nuova Power Unit Spec-4. Il Team, con sede a Milton Keynes, ha deciso di installarla sulla vettura di Alexander Albon, e per questo il giovane pilota (alla sua prima gara con la nuova squadra) domenica dovrà scontare una penalità al via. Il lavoro in Red Bull sembra essere iniziato bene per Alex, il quale ha portato a termine la sua giornata senza intoppi, lavorando più sui long run che sulla simulazione di qualifica.

Max Verstappen (Pilota):
"Abbiamo girato senza spingere particolarmente, domani dovremmo guadagnare qualcosa, ma sarà difficile star vicino alle Ferrari perché sono velocissime cercheremo di fare il possibile per sfruttare al massimo il pacchetto che abbiamo a disposizione. Modifiche al bilanciamento della vettura? Siamo tutti già scarichi, potremmo togliere direttamente l’ala, ma non mi sembra una buona idea”.


Alexander Albon (Pilota):
"Non male come prima giornata, è difficile dire come sia andata, sto cercando di capire la macchina, è molto diversa dalla Toro Rosso, devo scoprire i lati positivi. Non sono stato colpito da nulla di specifico, ma devo adattare il mio stile di guida, resettare il cervello e partire da zero. Devo dimenticarmi della STR14. Programma differente a causa della penalità? È inevitabile, ovviamente abbiamo lavorato sul passo gara. Ci siamo concentrati in particolare sul long run, c’è ancora tanto da fare e devo fare dei progressi“.

Christian Horner (Team Principal):
"Parlando con Alex, penso che dal punto di vista delle caratteristiche si tratti di monoposto abbastanza diverse. L’aerodinamica è differente. L’unica cosa in comune con la Toro Rosso è il motore, ma anche il modo in cui sfruttiamo il propulsore è diversificato nei due team. Albon è un giovane molto intelligente. Penso che utilizzando quest’intelligenza, oltre alla preparazione che ha fatto al simulatore, stia facendo un ottimo lavoro nel suo primo giorno. Come mai abbbiamo deciso di cambiare pilota? Abbiamo preso un po’ di tempo per riflettere dopo l’Ungheria, che è stato ovviamente un weekend difficile per Pierre. Siamo arrivati alla conclusione che era più giusto per Gasly e in prospettiva del team fare appello alla posizione privilegiata che ci permette di avere quattro sedili in Formula 1 per togliergli un po’ di pressione. La situazione continuava a peggiorare, aggravandosi sempre di più. Abbiamo deciso di dargli il tempo per ricostruirsi in Toro Rosso, e di dare un’opportunità ad Alex. Perché non Kvyat? Conosciamo Daniil, lo conosciamo molto bene, vediamo il suo potenziale. Ma anche in Alex abbiamo visto del potenziale con il lavoro che stava facendo al simulatore. Dunque abbiamo deciso di sfruttare queste nove gare per esaminarlo e alla fine del campionato decidere chi affiancherà Verstappen il prossimo anno. Ovviamente dipende da come andranno le cose nelle prossime gare. Idealmente, guarderemo nel gruppo dei nostri tre piloti. Hulkenberg? Se sarà sul mercato in cui sembra essere ora (la Haas potrebbe essere interessata a lui), preferiremmo scegliere tra i tre che abbiamo”.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Belgio 2019


Tag
Red Bull | Verstappen | Albon | Horner |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it