Giovinazzi: le condizioni peggiori che abbia mai provato

Giovinazzi: le condizioni peggiori che abbia mai provato

By:
2812

La Formula Uno è finalmente tornata in Turchia, ma il primo giorno è stato alquanto problematico. Il circuito dell'Istanbul Park assomigliava a un'enorme pista di pattinaggio su ghiaccio grazie a una combinazione unica di una giornata fredda, asfalto nuovo di zecca e un lavaggio in superficie effettuato durante la notte.

Durante le FP1 i piloti sono stati costretti ad affrontare tutte le curve a bassi regimi, le stesse che normalmente percorrono a tutta velocità, registrando tempi sul giro di oltre 10 secondi più lenti del precedente record della pista, condizioni che hanno reso il lavoro di raccolta dati su una nuova pista ancora più difficile del normale.

Alla fine, nonostante la mancanza di aderenza, sono stati percorsi tantissimi chilometri, soprattutto in FP2, dato che l'asfalto è gradualmente migliorato.

I piloti Alfa Romeo hanno registrato tempi interessanti sia nelle prove di long run sia nei giri veloci, e la scuderia ha potuto completatre il lavoro di raccolta dati necessari per una lunga serata di number-crunching.


A rendere ancora più complicate le cose arriva la minaccia di pioggia per domani che cancellarebbe sia i progressi della pista sia le informazioni raccolte fino ad ora per il corretto setup.

Indubbiamente la pioggia potrebbe scuotere le gerarchie e potrebbe riservare qualche sorpresa con le qualifiche che si potrebbero svolgere su qualcosa di ancora più simile a un gigantesco scivolo. Dobbiamo solo aspettare e vedere.

Queste le dichiarazioni dei piloti Alfa Romeo dopo le prove libere del Gp di Turchia 2020

Kimi Räikkönen:
1° prova: 16° / 1:41.035 (23 giri) / 2° prova: 16° / 1:31.932 (43 giri)

"Le condizioni della pista sono state la sfida più grande questa mattina, anche se siamo riusciti a fare tutto quello che avevamo in programma. La giornata non era molto calda, le gomme erano dure e l'asfalto nuovo, e questa combinazione ha reso tutto molto scivoloso. E' ancora molto difficile trovare il giusto feeling con la vettura, anche se prometteva bene e tutto andava meglio ad ogni giro, ma alla fine è lo stesso per tutti. Naturalmente domani potrebbe piovere e abbiamo visto come l'asfalto diventa ancora più scivoloso quando è bagnato, quindi dovremo solo aspettare e vedere in quali condizioni correremo in qualifica".


Antonio Giovinazzi:
1° prova: 8° / 1:37.503 (21 giri) / 2° prova: 13° / 1:31.493 (39 giri)

"La pista sembra davvero bella, ma le condizioni erano così scivolose. E' stato molto difficile mettere tutto insieme, probabilmente le condizioni peggiori che ho sentito su una vettura di Formula 1 - ma almeno è stato lo stesso per tutti. Domani potrebbe essere ancora peggio, se piove o fa ancora più freddo, quindi vedremo cosa succederà. I primi giri in FP1 sono stati davvero difficili, la FP2 è stata un po' meglio, perché la pista è migliorata un po'. Queste condizioni possono essere un'opportunità per noi, tutto può succedere: dovremo essere acuti e fare un buon giro in qualifica"

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Turchia 2020


Tag
gp turchia | dichiarazioni raikkonen | dichiarazioni giovinazzi |


Commenti
- Formula1.it
La Formula Uno è finalmente tornata in Turchia, ma il primo giorno è stato alquanto problematico. ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it