GP Turchia, qualifiche: Stroll domina in modalità Aquaman

GP Turchia, qualifiche: Stroll domina in modalità Aquaman

By:
2029

Che non fosse un weekend normale lo si era capito già dalla giornata di venerdì. Tra pioggia, bandiere rosse e situazioni al limite della praticabilità, Lance Stroll si prende una pole position leggendaria. Sovvertiti tutti i pronostici, sono andate in scena le qualifiche più pazze e divertenti dell’intero mondiale. Ci si attendeva una prova di forza da parte di Hamilton ma la Mercedes è andata in netta difficoltà. A pochi chilometri da Istanbul, sono state le Racing Point e le Red Bull a dominare. Tra Stroll ed il compagno di squadra Perez, a fare il terzo incomodo c’è Max Verstappen che paga nel finale la scelta delle gomme intermedie. L'o’andese, però, è sembrato il più in palla e si candida alla vittoria finale del gran premio domani. Come detto, partiranno da lontano le Mercedes con Hamilton sesto e Bottas nono. Giornata assolutamente da dimenticare per le Ferrari che scrivono un’altra brutta pagina della stagione. Sia Vettel che Leclerc vengono eliminati nel Q2, vanificando i buoni risultati delle prove libere.


Prima sessione – Q1

Semaforo verde e si alza il sipario con delle condizioni metereologiche davvero proibitive. I piloti scendono subito in pista per evitare un peggioramento del tempo. Su un asfalto completamente bagnato, Max Verstappen perde il controllo della sua monoposto riuscendo ad evitare il fuori pista ma lamentando gravi problemi di aderenza. La sensazione, fin dall’inizio, è che può davvero succedere di tutto con queste condizioni al limite. Il primo tempo lo fa segnare Lando Norris in 2’07”947 a testimonianza delle difficoltà per tutti i piloti. La risposta arriva con Bottas in 2’07”001. Molte difficoltà in casa Ferrari che, al primo tentativo, piazza Vettel all’undicesimo posto e Leclerc al quattordicesimo. A dieci minuti dalla fine, è Ocon a guidare il gruppo in 2’06”115. Molti piloti rientrano ai box per montare le gomme full wet viste le enormi difficoltà con le intermedie. Tantissima acqua in pista e le Ferrari, uscite colpevolmente tardi dai box, a rischio eliminazione già al Q1. A sette minuti dalla conclusione, però, la qualifica viene interrotta dalla bandiera rossa a causa delle condizioni in peggioramento atmosferiche. Dopo uno stop di circa trenta minuti ed alcuni giri della safety car, il race director Masi dà il via libera alla ripresa delle qualifiche con sette minuti per chiudere il Q1. Momenti di grande attesa e tensione per le Ferrari alla ricerca del tempo buono per evitare l’eliminazione. Kimi Raikkonen va subito in testacoda e rischia il contatto con Leclerc. Il monegasco, però, va fuori pista al primo giro lanciato vanificando il tentativo. Finisce nella ghiaia anche Grosjean e la direzione gara decide nuovamente di fermare le qualifiche con la bandiera rossa. Si riparte con 3:30 sul cronometro, un solo tentativo per evitare l’eliminazione. Max Verstappen vola, con grande coraggio, e si prende la prima posizione in 1’57”485. Si migliorano le Ferrari con Vettel e Leclerc in quarta e quinta posizione. Clamorosamente si salva Hamilton che chiude in quattordicesima posizione, al limite dell’eliminazione. Vanno fuori: Magnussen, Kvyat, Grosjean, Russell e Latifi.

Seconda sessione – Q2

I piloti tornano in pista con una novità che potrebbe stravolgere le qualifiche. Al termine di tutte le sessioni, infatti, saranno investigati i tempi dei piloti transitati con doppia bandiera gialla al termine del Q1 dopo il fuori pista di Kvyat. Tornando in pista, i soli Sainz e Norris rientrano con la gomma intermedia. Tempi ancora molto alti e superiori ai due minuti, ci pensa Verstappen a mettersi al comando in 1’57”125 davanti alle Racing Point. Le due vetture in rosa precedono le Mercedes ancora in difficoltà. Faticano tantissimo Vettel e Leclerc che addirittura gira in 2’03. Volano, invece, le Red Bull che insieme alle Racing Point dominano la seconda sessione. A cinque minuti dalla conclusione, ancora Max Verstappen batte un colpo in 1’53”486 su una pista che diventa meno ostica. L’olandese continua a migliorarsi dimostrando di essere il più in palla e lanciando la sfida per la pole position. Momento di crisi per le Ferrari che non riescono a migliorarsi e vanno fuori in dodicesima e quattordicesima posizione. Clamoroso risultato negativo dopo gli ottimi segnali nelle prove libere. Insieme a Vettel e Leclerc, vengono eliminati Sainz, Norris e Gasly. Per la prima volta in stagione, entrambe le Alfa Romeo in Q3.

Terza sessione – Q3

Red Bull e Racing Point lanciano la sfida alla Mercedes per la pole position. Il primo tempo di Max Verstappen è di 1’52”326, quattro secondi più veloce del compagno di squadra Albon. Lo stesso distacco anche per Bottas ed Hamilton. Il solo Stroll riesce ad avvicinarsi all’olandese con un ritardo di +1.506. Tutti vengono spazzati via, però, da Perez in 1’52”037 che si mette al comando. A sei minuti dalla conclusione, Verstappen rientra ai box per montare la gomma intermedia. Una scelta condivisa anche in casa Mercedes per Bottas ed Hamilton. Ma, dopo qualche giro, Verstappen lamenta problemi di grip con le sue nuove gomme. Nel frattempo Sergio Perez è on fire e scende sotto l’1’50 con un super tempo da 1’49”321 davanti al compagno di squadra Stroll. E’ una battaglia che si decide all’ultimo tentativo sul fil di lana e Lance Stroll si prende la pole position in 1’47”765. Dietro di lui ci saranno Verstappen e Sergio Perez. Hamilton solo sesto mentre Bottas addirittura nono per una Mercedes in grande difficoltà sul circuito turco.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Turchia 2020


Tag
gp turchia | pole position stroll | qualifiche gp turchia | qualifiche instanbul |


Commenti
- Formula1.it
Che non fosse un weekend normale lo si era capito già dalla giornata di venerdì. Tra pioggia, bandiere ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it