GP Bahrain, prove libere: Hamilton è una freccia nel deserto

GP Bahrain, prove libere: Hamilton è una freccia nel deserto

By:
2649

Il mondiale 2020 ha già assegnato i suoi titoli con il settimo timbro di Lewis Hamilton e la classifica costruttori dominata dalle Mercedes. Eppure ci sono ancora tre gare da vivere che possono fornire degli spunti interessanti in vista della prossima stagione. Il weekend del Bahrain si apre con la pioggia nel deserto e tanta curiosità in vista della gara di domenica. Nonostante la paura occorsa dopo il violento incidente di Albon, le prove libere si sono svolte in totale tranquillità e con interessanti dati relativamente ai test sulle gomme per il 2021. In particolare la Mercedes ha svolto entrambe le sessioni con i nuovi pneumatici. Dal punto di vista cronometrico, Hamilton non vuole lasciare nemmeno le briciole alla concorrenza. E’ ancora il britannico il più veloce davanti a Verstappen e Bottas. Giornata negativa in casa Ferrari, con tempi molto lontani dai primi posti.


Prove Libere – Prima sessione

Come in Turchia, il weekend in Bahrain si apre sotto la pioggia con un circuito molto scivoloso. Piloti subito in pista testando le nuove gomme Pirelli per il 2021. Diverse modifiche sulle monoposto, anche le Ferrari presentano dei rastrelli aerodinamici. Dopo i primi dieci minuti di attività sul circuito, è Lewis Hamilton il più veloce in 1’31”014 davanti al compagno di squadra Bottas. Il pilota della Mercedes si migliora, poco dopo, in 1’30”503. Prima fase di sessione lenta per le Ferrari con Leclerc e Vettel rispettivamente al 15^ e 16^ posto. A girare sui tempi delle Mercedes, c’è Albon con la sua Red Bull che tocca l’1’30. Si unisce al gruppo di testa anche Verstappen in terza posizione. Nonostante una buona attività in pista, il circuito resta ancora insidioso e scivoloso. Tra bloccaggi ed errori, Leclerc finisce in testacoda in curva 2. A meno di un’ora dalla conclusione, Lewis Hamilton scende sotto il muro del 1’30: il tempo del britannico è di 1’29”033. Rispetto a qualche settimana fa, la pioggia influisce di meno sui tempi dei piloti che restano accettabili. Restano comunque le difficoltà nella guida come sottolineato da Max Verstappen nei consueti coloriti team radio. In casa Ferrari, Vettel e Leclerc continuano a girare sugli stessi tempi migliorandosi fino al decimo posto. La prima sessione si chiude con Lewis Hamilton al comando, seguito da Bottas e Sergio Perez. Un dato importante in casa Mercedes visto l’utilizzo, sia per giro veloce che per passo gara, delle gomme 2021.

Prove Libere – Seconda sessione

Si riparte con Raikkonen che inaugura la seconda sessione in pista. Rispetto alla mattina, proseguono i problemi nel guidare su un asfalto ancora insidioso. Qualche difficoltà anche per Bottas con lo sterzo segnalato tramite team radio. Il compagno di squadra Hamilton, invece, finisce lungo fuori pista. Al comando, a dettare il passo, si mette Sainz in 1’30”989. Prima fase che sorride alla McLaren con Norris al terzo posto. Ad eccezione di Norris e Giovinazzi, il resto dei piloti prosegue nel testare i nuovi penumatici per il 2021. In casa Ferrari deciso cambio di passo rispetto alla prima sessione: Leclerc e Vettel girano in quarta e quinta posizione. Il primo a scendere sotto il muro del 1’30 è Max Verstappen che si mette al comando in 1’29”3. Sulla stessa scia anche la Renault di Ricciardo che fa segnare un tempo di 1’29”603. Al secondo posto si conferma Sergio Perez, molto veloce anche nella prima sessione. In casa Mercedes si continuano a testare le muove gomme per il 2021. A 38 minuti dalla fine della sessione, tanta paura in pista: Albon perde il controllo della sua monoposto e finisce violentemente sulle barriere ad oltre 200 Km/h. Subito sventolate le bandiere rosse e sessione sospesa. Si riparte con mezz’ora di tempo per concludere l’attività del venerdì. Passa qualche minuto ed un’altra bandiera rossa ferma tutto: come in Turchia un cane corre sulla pista. Ultima fase di prove libere per cercare di migliorare il tempo di 1’29”318 segnato da Max Verstappen. Con qualche difficoltà nel gestire la sua monoposto, Lewis Hamilton dall’ultimo posto passa al sesto. Iniziano anche i test sul passo gara: Verstappen mette a referto un tempo di 1’34”697. A tredici minuti dalla conclusione, Hamilton batte il solito colpo da fuoriclasse. Il britannico si mette al comando in 1’28”971. Ultimi minuti dedicati alle prove di partenza ed agli ultimi giri in simulazione passo gara: Bottas fa segnare 1’35”2 mentre non si migliora Verstappen che gira su 1’35”9. Alla bandiera a scacchi, Hamilton si conferma il più veloce davanti a Verstappen e Bottas.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Bahrain 2020


Tag
gp bahrain | prove libere baharain | hamilton |


Commenti
- Formula1.it
Il mondiale 2020 ha già assegnato i suoi titoli con il settimo timbro di Lewis Hamilton e la classifica ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it