GP Bahrain: le pagelle

GP Bahrain: le pagelle

By:
3064

Un ritorno alla normalità per la F1 che, seppur in un periodo diverso dal solito, torna a far tappa in Bahrain che è normalmente presente nel calendario del Circus Iridato.
Sulla pista nata dalla mano di Hermann Tilke nel 2004, che dal 2014 si svolge in notturna, è andato in scena il quindicesimo round della stagione 2020, su una pista, a differenza di quelle scorse, assai nota per team e piloti.
Un appuntamento, quello alle porte di Manama, che ha regalato un grandissimo show grazie anche a spettacolari. e per fortuna senza conseguenze, incidenti e grazie anche a diversi problemi di affidabilità.
In generale la gara è stata movimentata e non priva di colpi di scena, tranne per quanto riguarda il nome del vincitore: Lewis Hamilton.

A differenza di quanto visto recentemente va segnalata la pessima prestazione della scuderia Ferrari, sia in qualifica che in gara che, di colpo, ha riportato la SF1000 a livelli prestazioni di inizio estate.
Un brutto segale dopo un periodo che aveva fatto ben sperare i membri del team sul fatto che ormani la crisi più profonda fosse alle spalle.

Andiamo allora ad analizzare il rendimento di questo quondicesimo round stagionale nel Gran Premio del Bahrain, di team e piloti, con le nostre pagelle.

Mercedes: 9
Hanno vinto tutto, ma continuano ad essere affamatl come non avessero vinto ancora nulla, non lasciando neppure le briciole ai rivali. Peccato per la gara di Bottas che preclude un doppio podio al team.

Hamilton: 10
La fame che ha lo spinge oltre limiti inimmaginabili. Dopo la 91esima vittoria della carriera e il 7° mondiale, continua ad essere perfetto annichilendo tutti, ancora una volta, centrando l'11° centro stagionale.

Bottas: 6
Sembra sia stato vittima di una foratura lenta ad inizio gara che lo forza a rivoluzionare la strategia, costringendolo ad una gara di rimonta che termina solo in ottava piazza. Peccato, anche se ormai non ha più nulla da giocarsi

Red Bull: 9
Bene per tutto il fine settimana, con entrambe le macchine. Massimizzano il potenziale che hanno, portando a casa un doppio podio, parzialmente meritato e parzialmente fortunoso.

Verstappen: 9 5
Al limite della perfezione, per tutto il fine settimana sembra capace di insidiare Lewis Hamilton, ma la zampata decisiva non arriva mai. Certo, molto più di una piccolezza che per nulla pregiudica il suo super weekend

Albon: 7.5
Male nelle prove libere dove mette la macchina a muro senza motivo alcuno.
Per il resto è davvero solido in qualifica così come in gara, non sfigurando troppo al cospetto di Verstappen. Secondo podio per lui...varrà la riconferma?

Ferrari: 4
Dopo dei fine settimana solidi, la Ferrari fa il gambero, tornando quella dell'estate, incapace di reagire alla superiorità dei rivali diretti. Probabilmente il prossimo fine settimana sarà peggiore, non certo un bel modo di terminare una stagione già estremamente complessa.

Leclerc: 7
Soffre una pessima Ferrari per tutto il weekend. Al via è arrembante ma poco può davanti ad una Ferrari lenta e incapace di gestire male le gomme. Alla fine porta a casa un insperato punto.

Vettel: 6
In qualifica è davanti a Leclerc. In gara, come Charles, soffre una pessima SF1000 terminando la gara fuori dai punti, dopo essersi anche girato.
Dopo il podio di Istanbul, torna a confrontarsi con la difficoltà che lo hanno accompagnato per tutto l'anno. Non il miglior modo di terminare la sua avventura in Rosso.

McLaren: 8
Up e down sin dall'inizio della stagione, ma in questo fine settimana portano a casa punti davvero pesanti, mettendo entrambe le macchine a punti, cosa che gli consente un bel passo avanti nella classifica costruttori.

Norris: 8
Bene in qualifica, dove è in Q3. In gara fa il suo, non sbaglia ed entra, ancora una volta, in top10, con una grandissima gara tutta all'attacco, dopo un avvio in sordina nel quale si tiene fuori dai guai.

Sainz: 8.5
In una gara pazza mette in mostra quella che è la sua dote migliore, la costanza e capacità di non fare errori, riuscendo a rimontare delle retrovie. Fa una gara con molti sorpassi e con un gran passo, giugendo gran sesto, portando a casa punti pesantissimi.

Racing Point: 5
Per una volta che hanno la chance di fare un risultato super per il team, la sfortuna si accanisce contro di loro, che mette K.O entrambe le macchine, una per guasto al motore ed una per crash.
Peccato il gran potenziale sprecato.

Perez: 9.5
Bnissimo in qualifica dove centra la seconda fila. In gara è superlativo, fa il massimo con ciò che ha tra le mani, restando per tutta la gara in zona podio  Peccato perché a due giri dalla fine la sfortuna si accanisce contro  di lui, costringendolo al ritiro per guai al motore.
UN PILOTA COSÌ DEVE RESTARE IN F1!

Stroll: 6
Continua il periodo no dopo aver contratto il Covid-19.
Non fa una bella qualifica, mentre in gara è costretto al ritiro dopo poche curve dalla ripartenza, poiché è centrato da Kvyat che lo fa ribaltare.
Deve resettarsi e ripartire al meglio nel 2021.

Renault: 7.5
Dopo il passo falso dello scorso fine settimana, tornano ad essere davvero competitivi, mettendo entrambe le macchine a punti. A questo punto, devono solamente trovare costanza per fare lo step in avanti rispetto ai team di centro gruppo.

Ricciardo: 8
Bene in qualifica, dove entra in Q3, così come in gara dove combatte per tutti i 57 giri.
Non appena ha la macchina giusta tra le mani, non perde mai occasione di mostrare il gran pilota che è.

Ocon: 7.5
Torna dietro a Daniel Ricciardo sia in qualifica che in gara ma, a differenza del solito è davvero combattivo, non rendendo la vita facile neppure al team mate. Un bel segnale di vita per quello che sarà il futuro compagno di squadra, Fernando Alonso

Alpha Tauri: 6.5
Dopo il weekend davvero negativo di Istanbul, arriva una bella reazione per il team di FranzTost, in un fine settimana nel quale portano a casa punti, anche se quasi ininfluenti in ottica classifica.

Gasly: 7.5
Non perde mai occasione di dimostrare quanto solido sia. Parte bene e combatte con Kvyat nei primi giri, poi grazie ad una strategia azzardata ma efficace porta a casa dei punti importanti, soffrendo però nel finale di gara.

Kvyat: 4
In modo intenzionale o meno è coinvolto nei due crash di giornata, sia con Grosjean che con Stroll. Parte bene, lotta con Gasly, ma tra penalità e poca velocità naufraga in fondo al gruppo.

Alfa Romeo Racing: 5
A dispetto delle scorse gare, anche a causa di una pista stop & go tornano nelle retrovie. In gara arrancano sempre nelle ultime posizioni, restando perfino dietro ad una Williams. Il 2021 dovrà essere diverso.

Raikkonen: 5
Danneggiata l'ala anteriore nelle prime curve, la sua gara è compromessa, e lotta per 57 giri con la Ferrari di Vettel, la Haas di Magnussen e la Williams di Latifi
Se per un campione del mondo va bene, va bene a tutti...

Giovinazzi: 6
Soffre, come Raikkonen e i motorizzati Ferrari, una pista inadatta alla PU made in Maranello.
Malgrado tutto lotta e chiude quasi in zona punti, dimostrandosi davvero solido.
Manca ancora di costanza di rendimento.

Haas: 10
0 per la presentazione, 10 per la resistenza della macchina (applausi a Dallara) che permette di evitare la tragedia nel crash di Grosjean.
Occhi, per forza di cose, già al 2021.

Grosjean: 10
10 per i riflessi e la lucidità nel non perdere i sensi e riuscire in tempi record ad uscire dai rottami in fiamme della sua VF-20.
Grazie a tutto ciò minimizza con poche ustioni quella che poteva essere una tragedia.

Magnussen: 6
Sa di essere fuori dal team e dalla F1 e gareggia con il macigno delle immagini del terribile crash di Grosjean nella mente.
Malgrado tutto lotta e porta a casa la macchina, ma con un mezzo inadatto poco può.

Williams: 6
Bene in qualifica con Russell, così come in gara. Sfruttano le varie situazioni, in una gara pazza e giungono quasi in zona punti.
Male certo, ma benissimo considerando il recente passato.

Russell: 8
Grande fine settimana per il pilotino Mercedes, che con una super qualifica sfiora la Q3 e in gara entra quasi in top10.
Con il mezzo che ha, chapeau davanti alla sua prestazione

Latifi: 6
Rispetto a Russell è un passo indietro ma la sua dote principale è quella di portare a casa la macchina. Ciò, unito ad una giornata scevra da errori, lo porta sotto la bandiera a scacchi in modo dignitoso.
Ora serve lo step di performance per il 2021.


Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Bahrain 2020


Tag
f1 | ferrari | red bull | mercedes | mclaren | vettel | leclerc | norris | hamilton | bottas | norris | verstappen |


Commenti
- Formula1.it
Premessa: il fatto più importante del GP del Bahrain è che Romain Grosjean stia bene dopo il terribile ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it