Alfa Romeo, un week end da dimenticare
By:
3326

E' stato un Gran Premio del Bahrain drammatico, con momenti di grande emozione, soprattutto all'inizio ed alla fine della gara.

Al primo start come sempre Antonio Giovinazzi parte molto bene, passando dalla P16 all'11° posto, ma la gara viene interrotta dalla bandiera rossa dopo il terribile incidente a Romain Grosjean. La vettura del francese si è schiantata pesantemente nel primo giro, andando in fiamme mentre si divideva in due contro il guardrail: per fortuna abbiamo tutti potuto tirare un sospiro di sollievo vedendo Romain che si allontanava dalle fiamme, scosso ma al sicuro.
 
Alla ripartenza, dopo una lunga interruzione per consentire la riparazione della barriera, è stato Kimi Räikkönen ad avere lo spunto migliore, arrivando in P13. Purtroppo i danni subiti dal finlandese nelle fasi iniziali hanno di fatto compromesso il resto della sua corsa: i danni al fondo hanno compromesso l'aerodinamica della C39 e hanno costretto Kimi a lottare con diversi problemi di stabilità per il resto della serata.
 
Antonio, invece, è riuscito ad avere un ritmo discreto e ha trascorso gran parte della gara appena fuori dalla zona punti, lottando con le Ferrari e tenendo testa agli avversari che lo circondavano. A pochi giri dal termine la safety car, chiamata per consentire la rimozione della RP di Sergio Perez, ha di fatto messo fine alla gara ma la squadra, sperando in una ripartenza che non è arrivata, ha scelto di richiamare ai box Antonio che era in P13 per tentare un azzardo con gomme morbide nuove. Purtroppo la gara si è conclusa alle spalle della Safety Car e la strategia è saltata rilegando Giovinazzi addirittura in P16.
 La prossima settimana si correrà sul circuito "esterno" del Bahrain International Circuit e probabilmente sarà ancora più difficile arrivare in zona punti a causa di una Power Unit Ferrari fortemente in difficoltà su un circuito dove la potenza motore è fondamentale.


Queste le dichiarazioni degli uomini Alfa Romeo Racing dopo il Gran Premio del Bahrain
 
Frédéric Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing ORLEN e CEO Sauber Motorsport AG: "Prima di prendere in considerazione il risultato sportivo, è importante esprimere il nostro sollievo nel vedere Romain Grosjean andarsene con relativamente poco danno da una incidente così terrificante. Vedere le immagini sui nostri schermi televisivi è stata un'esperienza mozzafiato e l'esito di questo incidente è la testimonianza dei grandi passi avanti fatti dalla FIA e dalla F1 nel rendere il nostro sport più sicuro. Non ci si può mai compiacere quando c'è di mezzo la sicurezza, ma è rincuorante vedere che le lezioni vengono messe in pratica. Per quanto riguarda la gara, è stata una notte sfortunata in cui abbiamo avuto la possibilità di ottenere un buon risultato che ci è stato tolto da alcune sfortunate circostanze. La grande partenza di Antonio è stata annullata dalla bandiera rossa e la gara di Kimi è stata annullata perché ha subito danni in entrambe le partenze. E' stato un fine settimana impegnativo, ma ora possiamo solo concentrarci sulla gara della prossima settimana".
 
 
Kimi Räikkönen (vettura numero 7):
Alfa Romeo Racing ORLEN C39 (telaio 05/Ferrari)
Risultato della gara: 15
Giro più veloce: 1:33.573
Pneumatici: Nuovo medio (1 giro) - Nuovo medio (15 giri) - Nuovo duro (24 giri) - Usato medio (17 giri)

"Come tutti, sono contento di vedere che Romain sta bene: nessuno è abituato a vedere incidenti del genere in questi giorni, quindi è importante vedere che è riuscito ad andarsene. Una volta che la gara riparte e sei in macchina, però, ti concentri solo su questo: purtroppo la mia gara è stata compromessa all'inizio, perché ho subito danni in entrambe le partenze. Ho avuto un contatto con il fondo nella prima partenza e poi con l'ala anteriore e con il lato destro nella seconda e questo mi ha tolto molte prestazioni. La macchina è stata veloce nei primi giri dopo le soste, ma il danno ha fatto scendere rapidamente il ritmo. E' un peccato, perché la macchina si comportava abbastanza bene in pista, ma non siamo riusciti a far fruttare quel potenziale".
 

Antonio Giovinazzi (vettura numero 99):
Alfa Romeo Racing ORLEN C39 (telaio 04/Ferrari)
Risultato della gara: 16° posto
Giro più veloce: 1:34.536
Pneumatici: Nuovo medio (1 giro) - Nuovo medio (19 giri) - Nuovo duro (33 giri) - Nuovo morbido (3 giri)

"Sono stato davvero sollevato nel vedere Romain allontanarsi da quell'enorme incidente: vederlo scendere dalla macchina è stata la cosa migliore di questa sera. Spero che le sue ferite non siano troppo gravi e che possa tornare presto da noi. Per quanto riguarda la gara, sono partito benissimo e ho recuperato molte posizioni prima della bandiera rossa - ero 11°, ma sono stato riportato in P14 alla ripartenza. Il secondo start non è stato così buono e poi mi sono adattato al ritmo: il nostro passo è stato abbastanza buono, ma ho la sensazione che le nostre scelte per la gara non abbiano dato i frutti sperati. Abbiamo scelto di rimanere fuori con le gomme dure e ci siamo fermati solo quando è uscita la safety car finale, ma alla fine non ha funzionato. E' ora di spostare l'attenzione sulla prossima settimana e sperare che vada meglio".

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Bahrain 2020


Tag
gp bahrain | gara f1 sakhir | dichiarazioni giovinazzi | dichiarazioni raikkonen |


Commenti
- Formula1.it
E' stato un Gran Premio del Bahrain drammatico, con momenti di grande emozione, soprattutto all'inizio ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it