GP Bahrain: Hamilton domina, Grosjean miracolato tra le fiamme

GP Bahrain: Hamilton domina, Grosjean miracolato tra le fiamme

By:
3618

Romain Grosjean è vivo. Si è salvato miracolosamente dal terribile incidente. Tutto passa in secondo piano rispetto all’incidente di gravità mortale occorso al pilota della Haas. Secondi di terrore interminabili con un lieto fine inaspettato da parte di tutti. Grosjean ce l’ha fatta con la sua stessa forza, aggrappandosi a quella voglia di vivere e salvandosi dall’inferno di fuoco.

Tornando alla terz’ultima tappa di questo mondiale 2020, prosegue il monologo di Lewis Hamilton che conduce la gara in testa dall’inizio alla fine senza particolari problemi. Dietro di lui, completano il podio Verstappen ed Albon in un weekend da incorniciare per la Red Bull nonostante qualche scelta cervellotica nelle strategie di gara. Una menzione d’onore la merita Perez che vede sfumare il podio a pochi giri dalla conclusione per la rottura del motore.

Delude, invece, ancora la Ferrari lontanissima dalle posizioni che contano ed alle prese con i consueti problemi di potenza rispetto agli avversari. Male anche Bottas che finisce nelle retrovie nonostante la partenza dalla prima fila.

La Gara

La luce dei riflettori dà il benvenuto in pista ai piloti per il gran premio del Bahrain. Serata calda e cielo sereno sul circuito di Sakhir con prima fila targata Mercedes seguita dalle due Red Bull. Più distanziate le Ferrari che, dalla sesta fila, si ritrovano costrette ad una gara di rimonta: gomma bianca per Leclerc, gialla per Vettel. Allo spegnimento dei semafori, Hamilton parte a razzo con un ottimo spunto mentre Bottas perde addirittura quattro posizioni sorpassato da Verstappen, Perez, Albon e Ricciardo.

Dopo curva 1, però, gli animi si gelano sia in pista che ai box: la Haas di Grosjean va a sbattere violentemente contro il muro e prende fuoco. Una scena terribile con lieto fine grazie alla forza del pilota stesso capace di uscire dalla sua monoposto avvolta nelle fiamme. Dopo i primi soccorsi, Grosjean viene portato in ospedale con l’elicotterio. Un autentico miracolo in pista per un incidente dalla gravità mortale.

Repentina, sul circuito, la bandiera rossa con tutti i piloti rientrati alla pit lane. Dopo quasi un’ora di stop per consentire gli interventi di sicurezza sul circuito, riparte il gran premio del Bahrain con una nuova partenza dalla griglia. Ancora una volta ottimo spunto di Hamilton che scappa via mentre Verstappen si mette all’inseguimento davanti a Perez.

La ripartenza dura veramente poco, però, per un nuovo incidente. Questa volta è Stroll che addirittura si ribalta con la sua Racing Point. Necessario l’ingresso della safety car in attesa che la pista venga liberata dalla monoposto rosa e ripulita. Ne approfitta Bottas che rientra ai box a causa di una foratura e monta gomma bianca ritrovandosi in fondo al gruppo.

Ottimo, invece, lo spunto di Leclerc che si ritrova in settima posizione a differenza di Vettel lontano al quindicesimo posto. Ripartenza della gara all’ottavo giro con un duello accesissimo tra Leclerc e Ocon per la sesta posizione. Il monegasco non riesce nel sorpasso e si ritrova a difendersi dagli attacchi del futuro compagno di squadra Sainz che lo passa con grande grinta. In grossa difficoltà il pilota Ferrari che paga la diversa potenza di motore rispetto agli avversari e viene passato anche da Ricciardo e Gasly che lo costringono al decimo posto.

Gran premio di sofferenza per la scuderia rossa come sottolineato anche dalla difficoltà di guida per Sebastian Vettel. Il tedesco si ritrova in ultima posizione mentre Bottas prova la grande rimonta dalle retrovie.

Al 18^ giro iniziano i pit stop mentre rientra anche Kvyat ai box per scontare i dieci secondi di penalità dopo l’incidente con Stroll. Due giri dopo rientra anche Hamilton lasciando strada libera a Verstappen come nuovo leader della gara. L’olandese si ferma, però, poco dopo cedendo nuovamente il posto al campione britannico.

La lotta per la vittoria finale è accesissima tra i due piloti che scelgono strategie di gara diverse sia in termini di soste che di scelta delle gomme. Situazione simile anche per la terza posizione con un sorprendente Perez che non vuole mollare ed Albon che conferma la competitività della Red Bull.

Tra i più in palla nel deserto del Bahrain, c’è il futuro ferrarista Sainz. Dopo il duello con Leclerc, il pilota McLaren supera in sequenza sia Ocon che Ricciardo prendendosi il sesto posto al 28^ giro. Hamilton prova a gestire le sue gomme ma, passato il trentesimo giro, inizia a lamentarsi delle forti vibrazioni tramite team radio. Al 35^ giro rientrano sia Verstappen che Albon per una mossa all in della Red Bull con l’obiettivo di andare fino in fondo. Una scelta cervellotica che permette ad Hamilton di rientrare subito ai box e riprendere ad allungare come leader della corsa.

Nella pancia del gruppo, invece, è lotta vera all’interno della scuderia Renault: Ocon e Ricciardo battagliano per la zona punti mettendo nel mirino anche Charles Leclerc. Il monegasco continua a vivacchiare in ottava posizione patendo tantissimo la differenza di potenza rispetto agli avversari.

A dieci giri dalla conclusioni, ulteriore mossa della Red Bull che fa rientrare nuovamente Verstappen per la terza sosta giornaliera. Hamilton, però, prosegue da leader senza dare alcun segno di difficoltà specialmente nella gestione delle gomme. Il campione britannico prosegue nella sua passerella finale ma dietro di lui succede di tutto negli ultimi giri. Dopo una grandissima gara, infatti, fumo bianco e fiamme anche sulla Racing Point di Perez costretto al ritiro ed alla rinuncia al terzo posto. Ne approfitta Albon che sale sul podio dietro Verstappen in regime di safety car. Ad andamento lento, il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton vince anche il gran premio del Bahrain davanti alle due Red Bull di Verstappen ed Albon.

Giornata negativa per la Ferrari, in linea con le qualifiche di ieri, ma anche per Bottas che termina lontanissimo

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Bahrain 2020


Tag
incidente grosjean | gp bahrain | vittoria hamilton |


Commenti
- Formula1.it
Romain Grosjean è vivo. Si è salvato miracolosamente dal terribile incidente. Tutto passa in secondo ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it