Alfa Romeo: ad Abu Dhabi per cogliere le occasioni
By:
3135

Il prossimo fine settimana, il Gran Premio di Abu Dhabi, segnerà l'ultimo capitolo di una pazza stagione 2020, un anno che ha gettato lo sport - oltre che il mondo - in tumulto per ragioni che vanno ben oltre il regno della competizione e del divertimento.

Mentre il mondo si trovava alle prese con la pandemia di Covid-19, questo sport, come la maggior parte delle altre imprese, si è fermato per la maggior parte dei quattro mesi. I motori si sono spenti, i garage si sono chiusi: La Formula Uno si dimenticò delle auto e fece la sua parte nell'affrontare l'emergenza sanitaria, mentre la gente faceva sacrifici per il bene comune.

In questo panorama, mentre il mondo emergeva dai primi lockdown all'inizio dell'estate, lo sport tornava ad essere protagonista. A luglio, quando ci siamo riuniti a Spielberg per il Gran Premio d'Austria, non sapevamo quante gare avremmo potuto disputare. Tra i tamponi per il naso, la novità delle maschere facciali e le restrizioni che hanno invaso il paddock, pochi avrebbero previsto che il calendario finale sarebbe stato caratterizzato da 17 gare: è la testimonianza degli sforzi e della pianificazione della FIA e della Formula Uno, con la collaborazione dei team, che hanno permesso a questo sport di andare in scena.


E' stata una stagione incredibile, costellata di risultati inaspettati, di gare entusiasmanti e di momenti di grande emozione, oltre cinque mesi e mezzo di corse pazzesche e intense.

per alcune scuderie i risultati in pista non sono stato quelli aspettati a inizio stagione, tra questi oltre alla Ferrari sicuramente possiamo aggiungere l'Alfa Romeo, azzoppati insieme alla Haas da un motore castrato dal tanto discusso accordo tra Ferrari e FIA.

Nelle ultime settimane però da Maranello arrivano notizie incoraggianti sul motore 2021 e la speranza di risorgere a posizioni migliori è enorme.

Un ultimo capitolo attende ancora di essere scritto, un ultimo sforzo prima di un po' di meritato riposo...

Queste le dichiarazioni del team Alfa Romeo prima del Gp di Abu Dhabi 2020:

Frédéric Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing ORLEN e CEO Sauber Motorsport AG: "Ci avviciniamo all'ultima gara della stagione con un occhio alla gara e un occhio al prossimo anno. Il passaggio al 2021 sarà piuttosto insolito, a differenza di quanto abbiamo fatto negli ultimi anni, e dobbiamo assicurarci di avere le priorità per massimizzare le nostre prestazioni sia nel 2021 che nel 2022. Allo stesso tempo, c'è ancora un lavoro importante che ci aspetta ad Abu Dhabi e non possiamo permetterci di avvicinarci alla gara finale senza la giusta attenzione. La lotta in campionato è ancora serrata e abbiamo visto per tutta la stagione che si svolgono gare caotiche con risultati inaspettati. Dobbiamo metterci nella condizione di essere quelli che ne beneficiano se la gara si svolge in questo modo".

Kimi Räikkönen (numero 7):
"E' stata una stagione lunga e intensa e c'è ancora una gara da fare prima della pausa invernale. Certo, si vuole finire bene, ma la gara non sarà diversa da tutte le altre. La pista di Abu Dhabi è una pista che conosciamo abbastanza bene, quindi non ci aspettiamo molte sorprese, ma quest'anno l'ordine è stato scosso spesso, quindi chissà cosa ci aspetta. Se abbiamo una possibilità, dobbiamo essere pronti a coglierla. Abbiamo avuto un paio di weekend difficili che non hanno mostrato i progressi che abbiamo fatto, quindi speriamo di poter tornare a lottare per i punti e tornare a casa per le vacanze con un sorriso".
 
Antonio Giovinazzi (auto numero 99):
"Abu Dhabi è un bel posto per concludere la stagione e noi puntiamo a finire in alto. Con così tante triplette non c'è quasi più tempo per respirare, ma il lato positivo è che non si perde la concentrazione tra una gara e l'altra ed è molto più facile entrare nel ritmo del weekend di gara. Non siamo stati in grado di mostrare il nostro vero ritmo in Bahrain e Abu Dhabi è un'altra pista dove i sorpassi possono essere difficili, quindi dobbiamo massimizzare ogni sessione per essere il più possibile alti il giorno della gara. Vogliamo essere in lotta per i punti domenica e mostrare tutto quello che possiamo fare, prima di chiudere la stagione e ricaricare le batterie nella pausa. Non vedo l'ora di ritrovare la mia famiglia e i miei amici, è stato un anno molto difficile con così tante gare in così poco tempo e in circostanze piuttosto straordinarie. Penso che tutti si godranno momenti più tranquilli prima di ricominciare tutto da capo nel 2021"

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Abu Dhabi 2020


Tag
gp Abu Dhabi | anteprima Alfa Romeo racing |


Commenti
- Formula1.it
Il prossimo fine settimana, il Gran Premio di Abu Dhabi, segnerà l'ultimo capitolo di una pazza stagione ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it