GP Abu Dhabi, prove libere: Mercedes davanti ma Verstappen non molla
3255

Si alza il sipario sull’ultimo weekend di Formula 1. Volge al termine il mondiale 2020 sul circuito di Yas Marina per il gran premio di Abu Dhabi. Non voleva mancare a questa ultima tappa Lewis Hamilton, dopo l’assenza di settimana scorsa per Covid. Oltre al campione del mondo, però, da segnalare anche altre novità: Russell nuovamente sulla sua Williams, Mick Schumacher al debutto sulla Haas ed ultimo weekend da Ferrarista per Sebastian Vettel dopo sei stagioni. Tornando alla pista, l’ultima giornata di prove libere dell’anno si chiude come era iniziato: le Mercedes sono davanti a tutti con Bottas al comando davanti ad Hamilton. Le due frecce nere sono seguite dalle Red Bull ma Verstappen dimostra di essere molto competitivo nelle simulazioni di passo gara. Più lontane le Ferrari che chiudono all’ottavo e quindicesimo posto rispettivamente con Leclerc e Vettel. 


Prove Libere – Prima sessione

La splendida giornata di sole accoglie l’esordio, in una sessione ufficiale, di Mick Schumacher con la Haas. La giornata odierna sarà dedicata a molte novità in vista del 2021. Il ritorno di Hamilton, dopo la positività al Covid, coincide con una repentina attività in pista del pilota britannico. Il primo tempo lo fa segnare il compagno di squadra Bottas in 1:39:313. Alle sue spalle si piazza Raikkonen in 1:40:541 mentre completa il podio Latifi in 1:41:063. Dopo quasi mezz’ora di attività in pista, primi problemi per le monoposto: Hamilton rientra ai box lamentando difficoltà con i pedali della sua monoposto. Poco dopo è costretto a fermarsi, a bordo pista, anche Ricciardo con la sua Renault. Altra novità di giornata riguarda anche le qualifiche: Sergio Perez sarà costretto a partire dal fondo della griglia per la sostituzione del motore endotermico, turbo-compressore e MGU-K. Ad un’ora dalla conclusione, batte un colpo Verstappen che si mette al comando in 1:39:113. Non si fa attendere la risposta di un motivato Bottas che si migliora di molto facendo segnare un tempo di 1:37:412. Nel frattempo è ancora costretto ai box Lewis Hamilton: si lavora con grande intensità sulla sua pedaliera mentre in classifica resta fermo con il tempo altissimo di 1:50:189. Spostandoci in casa Ferrari, sia Leclercche Vettel restano fuori dalla top ten mentre Mick Schumacher occupa la quindicesima posizione in 1:43:647. Nell’ultima mezz’ora di sessione, torna in pista Lewis Hamilton che si migliora in maniera netta entrando in top ten. MaxVerstappen, invece, si rimette al comando in 1:37:378 con gomma rossa e prosegue nel duello personale con Bottas. Molto veloce, in casa RedBull, anche Albon che si piazza al quarto posto: molto veloce ed aggressivo il pilota che termina anche in testacoda durante un giro lanciato. Ultimi quindici minuti di sessione dedicate alle simulazioni di passo gara. Sorprendente, anche in questo caso, Verstappen che gira molto veloce in 1:42:7 davanti a Mercedes e Ferrari. Interessanti i dati cronometrici di Leclerc molto vicino alle frecce nere. 

Prove Libere – Seconda sessione

Si riparte senza Mick Schumacher. Il figlio d’arte, dopo aver girato nella prima sessione, lascia il volante della Haas a Magnussen. Il primo ad andare al comando è Kimi Raikkonen con un tempo di 1:38:943. Tutti i piloti in pista montano le nuove gomme Pirelli per il 2021, testando mescole e tenute su strada. Scendono in pista anche le Mercedes e Bottas si mette a dettare il passo in 1:37:818. Come nella prima sessione, anche in questa pomeridiana qualche problemino sulla vettura di Hamilton: dopo i pedali in mattinata, questa volta ci si concentra sul volante. Dopo qualche controllo, le frecce nere tornano in pista a dettare il passo: 1:36:479 per Hamilton e 1:36:276 per Bottas al comando. Ad un’ora dalla conclusione delle prove libere, il box Mercedes comunica la sostituzione del volante del campione britannico come “cambio programmato”. Il terzo gradino del podio è occupato da Verstappen mentre sono lontane le Ferrari addirittura in sedicesima e diciassettesima posizione. Cambio gomme al box Mercedes a quasi mezz’ora dalla conclusione: con le rosse Hamilton e Bottas volano. Il britannico fa segnare un tempo da 1:36:097 ma gli viene annullato per track limits. Ne approfitta Bottas per mettersi al comando in 1:36:276, mentre le Red Bull continuano ad occupare terzo e quarto posto. Si migliorano anche le Ferrari: Leclerc è ottavo, mentre Vettel risale sino al quattordicesimo posto. Con notevole anticipo, Sergio Perez si concentra sulle simulazioni di passo gara con gomma bianca. Il messicano sarà costretto ad una domenica di rimonta dovendo partire dall’ultimo posto in griglia. Come nella sessione mattutina, ottime sensazioni ancora una volta per Verstappen in modalità simulazione passo gara. L’olandese appare molto veloce e competitivo rispetto alla concorrenza. Momenti di paura e tensione negli ultimi minuti di sessione: fumo bianco che si trasforma in fiamme sull’Alfa Romeo di Raikkonen costretto ad accostare la vettura ed uscire velocemente dall’abitacolo. Pilota illeso e sessione fermata dalla bandiera rossa. Si riparte con soli quattro minuti rimanenti sul cronometro. Si conferma Bottas il più veloce di giornata davanti ad Hamilton e Verstappen. L’olandese, però, è molto competitivo nelle simulazioni di passo gara.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Abu Dhabi 2020


Tag
gp Abu Dhabi | prove libere Abu Dhabi |


Commenti
-
Formula1.it

Si alza il sipario sull’ultimo weekend di Formula 1. Volge al termine il mondiale 2020 sul circuito ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it