Alfa Romeo, decisione dolorosa ma necessaria
By:
4778

Quando a gennaio Alfa Romeo ha preso la decisione di interrompere lo sviluppo della sua monoposto 2021, sapeva che avrebbe potuto affrontare diversi problemi nel breve termine.
La scuderia è bene inserita nella serrata lotta di centro gruppo e qualsiasi piccolo miglioramento che i rivali porteranno rischia di far scivolare l'Alfa Romeo nelle zone più arretrate della classifica.

Nonostante il grande progresso fatto in termini di ritmo, al momento non sono stati raccolti molti più punti della passata stagione, e con la Williams che ha beneficiato più delle altre del caos nel GP d'Ungheria conquistando 10 punti preziosi, l'Alfa Romeo sembra destinata a portare a casa un nono posto quest'anno, sapendo che non porterà altri aggiornamenti alle sue vetture.


Al momento è chiaro che la Haas è dietro in termini di ritmo e punti, ma la distanza da Aston Martin è troppa e forse anche Williams continuerà a migliorare. Nonostante questo il boss di Alfa Romeo Fred Vasseur non ha assolutamente rimpianti per la scelta che è stata presa.

Certo c'è un po' di frustrazione per la mancata competitività, come Kimi Raikkonen ha espresso via radio alla squadra dopo il GP di Gran Bretagna, ma a lungo termine Vasseur è convinto che questo è un caso di dolore a breve termine per un guadagno a lungo termine.

"Mi piacerebbe che la squadra segnasse più punti. Abbiamo fatto alcuni grandi sforzi all'interno della squadra, ma la ragione principale per cui stiamo perdendo un po' in prestazioni dall'inizio della stagione è perché abbiamo deciso di passare, da gennaio, al 100% sul 2022.. Quando vedo gli aggiornamenti degli altri team, anche se tutti dicono che sono passati alla vettura 2022, hanno aggiornamenti ogni singolo weekend! Ma quando abbiamo preso la decisione sapevo che se si passa al 100% alla macchina del prossimo anno, allora non si svilupperà la macchina del 2021. E questo è il caso. Ma penso che sia stata la decisione giusta per noi, perché considerando dove eravamo l'anno scorso, se manteniamo la stessa macchina e continuiamo a investire e svilupparla, non sono sicuro che abbia completamente senso in termini di posizione in campionato. Se si dà un'occhiata al divario con Toro Rosso [AlphaTauri] o Renault [Alpine], il divario è enorme, ma sono davvero convinto che sia stata la decisione giusta. Sapevamo che c'era un lato positivo e uno negativo, ma ora bisogna affrontare il lato negativo."

Vasseur comunque pensa che ci sia ancora molto da giocare in questa stagione. E ritiene che i piccoli margini che la squadra ha bisogno di fare in Q3 possono essere trovati sia dai piloti che dagli ingegneri estraendo di più dal pacchetto attuale.

"Non torneremo nella galleria del vento di sicuro, e il motore è congelato. Ma come squadra abbiamo un sacco di spazio per migliorare. Se si dà un'occhiata al confronto tra i nostri piloti, uno è più performante in qualifica, l'altro in gara. E dobbiamo ottenere il meglio da entrambi. Con le operazioni in pista, sono sicuro che abbiamo spazio per migliorare, proprio come in termini di gestione delle gomme, set up della vettura e su ogni singolo argomento che si deve affrontare in pista. Questo è importante per me, perché tutti i miglioramenti che faremo come squadra su questo lato, è anche probabilmente quello che si può portare avanti per il prossimo anno. Abbiamo margini di miglioramento e non stiamo parlando di secondi. Molto spesso tra P8, P9 e P14 ci sono solo un paio di decimi. Voglio tenere tutti sotto pressione e continuare a spingere nella stessa direzione".

Ma la ragione per cui Vasseur accetta i problemi attuali è perché prevede la possibilità di un decente passo avanti il prossimo anno.

Oltre al vantaggio che spera che l'Alfa Romeo abbia ottenuto grazie al nuovo regolamento, l'ulteriore riduzione del tetto dei costi e un cambiamento della struttura dei premi in denaro della F1, consente di essere ottimisti.

"Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di muoverci molto rapidamente e molto presto sul 2022. Anche se abbiamo il budget cap in questa stagione, sappiamo perfettamente che le auto attuali sono state sviluppate prima che questo arrivasse. Il 2022 sarà la prima stagione con l'auto sviluppata sotto il budget cap, da zero. Direi che siamo ancora molto al di sotto del tetto massimo, e spero di arrivarci l'anno prossimo. È una vera opportunità per noi. La sto considerando come un'opportunità che giocherà a nostro favore; quando la maggior parte delle altre squadre dovrà ridurre la dimensione della loro squadra o cambiare l'approccio o farlo in modo diverso. Siamo ancora nella posizione di aumentare le dimensioni, la capacità, l'organico. Significa che siamo ancora con una dinamica positiva. Il tetto dei costi, per noi, è solo il passo successivo. E la migliore distribuzione dei premi, sarà anche un'opportunità per noi. Sul quadro globale sono più che positivo. Ciò che è molto importante è anche la stabilità della squadra. Abbiamo rinnovato l'accordo con Alfa Romeo, e penso che su ogni singola area della società abbiamo i semafori verdi. Ma, sapete, non è abbastanza per me. So perfettamente che bisogna fare una buona macchina, avere una buona formazione di piloti, fare un buon lavoro in pista. Alla fine si tratta di corse, non è solo una questione di numeri".

Tornando sulla frustrazione che Raikkonen ha mostrato via radio dopo Silverstone, Vasseur la considera attualmente come il segnale positivo che le persone sono pienamente motivate a fare meglio.

"Penso che quando sei ambizioso, e Kimi è ambizionso e tutta la squadra è fatta di persone ambiziose, la reazione, quando stai lottando, e sei appena fuori dai punti, perché a due giri dalla fine siamo P10... allora la frustrazione è lì. Dobbiamo avere una macchina migliore. Abbiamo bisogno di rendere la macchina più veloce, di sicuro. Ma abbiamo preso una decisione e non è sullo sviluppo aerodinamico che avverrà ancora. Ma abbiamo alcuni cose da migliorare sulla macchina, il setup o la gestione delle gomme, per essere più veloci. Si capisce perfettamente la frustrazione del pilota quando è in macchina e vuole fare un lavoro migliore. E penso che sia una prova di motivazione per me. Quindi mi va bene così".


Tag
dichiarazioni vasseur | alfa romeo 2022 |


Commenti
- Formula1.it
Quando a gennaio Alfa Romeo ha preso la decisione di interrompere lo sviluppo della sua monoposto 2021, ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it