Red Bull e Ferrari promuovono le sospensioni Mercedes: Nulla di illegale. La McLaren...
2173

Le sospensioni posteriori della Mercedes sono state sotto i riflettori nel corso degli ultimi giorni. Analizzando alcuni filmati, infatti, si è osservato che in rettilineo la vettura si schiaccia in maniera evidente guadagnandone di velocità. L’accusa velata è che esista un sistema che faccia attivare alla bisogna questa procedura. Tuttavia, i team concorrenti della scuderia tedesca si sono detti poco sorpresi da tale comportamento dell'auto campione del mondo in carica.

Il team principal della Red Bull, Christian Horner, ha dichiarato dopo il GP degli Stati Uniti che il sistema utilizzato dalla scuderia tedesca potrebbe fare la differenza nelle restanti gare della stagione. Ma ha affermato anche che a suo parere non nessun regolamento è stato infranto:

"Avrà una maggiore influenza su alcune piste rispetto ad altre. Negli Stati Uniti non si è visto molto, ma da qualche parte come Jeddah, ad esempio, potrebbe essere piuttosto determinante. È contro le regole? Non riteniamo che sia illegale, no. È qualcosa che è stato usato storicamente. Lo abbiamo visto usato da loro in passato".


Pure Mattia Binotto, boss della Ferrari, ha ammesso che non c'è nulla di troppo sorprendente nel sistema Mercedes e concorda sul fatto che si tratti di un qualcosa di legale nonostante l'attenzione che sta ricevendo:

"Sinceramente non sono molto interessato a questa discussione. Non li seguo davvero. Ne ho sentito parlare, ma non vedo nulla di sbagliato o illegale nelle sospensioni Mercedes. Non sono sorpreso".

Più prudente, ma sulla stessa falsa riga, il boss della McLaren, Andreas Seidl, il quale ha affermato che il suo team al momento non è troppo interessato a contestare la 'novità' apportata da Hamilton&Co:

"Ad essere onesti, ho visto solo ieri il video di Sky, quando l'analisi è stata completata. Ma non ci siamo ancora concentrati su questo argomento. Abbiamo abbastanza da fare su noi stessi per realizzare un buon weekend di gara. Quindi ne riparleremo tra una settimana, una volta che avremo esaminato la vicenda come squadra. Vedremo se c'è davvero qualcosa dietro o è solo uno spettro che sta attraversando il paddock in questo momento".


Tag
sospensioni mercedes | red bull | ferrari | mclaren | formula 1 |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it