Hamilton
2099

Quando siamo a due gare dalla fine del campionato 2021, la battaglia per i titoli piloti e costruttori è ancora apertissima, con Mercedes e Red Bull impegnate in un testa a testa senza esclusione di colpi. Si tratta di un duello che sta suscintando grande entusiasmo ed anche molte polemiche tra gli appassionati di questo sport. Stavolta a dire la sua è il sette volte campione del mondo, nonché principale protagonista della vicenda, Lewis Hamilton.

Le parole di Hamilton

Il pilota britannico della Mercedes ha rilasciato una lunga intervista alla stampa (presente anche Motorsport.com che ne ha riportato le parole) in cui ha parlato della lotta per il titolo con Max Verstappen. Innanzitutto, Lewis ha sottolineato che il suo primo obiettivo è sempre quello di gareggiare lealmente:


"È il modo in cui mio padre mi ha cresciuto. Mi ha sempre detto di far parlare la pista. Da bambino sono stato vittima di bullismo. Sia a scuola che in pista. Per questo volevo battere i miei avversari nel modo giusto, non con una collisione o cose di questo tipo. Se si evitano collisioni, nessuno può negare che sei uno dei migliori. Se hai degli incidenti, invece, possono dire: "Oh sì, ma ha fatto quella manovra. Questa è una tattica che usa spesso quel pilota". Invece io voglio essere il più puro dei piloti, lo voglio essere attraverso la velocità, attraverso il duro lavoro, la determinazione. Se fai questo, nessuno può negare ciò che alla fine sei riuscito a realizzare".

Poi, si è soffermato più esplicitamente su Max Verstappen:

"Come ci si avvicina a piloti come Max? Devi essere molto, molto prudente. Più prudente che mai. Piuttosto che dare a qualcuno in beneficio del dubbio, devi sapere che è quello che succederà. Devi sempre essere pronto a evitare una collisione a tutti i costi, anche se significa andare largo, perché alla fine l'obiettivo è chiudere la gara, giusto? Se sei testardo e mantieni la tua posizione andrai a sbattere, quindi questo è ciò che ho cercato di fare. Ho cercato di assicurarmi di evitare la collisione. Penso di essere stato abbastanza decente nel fare questo, almeno nella maggior parte degli scenari. Non si può sempre essere perfetti, ma poi ci sono altri piloti con cui sei in pista che sono aggressivi e rispettosi in modi diversi. Max non è l'unico pilota contro cui ho corso che è fatto in quel modo. Ho corso contro tanti piloti nella mia carriera e sono stati tutti molto diversi nel loro modo di comportarsi. E' sicuramente interessante. Ora che sono più vecchio, guardo un po' di più dento al loro carattere e ho più informazioni su di loro, sull'educazione".

Infine ha concluso chiosando:

"La nostra educazione è il motivo per cui agiamo nel modo in cui agiamo e ci comportiamo nel modo in cui ci comportiamo. Bene o male. Quindi cerco di capire, in modo da poter apprezzare di più che è il personaggio contro cui sto gareggiando".


Tag
hamilton | mercedes | formula 1 | verstappen |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it