Il 2022 sarà un Mondiale con diversi contendenti al Titolo

L'anno scorso la F1 ha visto un finale di stagione come non si vedeva da tanti anni, con la prima vera battaglia non tra compagni dell'ultimo decennio, con Max Verstappen della Red Bull e Lewis Hamilton della Mercedes che hanno combattuto per il campionato piloti fino a un finale di stagione avvincente ad Abu Dhabi concluso in favore di Verstappen in circostanze ancora oggi oggetto di polemiche.

Il duello Verstappen-Hamilton ha rinvigorito la serie dopo anni di dominio Mercedes, adesso il grande reset del regolamento tecnico previsto per il 2022 pone parecchi punti interrogativi, uno su tutti se manterrà le due squadre leader della F1 davanti al gruppo, o se le altre scuderie potranno utilizzare il nuovo pacchetto di regole per recuperare terreno.


Alcuni osservatori temono che il primo anno con le nuove regole aumenterà il divario tra le squadre, dato che alcune potrebbero aver trovato soluzioni migliori di altre e lo sviluppo è pur sempre limitato dal sistema a gettoni e dal budget cap.

Con un diffusore al limite del regolamento Brawn GP, in condizioni simili, ha dominato le fasi iniziali del 2009, mentre Mercedes diventó dominante con la sua power unit all'inizio dell'era ibrida nel 2014

Tuttavia, il CEO della McLaren Brown dice che sarebbe "molto sorpreso" se il 2022 finisse per essere una stagione dominata da una singola squadra in fuga.

"Sarei molto sorpreso se il prossimo anno fosse una stagione noiosa con le nuove auto. Penso che si avranno alcuni vincitori e perdenti e alcune sorprese. Sarei sorpreso se ci fosse un dominio. Si potrebbe avere una squadra che è forse dominante per un piccolo periodo di tempo come lo era Brawn quando hanno capito qualcosa nel 2009. Ma penso che con il tetto dei costi ora in atto, si può sentire la tensione che viene messa sulle squadre. Sarei sorpreso se il gruppo non continuasse ad avvicinarsi".

Mentre Red Bull e Mercedes stavano litigando dentro e fuori la pista per entrambi i campionati del mondo, la McLaren di Brown ha anche combattuto una piacevole battaglia con la Ferrari per il terzo posto, che è andato a favore della scuderia di Maranello.

Durante questa battaglia la McLaren è riuscita a vincere la sua prima gara in nove anni grazie alla vittoria di Daniel Ricciardo a Monza, ed anche la quinta classificata Alpine ha strappato la prima vittoria con Esteban Ocon in Ungheria, e la Ferrari avrebbe potuto agevolmente vincere a Montecarlo se non fosse stata particolarmente sfortunata. Già in questa stagione abbiamo quindi visto un discreto alternarsi di prestazioni e probabilmente il 2022 fornirà un ulteriore rimescolamento. In attesa dei test a Barcellona che scriveranno i primi verdetti, le parole di alcuni grandi protagonisti come Brown non possono che essere confortanti in ottica di un'altra stagione altamente spettacolare.

 


Tag
dichiarazioni brown | mclaren | 2022 |


Commenti
-
Formula1.it

È la previsione di Zack Brown, uno dei protagonisti storici della Formula 1 e attuale CEO della McLaren. ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it