F1 2023 - Impazza il mercato piloti, in palio una Red Bull: la situazione in Ferrari

A motori di quest’anno ancora spenti, fa già capolino il mercato piloti del 2023. Lo riporta l'edizione odierna del Corriere dello Sport. Ballerà un sedile di grande importanza, perché Sergio Perez ha faticato l’anno scorso, e se quest’anno non uscirà dal guscio la Red Bull finirà per scaricarlo. Nel caso, non risulterà comunque agevole trovare un pilota in grado di prendere punti pesanti per il Mondiale costruttori e tenere a bada la concorrenza laddove Verstappen si troverà in difficoltà: un compito che nel 2021 Perez ha assolto a pieni voti poche volte (Baku, Le Castellet, Istanbul, Austin e nel suo Messico). 

F1, impazza il mercato piloti per il 2023


Mercato ad alto peso specifico e con campioni del mondo in uscita: si fatica a pensare che Alpine vorrà continuare a pagare 20 milioni annui a Fernando Alonso, dopo essersi impegnata con Esteban Ocon fino al 2024 ed essersi innamorata di Oscar Piastri, campione di Formula 2 subito preso come terzo pilota. Come Alonso potrebbe salutare la compagnia Sebastian Vettel (Aston Martin), che già stava per farlo. Consideriamo pure probabile un ritiro di Lewis Hamilton nel caso vinca il suo ottavo campionato superando Schumacher. Di scenario in scenario, ecco che non va scartata l’ipotesi di un 2023 con un solo iridato in attività: Max Verstappen. Si va dunque verso un mercato animato, con un numero di candidati ben più alto degli undici sedili da occupare, perché alcuni piloti anche poco brillanti hanno una loro pragmatica inamovibilità: difficile che in Aston Martin il padre metta alla porta Lance Stroll, che i team rinuncino ai benefici meramente economici garantiti da Latifi, Mazepin, Tsunoda, o alla visibilità garantita da Schumacher, né tanto meno alle due cose procurate assieme da Zhou. Piastri incombe, Giovinazzi meriterebbe ed è sostenuto da Ferrari, Zak Brown della McLaren vorrebbe il messicano Pato O’Ward e lui dopo il test di Abu Dhabi non desidera altro che la Formula 1, Frederic Vasseur (sempre che duri in Alfa) ha interesse a Theo Pourchaire.

La situazione in Ferrari

 Formalmente in scadenza a fine 2022 c’è anche Carlos Sainz ma lui non va considerato, perché a breve è atteso l’annuncio del prolungamento con la Ferrari. Sarebbe però un errore leggere la conferma come una generosa concessione di Maranello, giacché lo spagnolo è stato il pilota più brillante ed efficiente del 2021 dopo Verstappen. A dirla tutta, oggi è più la Ferrari a dover conquistare i suoi piloti con una macchina vincente, che non il contrario. C’è più attendismo da parte di Charles Leclerc (fine contratto 2024)


Tag
f1 2023 | mercato piloti | sainz | leclerc | perez | hamilton | verstappen | ferrari |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it