Quella tra McLaren e Ferrari è stata molto di più di una battaglia per il terzo posto

In una stagione dominata dal duopolio Mercedes - Red Bull, abbiamo assistito anche ad un emozionante confronto tra le due storiche scuderie, non messo in evidenza dalle telecamere, ma vissuto intensamente dai protagonisti. Abbiamo già analizzato le dichiarazioni di Norris ed adesso anche il compagno di squadra ha messo l'accento sull'intensa lotta per il terzo posto vista nel 2021.

Una Ferrari in netta ripresa ha disputato una stagione 2021 molto più competitiva rispetto al livello del deludente sesto posto dell'anno prima, ed è stata in grado di sfidare la McLaren per il terzo posto, con il team di Woking che sembrava nettamente favorito grazie al passaggio alla potente Power Unit Mercedes.


La battaglia serrata tra McLaren e Ferrari si è prolungata per la maggior parte della stagione fino a quando la scuderia di Maranello si è imposta nel finale assicurandosi il terzo posto.

È stato un nuovo capitolo di una delle rivalità più storiche della F1 e che abbraccia diversi decenni. Famose lotte McLaren-Ferrari includono i duelli tra James Hunt e Niki Lauda negli anni '70, Ayrton Senna e Alain Prost nel 1990 e più recentemente le battaglie tra Michael Schumacher e Mika Hakkinen alla fine degli anni '90 e inizio 2000, o Lewis Hamilton contro Felipe Massa nel 2008.

Ricciardo, che ha avuto una prima stagione di adattamento non esaltante con la McLaren, ha apprezzato la battaglia della sua squadra con la squadra di Maranello valutandola "una bella storia" per tutta la F1.

"McLaren e Ferrari, dall'esterno è una bella storia, con queste due squadre che hanno avuto alcuni anni non buoni ma sono due delle più grandi squadre di sempre. E ora stanno tornando e si stanno dando battaglia. Se solo fosse per la P1! Penso che questa sia davvero la storia che sono sicuro molti fan vogliono".

Ricciardo ha apprezzato che durante la stagione la piccola differenza della sua squadra rispetto alla Ferrari ha fornito obiettivi chiari e concreti da inseguire per tutto il 2021, dato che Mercedes e Red Bull si sono dimostrate entrambe fuori portata.

"È sempre meglio quando hai qualcosa per cui lottare. Se fossimo in una battaglia solitaria per il terzo posto e Red Bull e Mercedes fossero troppo avanti, e la Ferrari fosse troppo indietro, penso che sarebbe stato meno emozionante. Mi piace avere un obiettivo e qualcosa da inseguire, quindi questo è stato un bene. E sicuramente abbiamo concentrato alcune delle nostre cose su di loro, ovviamente cercando di batterli. Penso che per me personalmente come pilota, una volta indossato il casco e che le luci si spengono la domenica, non importa il colore della macchina, se pensi di poterli battere, allora cercherai di batterli. Non cambia davvero quando guidi, ma penso che per la squadra avere quell'obiettivo e quella battaglia crei un po' più... non voglio dire motivazione, ma sì, c'è un obiettivo, quindi ogni fine settimana hai qualcosa per cui lavorare e non permette a nessuno di noi di compiacersi".

Articolo originale su autosport.com


Tag
dichiarazioni ricciardo | mclaren ferrari |


Commenti
-
Formula1.it

In una stagione dominata dal duopolio Mercedes - Red Bull, abbiamo assistito anche ad un emozionante ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it