Con le nuove regole alcune squadre potrebbero avere grossi problemi

La F1 si sta preparando a entrare in una nuova era in cui le auto presentano un concetto aerodinamico a "effetto suolo", le ali anteriori e posteriori sono molto diverse e i pneumatici sono più grandi, oltre a molti altri cambiamenti tutti volti a migliorare la sfida in pista tra i piloti.

Data la portata dei cambiamenti, Allison - oggi Chief Technical Officer della Mercedes, ma direttore tecnico di Ferrari fino al 2016 - sostiene che non sarebbe sorpreso nel vedere alcune squadre essere colte di sorpresa, e la sua esperienza è tale da dare grande valore a queste considerazioni. 

"Immagino, dato che le auto sono così nuove e così diverse, che una o due squadre sulla griglia avranno sbagliato di brutto, e che avranno un anno terribilmente doloroso", ha detto Allison in un video rilasciato dalla Mercedes, intitolato 'Road to 2022'.


"Immagino che tutti noi, in una certa misura, avremo lasciato sul tavolo cose che non avevamo previsto, e guarderemo le altre auto e penseremo: 'Oh, perché non ci abbiamo pensato?' Poi ci metteremo a lavorare per cercare di mettere quell'idea sulla nostra macchina il più velocemente possibile, in modo da poter recuperare da qualsiasi posizione in quella prima gara - in avanti. O, se siamo abbastanza fortunati da essere davanti, per tenere i lupi dietro di noi! Sarà una bella corsa e sicuramente qualcosa che ci impedirà di dormire troppo per tutta la stagione".

Allison ha continuato a descrivere i nuovi regolamenti come "incredibilmente difficili" da affrontare, anche se la Mercedes si sta godendo la sfida.

"Quando i regolamenti cambiano in misura così grande come in questo caso, allora ci avviciniamo con tutto il divertimento e il gusto che quella sfida merita. Il nostro lavoro è quello di cercare l'opportunità tecnica nei regolamenti, e poi usare il nostro ingegno e la nostra abilità combinati, e tutto lo sforzo che facciamo collettivamente, per cercare di trovare una configurazione di auto che sarà migliore dell'approccio di chiunque altro. Quando tutto è nuovo come in questo caso, allora ovunque si guardi in quel set di regolamenti, che è due volte più grande di quello vecchio, c'è un'opportunità, e naturalmente c'è un pericolo. Cerchiamo di farci strada attraverso un potenziale campo minato, raccogliendo tutte le piccole scatole di tesoro che possono essere incastonate tra le mine, per finire con una macchina che speriamo ci vedrà iniziare nella parte anteriore della griglia".


In base a queste dichiarazioni le scuderie che avranno più problemi saranno quelle non in grado di reagire prontamente adottando soluzioni che non avevano previsto, per problemi di budget o di strutture non adeguate. Questo ovviamente cancella in qualche modo l'idea che una Cenerentola della F1 possa in qualche modo diventare principessa, identificando quindi in Haas, Alfa e Williams le scuderie che potrebbero avere più problemi.

Fonte racingnews365.com


Tag
regolamento 2022 | mercedes | dichiarazioni allison |


Commenti
-
Formula1.it

A dichiararlo è James Allison, oggi Chief Technical Officer di Mercedes ma che fino al 2016 era stato ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it