Ingresso Andretti in F1: Alpine favorevole, Mercedes fa muro. Apertura ai soli motoristi

Pochi giorni fa avevamo appreso della concreta possibilità di assistere all’ingresso di un altro team all’interno del Circus a partire dalla stagione 2024. A renderlo noto era stato Mario Andretti, campione del mondo di F1 nel 1978, quando nella serata dello scorso venerdì aveva lanciato questo messaggio via Twitter: "Michael (suo figlio, ndr) ha fatto domanda alla FIA per schierare un nuovo team di F1 a partire dal 2024. La sua scuderia, Andretti Global, ha le risorse e controlla ogni aspetto. Sta aspettando che la FIA si pronunci in merito".


Tra le poche certezze che si hanno al momento, abbiamo che se l’Andretti Global effettuerà davvero il suo ingresso in F1 lo farà in qualità di team cliente e dovrà necessariamente trovare un partner tecnico per la fornitura della power unit. A pochi giorni di distanza dall’annuncio di Andretti però, possiamo notare una sostanziale divisione nei manager delle case costruttrici. Se da un lato Alpine (Renault) sarebbe ben disposta ad aiutare il team americano (sempre che ne sia realmente in grado), dall’altro troviamo una Mercedes decisa ad innalzare un muro altissimo che potrebbe anche renderne più difficoltoso l’ingresso.

Alpine aperta all’ingresso di nuovi team

Siamo sempre felici di accogliere nuove squadre all’interno del nostro sportha ammesso Laurent Rossi, amministratore delegato Alpine in una dichiarazione rilasciata a ‘racer.com’. “Per la categoria è un fatto sicuramente positivo e potrebbe esserlo anche per noi. Ma vedremo. Se ce lo chiederanno e le nostre strutture saranno orientate in un determinato modo, forse saremo anche in una buona posizione per aiutarli.


Per ora per noi però è impossibile. Ciò che dobbiamo fare adesso è concentrare tutte le nostre forze sulla squadra alla ricerca di ulteriori prestazioni. L’anno scorso siamo andati piuttosto bene, ma, con tutta onestà, non a grandi livelli, che sono quelli a cui punteremo questa stagione. Prima di pensare a stringere rapporti con team clienti, dobbiamo fare in modo che la squadra cresca e centri i suoi obiettivi ha chiosato prima di concludere. “Questo perché, se non siamo attrezzati, quest’ipotesi potrebbe essere una distrazione che pagheremmo cara”.

Mercedes fa muro e non solo riguardo ad una possibile partnership tecnica

Poi troviamo invece Mercedes che, attraverso le parole rilasciate dal team principal Toto Wolff ad ‘Auto Motor und Sport’ avrebbe palesato la sua molto determinata posizione in merito:Dieci squadre sono abbastanza. In questo modo si diluiscono solo le entrate. Quali squadre meriterebbero maggiormente di partecipare alla massima categoria del motorsport? Penso che nel caso in cui dovesse palesarsi la possibilità di avere un nuovo costruttore, la nostra posizione sarebbe del tutto diversa. Se ne dovrebbe certamente discutere. Tuttavia, nessun candidato credibile ha ancora bussato alla porta”.


Foto snaplap.net, Mercedes


Tag
andretti global | mercedes | toto wolff | mario andretti | f1 | stagione 2022 | stagione 2024 | laurent rossi | alpine | michael andretti |


Commenti
-
Formula1.it

Iniziano a giungere importanti prese di posizione da parte di alcuni costruttori dopo l'annuncio di ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it