Andretti 2

Nel corso di un'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport (qui un altro estratto), Mario Andretti, pilota italo-americano campione del mondo 1978, si è soffermato sul ritorno in vetta della Ferrari, sui relativi piloti e sulla rivalità tra Charles Leclerc e Max Verstappen.

Di seguito la sua analisi.

Le parole di Andretti

mario andretti

Ecco quanto dichiarato dall'ex pilota ai microfoni della Rosea:


Sul ritorno in vetta della Ferrari

"È la cosa più bella che potesse succedere, anche per la Formula 1. In tutto il mondo si tifa per la rossa, nessun'altra squadra è così amata, e aspettavamo da tempo che tornasse davanti. Personalmente ho sofferto a vederli tanto in difficoltà nei due anni precedenti. Speravo che sfruttassero i nuovi regolamenti per essere di nuovo competitivi, ma nessuno poteva esserne certo. Invece ci sono riusciti benissimo. Ora non bisogna mollare. Il campionato sarà combattuto fino alla fine e ho fiducia che la Ferrari sarà capace di restare al vertice sviluppando la vettura". 

Su Leclerc

"È giovane, ma ha già dimostrato di essere un campione. Lotta sempre, dando il massimo, perciò non bisogna gettargli la croce addosso se qualche volta sbaglia come a Imola. Un errore può capitare. Di carattere mi sembra forte e sicuro di sé. Non teme nessuno". 

Sui duelli tra Leclerc e Verstappen

"Finora mi sono divertito tantissimo a vederli combattere. In Bahrain e in Arabia Saudita si superavano da una curva all'altra, che spettacolo! Fra i due c'è grande rispetto e questo rende il confronto ancora più bello. Mentre l'anno scorso succedevano sempre problemi fra Verstappen e Hamilton". 

Su Sainz

"Anche lui è bravissimo e potrà portare risultati al team, grazie all'esperienza. La competizione interna fra Carlos e Charles è molto forte, ma è giusto che la Ferrari li lasci liberi di correre senza ordini di scuderia". 


Foto copertina Twitter Ferrari


Tag
andretti | ferrari | leclerc | sainz | formula 1 | stagione 2022 | verstappen |


Commenti
-
Formula1.it

Così Andretti sul ritorno della Ferrari: "È la cosa più bella che potesse succedere, anche per la ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it