Alfa Romeo - Ancora una qualifica deludente a Baku
Tempo di lettura: 2 minuti

L'Alfa Romeo F1 Team ha chiuso le qualifiche mettendo le sue monoposto in P14 e P15 nella griglia di partenza del Gran Premio dell'Azerbaigian di domani, in una sessione in cui la squadra non è riuscita a esprimere tutto il suo potenziale. Zhou Guanyu è stato impeccabile in Q1, chiudendo al 9° posto, ma una bandiera gialla intempestiva in Q2 ha fatto sì che, per la seconda gara consecutiva, i tentativi di fare bene in qualificaz siano stati ostacolati.

Tuttavia, il Baku Street Circuit è un luogo dove i sorpassi sono possibili e le gare sono note per essere caotiche: l'obiettivo del team sarà quello di avanzare rapidamente e tornare a lottare all'interno della top ten domenica.

Frédéric Vasseur, Team Principal: "Non è il risultato che ci aspettavamo, ma sappiamo come si è svolta la sessione e sappiamo che questo risultato non riflette il nostro potenziale. Avevamo entrambe le vetture in Q2, Zhou era P5 con il suo primo run e P9 alla fine della Q1 con gli unici giri veramente rappresentativi che abbiamo fatto in tutta la sessione: purtroppo, in Q2 non abbiamo avuto la possibilità di fare un tempo adeguato e ci siamo dovuti accontentare di P14 e P15. Il nostro obiettivo era quello di essere in testa al treno nel run finale, e ci siamo riusciti - purtroppo, la bandiera gialla non ci ha mai dato la possibilità di mostrare quello che potevamo fare. Ora concentriamoci sulla gara: sappiamo che la nostra vettura ha un buon passo e che questo tracciato consente i sorpassi. Siamo fiduciosi di poter andare avanti con entrambe le vetture; prevediamo una domenica movimentata, quindi tutto può accadere".


Bottas, qualifiche GP Azerbaijan

Valtteri Bottas

Alfa Romeo F1 Team ORLEN C42 (telaio 03/Ferrari)
FP3: 19° / 1:45.574 (17 giri)
Q1: 1:44.478 (9 giri)
Q2: 15° / 1:44.444 (4 giri)

"Le qualifiche sono state un po' strane e sicuramente non siamo dove volevamo essere. La temperatura delle gomme è stata un fattore chiave questo pomeriggio, e ho faticato a far funzionare le soft nel primo giro di spinta; nel secondo, il feeling era molto migliore, ma purtroppo la bandiera gialla alla fine della Q2 mi ha impedito di provarle. Credo che avrei potuto migliorare, ma non è stato così. Tuttavia, il nostro ritmo di gara è stato buono ieri e sappiamo che in gara può succedere di tutto: è tutto da giocare, sono convinto che domani potremo fare dei bei sorpassi e scalare la griglia di partenza".

 
Zhou Guanyu

Alfa Romeo F1 Team ORLEN C42 (telaio 04/Ferrari)
FP3: 14° / 1:44.913 (18 giri)
Q1: 1:43.777 (9 giri)
Q2: 14° / 1:43.790 (4 giri)


"Abbiamo fatto un enorme passo avanti nel corso del weekend e credo che oggi avessimo molto più potenziale della P14: un posto in Q3 sarebbe stato possibile, forse, anche se il campo è così stretto e non si può dire. Avevamo preparato i nostri pneumatici per un buon secondo giro di spinta, perché abbiamo visto che è il momento in cui danno il meglio di sé, ma la bandiera gialla con Tsunoda ha danneggiato entrambe le nostre vetture e ci ha impedito di migliorare. In generale, sono contento dei progressi che abbiamo fatto e penso che abbiamo un buon passo per la gara: speriamo di riuscire a mettere tutto insieme e portare a casa qualche punto".

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Azerbaijan 2022


Tag
dichiarazioni bottas | dichiarazioni zhou | qualifiche baku |


Commenti
-
Formula1.it

L'Alfa Romeo F1 Team ha chiuso le qualifiche mettendo le sue monoposto in P14 e P15 nella griglia di ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it