Ferrari, Rueda: «A Baku vittoria facile senza il problema. L'ala posteriore ha funzionato»
Tempo di lettura: 3 minuti

Nel consueto debriefing post gara, il responsabile delle strategie Ferrari, Inaki Rueda, ha esposto quelli che erano i piani pensati dalla Rossa per affrontare l’ottavo appuntamento stagionale sul circuito dell’Azerbaijan. Una gara che ovviamente non ha dato modo a Sainz di mettere in atto alcun tipo di tattica, dal momento che ha subìto un ritiro a causa del guasto occorso al proprio sistema idraulico. Con Leclerc invece abbiamo avuto un assaggio attraverso il pit stop effettuato sfruttando la Virtual Safety Car chiamata in pista dal compagno di squadra.

Peccato però, che non si sia riusciti ad andare oltre. Il motore andato in fumo sulla vettura N.16 di Leclerc ha tolto ogni possibilità di verificare se la strategia pensata dalla Ferrari avrebbe funzionato nei confronti della Red Bull che invece aveva pensato di non rientrare in regime di VSC e di allungare il suo stint su gomma Media. A Maranello hanno approfondito la questione e dall'analisi dei dati è emeerso che Leclerc non solo avrebbe vinto, ma avrebbe avuto anche vita facile contro Max.


Strategie diversificate tra Sainz e Leclerc

“Con Sainz scattato alle spalle dei tre piloti di testa in quarta posizione, avevamo pensato di fare qualcosa di diverso”, ha esordito Inaki Rueda nel consueto debrief pubblicato dalla Ferrari. “Se gli altri si fossero fermati presto, lui avrebbe allungato, mentre al contrario, se fossero andati lunghi, lui avrebbe anticipato. Carlos si era impegnato molto nella gestione degli pneumatici (Medium come gli altri davanti, ndr) nelle prime fasi di gara. Per questo aveva accumulato un po’ di ritardo dalla vetta. Dal sesto-settimo giro abbiamo iniziato a spingere, ma sfortunatamente, il problema tecnico al sistema idraulico ha messo fine alla sua gara nel corso del nono passaggio”.

Persa un’opportunità con Leclerc

“La gara di Charles è stata impostata in modo piuttosto diverso”, ha proseguito il responsabile delle strategie Ferrari. “Dopo aver perso la testa della gara a favore di Perez si è subito ritrovato Verstappen incollato al proprio scarico. Max è stato nel range del DRS per diversi giri, ma non è mai riuscito a sorpassare Charles. Sapevamo di avere uno svantaggio in rettilineo rispetto alle Red Bull. Per contrastare ciò, abbiamo portato un’ala posteriore più scarica che ha funzionato piuttosto bene a Baku”.


“Il momento chiave della gara lo si è avuto nel momento in cui Carlos si è fermato ed è subentrata la VSC. Noi abbiamo deciso di approfittarne subito e abbiamo richiamato Charles ai box per montare gomme Hard. Cosa non fatta dalle Red Bull che hanno deciso di allungare il loro stint sulle Medie. Perez però è stato colpito da un grande degrado e questo ha fatto sì che dopo la sosta perdesse la posizione su Leclerc (e su Verstappen, ndr)”.

“Sfortunatamente, giunto al suo undicesimo passaggio sulle Hard, Charles ha dovuto ritirarsi per un problema alla propria power unit. Dalle nostre simulazioni però”, ha affermato Rueda prima di concludere, abbiamo constatato che grazie all’intervento della seconda Virtual Safety Car, Charles sarebbe riuscito tranquillamente a vincere la gara nei confronti di Max Verstappen. Siamo dispiaciuti per aver perso una grande opportunità, ma siamo felici anche per gli aspetti positivi riscontrati a Baku. Abbiamo una vettura veloce e competitiva, sia in qualifica che in gara. Ora ci dirigiamo in Canada. Le nostre ambizioni continuano ad essere eleate. Gli obiettivi non sono cambiati”.

Power unit: tutte le componenti utilizzate fino a Baku. Focus Leclerc, i possibili scenari

Foto: Ferrari

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Azerbaijan 2022


Tag
azerbaijangp | rueda | ferrari | leclerc | sainz | canadiangp | f1 | formula1 | stagione 2022 |


Commenti
-
Formula1.it

Nel consueto debriefing post gara, il responsabile delle strategie Ferrari, Inaki Rueda, ha esposto ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it