Gp Cina 2017 - Gara

Gp Cina 2017 - Gara

By:
1922

La prima vittoria Mercedes della stagione 2017 arriva in maniera sia attesa che inaspettata. Attesa, perché il team tedesco rimane assoluto riferimento nel panorama attuale della F1 e non poteva non dare un segno di forza subito dopo Melbourne. Inaspettata, perché proprio quel segno di forza non ha lo stesso significato delle passate stagioni: oggi la Ferrari poteva battere di nuovo i rivali e il distacco finale di circa sei secondi tra Hamilton e Vettel sta lì a testimoniarlo.

Lewis è contento, all’arrivo si saluta e si scambia sorrisi con Sebastian, ma in qualifica ha dovuto guadagnarsi la pole (con un vantaggio sempre contenuto sul tedesco) e alla partenza stava per tentare l’azzardo delle gomme slick con pista umida, azzardo quasi inutile che poi ha adottato solo Sainz ma che ha mostrato tutti i limiti del partire con gomme da asciutto su asfalto bagnato. Azzardo che poi, saggiamente, Hamilton e la Mercedes hanno messo da parte, dando spazio alla razionalità. Un segno, comunque, che la tensione e il nervosismo sono ben presenti in casa Mercedes, perché la Ferrari è davvero lì accanto a loro, pericolosa e aggressiva come non mai.


La pioggia caduta sul circuito di Shanghai ci ha mostrato anche come sia facile sbagliare la guida di queste nuove monoposto in condizioni di minore aderenza. Le “vittime”, infatti, sono state molteplici: da Valtteri Bottas, che ha commesso un errore abbastanza grossolano (tra l’altro in regime di safety car…), al nostro Antonio Giovinazzi. Il giovane pilota italiano ha corso anche questo weekend per la Sauber in sostituzione di Wehrlein (e già si ipotizza che correrà pure in Bahrain), ma ha commesso ben due grandi errori, uno in qualifica e uno in gara, andando a sbattere in entrambi i casi. E’ stato proprio questo incidente a cambiare un po’ le sorti della gara, costringendo tutti i piloti a passare dietro la safety car dalla pit lane e azzerando di fatto il vantaggio di chi già, come Vettel, aveva cambiato le gomme intermedie passando alle soft o alle supersoft.

Dopo quel momento Hamilton era in testa, seguito a distanza molto ravvicinata dalle due Red Bull e dalle due Ferrari. In quella fase Max Verstappen, autore di una partenza fenomenale, ha completato una rimonta incredibile sbarazzandosi con uno spettacolare sorpasso del compagno di squadra. Negli istanti successivi, Raikkonen e Vettel hanno perso tempo prezioso proprio dietro alla Red Bull di Ricciardo. Dopo alcuni giri Vettel, dimostrando che se si vuole si può superare anche con queste vetture, si è a sua volta sbarazzato prima di Raikkonen e poi di Ricciardo, per inseguire le vetture di testa. Grazie al gioco delle strategie e ad una guida sopraffina e velocissima, Vettel è poi riuscito ad accodarsi a Hamilton e a chiudere a soli sei secondi dal vincitore della gara. Mettendo quindi in chiaro che questa vittoria era assolutamente alla sua portata e andando così a pari punti con il rivale della Mercedes.

Il secondo appuntamento stagionale ha quindi confermato ciò che avevamo capito due settimane fa a Melbourne: ci attende un campionato lungo e intensamente combattuto, con due sfidanti che, insieme, fanno sette titoli iridati. Grande show, bei sorpassi, distacchi ravvicinati e non è che l’inizio. Tra una settimana si corre di nuovo, stavolta sul circuito di Sakhir, per una sfida stupenda e totalmente aperta…

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio della Cina 2017



Commenti
- Formula1.it
Al secondo appuntamento arriva la vittoria di Hamilton, inseguito a breve distanza da Vettel! La sfida ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it