Alonso: Renault vincente, ora tocca a Mclaren
By:
2426

Fernando Alonso si prepara ad affrontare l'ultimo Gran Premio del Giappone da pilota motorizzato Honda.
Si presenta quindi a Suzuka quasi come un pilota di casa ed è assalito dai media che lo riempiono di domande alle quali l' asturiano non si sottrae al rispondere.

Molte di queste domande riguardano inevitabilmente il futuro del pilota stesso e della McLaren ora che è stato annunciato da Woking il divorzio dalla Honda e il nuovo matrimonio con Renault.

"Abbiamo visto già a Monza ottime prestazioni da parte della Red Bull, una pista in cui serve potenza nel motore.
Eravamo già abbastanza contenti stando alle prestazioni delle RB13, ma poi in Malesia hanno fatto un altro passo avanti battendo le Mercedes senza la pioggia, senza strategie differenti. Dunque questo è stato molto positivo
".

Infatti la Renault sta facendo grandi investimenti sulla propria PU, anche per ridare competitività al team ufficiale, che punta a tornare ai vertici.
Un analisi però abbastanza grossolana quella del due volte Campione del Mondo, poiché valuta le prestazioni del motore non considerando le scelte di set-up della Red Bull e il momento che Mercedes sta vivendo.
Infatti a Monza la Red Bull con PU francese era si molto veloce, ma viaggiava praticamente senza ala a causa della loro grande quantità di downforce.
A Sepang invece la monoposto di Milton Keynes ha vinto ma nella giornata in cui le W08 non erano ai loro livelli abituali ed Hamilton era in gestione gara in ottica Campionato.

Alonso prosegue, dichiarando:
"Queste prestazioni della Red Bull mettono pressione alla McLaren. La RB13 è una vettura efficiente e molto competitiva dal punto di vista del telaio. Il motore Renault può vincere, come ha dimostrato la Red Bull. Noi dobbiamo cercare di essere al livello della Red Bull dal punto di vista del telaio e questa per noi sarà una vera sfida, di sicuro".

La palla passa dunque alla Mclaren, che negli ultimi tre anni ha sempre dichiarato di averne il miglior telaio del Circus, e sicuramente gli aereodinamici guidati da Peter Prodromou, (ex delfino di Adrian Newey) sapranno cogliere la sfida e sfornare un telaio all' altezza delle aspettative.
La casa di Woking dal prossimo anno non avrà più scuse, e le prestazioni dovranno essere se non vincenti almeno da top 4 del Mondiale.

Alla domanda se Mclaren potrà lottare con Red Bull dalla prossima stagione Alonso ha replicato:
 "Sì, credo proprio di sì. Credo che ora la domanda sia come la McLaren possa tornare davanti. Ma la McLaren non dovrebbe mai aver paura di lottare con altri team".

Un binomio, quello tra Mclaren e Renault che appena annunciato e non ancora nato ha già molte pressioni, perché ha il dovere di riportare la Mclaren alla vittoria del Campionato quantomeno a giocarsela con i top team, e dunque nelle posizioni che nelle competono dalla quali è stata molto, troppo lontana negli ultimi tre anni.


Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Giappone 2017


Tag
alonso | mclaren | honda | renault |


Commenti
- Formula1.it
Fernando Alonso si prepara ad affrontare l'ultimo Gran Premio del Giappone da pilota motorizzato Honda. ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it