Vettel, arrabbiato e deluso per l'incidente, è stata colpa mia

Vettel, arrabbiato e deluso, l'incidente? Colpa mia

By:
1329

"Ho commesso un piccolo errore, ma l'ho pagato in maniera enorme: ho frenato un pochino troppo tardi, si è bloccato il posteriore e sono finito fuori pista"

Esordisce così Sebastian Vettel davati ai microfoni dei media subito dopo la gara, scuro in volto, e visibilmente deluso per la grandissima occasione persa.

Occasione di vincere una gara che sembrava già vinta, da dedicare al Presidente Sergio Marchionne, e ultimissima per allungare in classifica piloti su Hamilton e in classifica costruttori sulla Mercedes.

Sarebbe dunque dovuta andare in un modo, mentre è andata nella maniera totalmente opposta, con la Mercedes che allan fine ha colto questa ghiotta occasione, e si è ripresa la leadership in ambedue le classifiche iridate.

Il pilota tedesco ha poi proseguito nella sua analisi del crash all'interno del motodrom:

"Credo che le gomme da asciutto fossero ancora le migliori, anche se le mie non erano fresche, quindi era un pochino più difficile gestire la situazione per me"

Analisi veritiera ma solo in parte poiché le gomme da asciutto erano corrette poiché erano quelle utilizzate da tutti in quel momento, anche se i piloti in pista giravano con tempi ampiamente più alti del crossover fornito dalla Pirelli per passare dalle gomme da asciutto a quelle da bagnato, che forse avrebbero salvato la prima posizione di Seb, ma sarebbero state ideali solamente per pochissimi giri, visto che subito dopo il crash di Seb la pista è tornata ad asciugarsi.

Il pilota di Heppenheim ha commentato l'ottima gara di cui era stato protagonista fino a quel momento"

"Fino a quel momento eravamo riusciti a gestire tutto molto bene, poi chiaramente le gomme si raffreddano progressivamente. Come ho detto, ho sbagliato io, anche se non è stato l'errore più grosso della mia carriera, anche se è stato uno dei più pesanti della mia carriera".

Una gara fino a quel momento perfetta, dominata dal punto di vista prestazionale e gestita alla grande dal punto di vista strategico.
A mescolare le carte ci ha poi pensato la pioggia, che ha punito Seb che era leader in quel momento, costretto ad imporre il ritmo alla gara, e magari a prendere dei rischi per scongiurare il rischio di un rientro delle Mercedes.

È bastato una frazione di secondo, un piccolo sbaglio di Seb in frenata, aiutato anche dalla gomme ormai anziane di qualche giro, e il danno è stato fatto, con la SF71-H che si è ritrovata a muro e di fatto fuori gara.

Tornando sul suo errore, il quattro volte Campione del Mondo ha in qualche modo concluso le sue dichiarazioni davanti alle telecamere televisioni:

"Sono molto deluso, ma non è stato un errore enorme, anche se lo è stato l'impatto sulla gara. E' per questo che è deludente, perché credo che avessimo la gara in tasca. La stavamo gestendo bene, ma la pioggia proprio non ci voleva".

Pioggia che ha aiutato tutti tranne che la Rossa che si trovava in prima e seconda posizone, e che a causa dell'errore di Seb Vettel e della strategia di Raikkonen ha perso la gara, ed ha conquistato solo un terzo posto finale, perdendo la leadership in entrambe le classifiche iridate.

Ora però è già tempo di voltare pagina per il team di Maranello che deve guardare alle prossime gare con fiducia e ottimismo, sapendo che oggi la vittoria è stata buttata al vento, ma può essere ripresa già dalla prossima gara in Ungheria.



Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen | arrivabene |


Commenti
- Formula1.it
Alla fine della gara, Sebastian Vettel parla del suo incidente e non cerca scusanti, anzi si assume ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it