Gp Italia, disastro Vettel, immenso Kimi, Hamilton allunga, Bottas no comment

Gp Italia, disastro Vettel, immenso Kimi, Hamilton allunga, Bottas no comment

By:
2635

Doveva essere una parata Rossa, ma così non è stato, bensì si è trasformata in una parata Mercedes, il Gran Premio d'Italia a Monza.

Partenza perfetta delle due Ferrari che, sono scattate in modo inappuntabile con Raikkonen dalla pole e Vettel dalla seconda posizione e sono andate a coprire le posizioni alla staccata della prima variante, uscendo per approcciare Curva Grande in prima e seconda piazza.

Da quel momento sono iniziati i guai in casa Ferrari, visto che Kimi si è buttato per primo dentro alla Variante della Roggia, mentre Seb ha chiuso l'interno ma è stato attaccato da Hamilton all'esterno che in modo magistrale si è buttato all'esterno e ha preso la posizone sul Tedesco che pero, non accettando il sorpasso, ha allungato la staccata ed è entrato in collisione con Lewis, distruggendo la sua gara (visto che oltre ad essere ultimo, ha danneggiato il fondo e un bargeboard), ha in qualche modo messo la Mercedes in una condizione di due punte contro una.

Dopo un pit al primo giro, il tedesco ha iniziato una forsennata rimonta dal fondo, anche con una macchina che e per la rimonta e per i danni non era ben bilanciata e distruggeva le gomme, costringendo la Rossa numero 5 ad una seconda sosta, che non ha impattato sul recupero di Seb, che alla fine ha limato i danni, chiudendo 4°, anche grazie alla penalità di Verstappen.

Errore di Seb oggettivamente grossolano, visto che più di una volta da quando é in Ferrari ha dimostrato di voler decidere le gare nei primi giri, e ha buttato al vento punti preziosissimi in ottica Campionato, non gestendo la pressione, e non accettando di farsi sorpassare da Hamilton, per poi eventualmente risuperarlo in seguito, non prendendo così punti iridati.

In quel momento è iniziato il lungo duello Raikkonen-Hamilton che si sono studiati fino alla prima e unica sosta, con Kimi leader e Lewis secondo con un gap mai superiore a 1.2 secondi.
È arrivata la prima sosta dove la Ferrari si è, giustamente, coperta dell'eventuale undercut della Mercedes, pittando prima dell'inglese per salvaguardare la leadership della gara, rientrando in quarta posizone dietro ad Hamilton, Verstappen e Bottas.

Bottas che in quel momento è stato chiaramente invitato dal muretto Mercedes a bloccare Raikkonen pur di far riavvicinare Lewis e di rovinare le gomme del finlandese.
Missione compiuta del pilota numero 77 che dopo aver creato un enorme blistering sulle posteriori della Ferrari numero 7, e aver fatto in modo che il suo compagno di squadra si riavvicinasse al Ferrarista.

Un comportamento di Valtteri non proprio leale, e ancor più sleale è stato quello del muretto argentato.
Team order si potrebbe dire, ma fino ad oggi con questo termine si era intenso lo scambio di posizioni tra due driver di uno stesso team, ma non l'ostruzionismo di un pilota nei confronti di un rivale del suo team mate.

Inqualificabili le parole di Bottas che ha platealmente detto di aver bloccato Kimi, andando, oltre che a falsare il mondiale, ad autoumilarsi, visto che cosi facendo ha snaturato la natura egoista del pilota, che a questo punto e chiaro non corre più per se stesso, ma al 110% per team e per Hamilton.

A quel punto la gara del Campione del Mondo 2007 è stata distrutta, visto che le gomme del finnico erano quasi distrutte con ancora molti giri da percorrere, ed è proprio qui che è venuta fuori tutta la grandezza di Kimi che è stato capace di tenersi alle spalle il campione del Mondo in carica per molti giri, quasi fino alla bandiera a scacchi, malgrado, si è visto a fine gara, fosse quasi sulle tele.

Una gara, da cui Lewis Hamilton esce con una leadership rafforzata nel mondiale, che ora ammonta a 30 punti, la Mercedes allunga sull Cavallino in classifica costruttori, ed ora, a sette gare dalla fine, Vettel per ttentare la rimonta dovrà vincere 6 delle sette gare rimanenti e fare un solo secondo posto, mentre per Maranello per rimontare nella graduatoria Costruttori dovrà fare affidamento ad un Vettel che non potrà più sbagliare, e dovrà aveva un Raikkonen che si dovrà confermare ai livelli odierni.
 



Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen | arrivabene | hamilton | bottas | mercedes |


Commenti
- Formula1.it
Andiamo ad analizzare il Gran Premio d'Italia a Monza, dove Vettel butta via molti punti e Hamilton ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it