Gp di Gran Bretagna: Hamilton vince e stupisce togliendo il giro veloce a Bottas

Gp di Gran Bretagna: Hamilton vince e stupisce togliendo il giro veloce a Bottas

By:
1006

Una giornata incredibile in casa Mercedes. Vincendo a Silverstone, Hamilton ha raggiunto un primato: infatti mai nessuno era riuscito ad ottenere 6 vittorie in Gran Bretagna nel corso della propria carriera. Per le Frecce d'Argento è arrivata la settima doppietta stagionale e Lewis ha potuto portare il suo vantaggio su Bottas a 39 lunghezze, anche grazie al giro veloce della gara. Bottas nel finale di gara è dovuto rientrare per montare le Soft ed era riuscito a realizzare un ottimo 1'27''406, dato che gli altri con la Hard stavano girando sul piede dell'1'29''basso... Hamilton però non si è accontentato di vincere la gara e con gomma Hard vecchia di 30 giri ha fatto registrare proprio all'ultimo giro un 1'27''369 che gli è valso il punto supplementare nella classifica piloti.


Lewis Hamilton (1°):
"Oggi è stata una delle migliori giornate che abbia vissuto. Ricordo la mia prima vittoria qui a Silverstone nel 2008, vedevo la gente che festeggiava. Oggi ho avuto lo stesso feeling. Non è qualcosa a cui ci si può abituare. Sono davvero grato a tutte le persone che mi consentono di ottenere questi risultati. Questo team è fantastico, Bottas ha svolto un lavoro pazzesco, tra noi due c’è stata un grande battaglia, poi la Safety Car mi ha aiutato. Vincere 6 volte qua è incredibile. Io però preparo una gara alla volta, quindi ogni volta che sono qua non penso al passato alle vittorie o alle pole, ma cerco sempre di fare il meglio. Essere però al livello dei più grandi è qualcosa di molto gratificante. Vincere in casa è il momento più speciale che un atleta possa vivere. Sventolare la bandiera è qualcosa di magico. Non vinci solo per te ma anche per il pubblico, per la famiglia. Sarà bello tra qualche anno rivedere la mia foto di oggi con la bandiera. Abbiamo simulato migliaia di strategie in caso avessimo perso posizioni, se ne avessimo guadagnate, se ci fossimo trovati in battaglia tra noi. Avevamo una strategia ideale e svariate alternative. A seconda di come si evolve la gara noi adattiamo le strategie. Sapevo alla fine di avere una finestra per un pit-stop ‘gratis’, ma ogni volta che ci si ferma si corrono dei rischi e io ero contento di come stava andando la mia macchina. Le gomme andavano ancora bene e avevo un vantaggio di 21” difficile da ricucire. Non è un segreto che Bottas mi voglia battere e io voglia battere lui. C’è grande rispetto e volgiamo lottare ruota a ruota, ma quando lotti con il tuo compagno devi stare ancora più attento. Cosa andrebbe fatto per migliorare lo spettacolo in pista? Non credo che alcune delle modifiche proposte, come i rifornimenti, possano portare grandi differenze. Però, con macchine più leggere possiamo lottare più duramente. Il giro più veloce? Beh le gomme andavano bene e ho provato a fare il meglio che potevo. Volevo fare quel giro che ieri in qualifica non sono riuscito a fare”.

Valtteri Bottas (2°):
"Non è stata la giornata più fortunata che abbia mai avuto, ma è stata una gran battaglia con Lewis. Mi sono divertito, non so se vale lo stesso discorso per Toto al muretto. Dopo il pit stavo ricucendo il gap su Lewis, poi è uscita la Safety Car. Come team abbiamo fatto qualcosa di super. Sicuramente la strategia a una sola sosta sarebbe stata la migliore per noi. Forse abbiamo sbagliato a farne due. Lottare con Lewis è stato divertente e c’è stato grande rispetto. Dopo la mia sosta stavo controllando perché sapevo di avere un vantaggio su Lewis e sapendo che lui avrebbe avuto gomme più fresche non volevo rovinare troppo le mie. Sono rimasto davvero sorpreso dal giro finale di Lewis”.

Toto Wolff (Team Principal):
"Bottas oggi è andato veloce, si è visto dalla partenza. È andato molto veloce, la battaglia tra le due macchine mi è piaciuta molto. La gara di oggi è quella che mi è piaciuta di più della stagione. La battaglia tra loro? Abbiamo sviluppato come squadra come gestire queste situazioni. Mi ricordo di Nico e Lewis e per questo ne abbiamo discusso stamattina, ci siamo detti ‘come facciamo?’. È importante capire che è possibile avere una bella lotta ma con rispetto tra compagni di squadra. Sesta vittoria di Lewis a Silverstone? È come un pilota italiano che vince a Monza. È la cosa più grande che può fare e si vede, i tifosi sono 250.000 persone oggi qua e mi sembra che sia la gara più importante per lui. Perché volevamo far fare il pit anche ad Hamilton nel finale? Abbiamo avuto un discorso molto lungo tra noi e gli ingegneri per fare uno stop o no. Avevamo una situazione 50 e 50 e per questo è anche importante avere il parere del pilota in macchina. Gli abbiamo chiesto cosa ne pensasse, perché fare uno stop è sempre un rischio. Ma c’era anche la possibilità che se non avessimo fatto la sosta e ci fosse stata una Safety Car lui sarebbe stato davanti con una gomma dura, vecchia e in lotta con altri con quella nuova. Per questo glielo abbiamo chiesto“.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Gran Bretagna 2019


Tag
Mercedes | Hamilton | Bottas | Wolff |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it