Ferrari, Aldo Costa pronto al ritorno. A breve l'annuncio?

Ferrari, Aldo Costa pronto al ritorno. A breve l'annuncio?

By:
2282

La terra trema in casa Ferrari, proprio come al verificarsi di un terremoto, con una grande scossa, seguita da varie scosse di assestamento.

Dopo la "grande scossa" di Gennaio con il cambio di team principal, la situazione in casa Ferrari, dal punto di vista delle risorse umane, è tutt'altro che assestata.

Infatti, passata la prima grande scossa, con l'addio di Maurizio Arrivabene e la nomina a team principal di Mattia Binotto, non sono ancora finite, come detto, le scosse di assestamento.

Da Gennaio ad oggi, di fatto, Binotto sta plasmando il team a sua immagine e somiglianza, avendo dato il via ad un incessante andirivieni di tecnici a partire dallo scorso Maggio, seguendo step ben precisi.

Primo step del restauro della GeS: allontanare gli uomini meno graditi e funzionali, come Tortora e Cinelli su tutti, che hanno lasciato i rispettivi incarichi dopo Monaco.

Secondo step: riorganizzare al meglio le risorse interne, per mettere tutti gli uomini nelle condizioni di lavorare al meglio e dare il massimo.

Già da un mese infatti, la direzione tecnica è stata rivista dal numero uno della scuderia, che ha promosso tre figure al timone dell'ufficio tecnico, con Enrico Cardile alle sospensioni e telaio, David Sanchez all'aereodinamica, e Corrado Iotti a capo del reparto motori.

Terzo ed ultimo step: vedere il lavoro finito ed iniziare a puntellare la squadra ove necessario con acquisiti mirati sul mercato, per rafforzare le aree deboli.

E dunque via con gli acquisti, primo tra tutti Simone Rssta, richiamato a Maranello per lavorare sulla macchina 2021, dopo un periodo di gardening, dall'Alfa-Romeo Racing.

Struttura del team ben definita e operativa dunque, che per il momento non è stata ancora ufficializzata, anche se molto probabilmente il tutto verrà messo nero su bianco nel corso di questo fine settimana ad Hockenheim.

Ma perché, visto che i ruoli sono ormai ben definiti, mancano gli annunci?

Perché, ed è qui la vera notizia, nelle ultime ore dalla Germania, sta rimbalzando una voce che vedrebbe un pezzo da novanta fare il suo ingresso nello staff tecnico di Mattia Binotto.

Anzi, più che di un ingresso, si parla di un ritorno, quello di Aldo Costa, che da molti è dato come prossimo ad un ritorno in Rosso (dopo il licenziamento nel 2011).

Una scelta saggia e sensata, se tutto fosse confermato, quella di Binotto, per rafforzare l'organico Rosso, poiché in Emilia tornerebbe un gran tecnico, con una grande conoscenza della F1, della Ferrari, con un buon feeling con il team principal stesso e che potrebbe con se molti segreti organizzativi della Mercedes.

Attualmente tutto è solo una semplice voce, ma le condizioni favorevoli ci sarebbero, visto che dalla scorsa estate, il tecnico parmense ha lasciato la carica di chief designer del team di Toto Wolff per assumere il ruolo di consulente per passare più tempo in Italia con la famiglia.

Ma Aldo é ancora troppo giovane, affamato e voglioso di F1 per passare ad un ruolo cosi marginale.
Ed ecco allora che la Ferrari potrebbe rappresentare il giusto compromesso per soddisfare appieno le sue esigenze lavorative e professionali.

E Aldo Costa stesso potrebbe rappresentare per la Rossa non certo la soluzione ad ogni male, ma certamente una buona cura per riprendere la retta via verso il successo che dalle parti di Maranello sembrano aver smarrito nuovamente.



Tag
f1 | ferrari | 2019 | scuderia | vettel | leclerc | binotto | pu | maranello |


Commenti
- Formula1.it
Potrebbe arrivare già nel corso di questo fine settimana ad Hockenheim l'annuncio del ritorno di Aldo ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it