Ungheria: Leclerc contro le barriere in Q1, poi si qualifica quarto davanti a Vettel

Ungheria: Leclerc contro le barriere in Q1, poi si qualifica quarto davanti a Vettel

By:
1606

Dire che la Ferrari non si trova a suo agio all'Hungaroring è un eufemismo. I piloti, assieme a Binotto, continuano a dire che la SF90 manca di carico aerodinamico, e i problemi arrivano sempre puntuali al terzo settore.

Qualifica col brivido per Leclerc che in Q1 perde il controllo della vettura in uscita dell'ultima curva e va ad impattare con il posteriore contro le barriere. Per fortuna il danno più grande l'ha riportato l'ala posteriore. Il pilota è riuscito a portare a termine anche le altre due sessioni di Q2 e Q3 battendo il compagno di squadra per 28 millesimi.

Charles Leclerc (4°, 1'15''043):
"Esagerato in Q1? Sì, è stato un errore completamente non necessario. Sono due errori in due GP, dunque devo capire e concentrarmi di più. Il primo errore era accettabile, questo no. In Q1, così... Non è possibile fare un errore così. C’era Seb davanti che iniziava il suo giro, sono andato nell’aria sporca della sua macchina. Ho provato ad andare un po’ più tranquillo ma non era abbastanza, ho perso il posteriore ed ho picchiato. Grazie ai meccanici e al team perché hanno fatto un grande lavoro per riemettermi in pista. Alla fine per fortuna sono riuscito a ripartire e il risultato era quello. Sono molto contento del giro in Q3 anche se oggi siamo lontani. Influenzata la macchina dall’incidente? Non così tanto. Penso che le riparazioni che abbiamo fatto si degradassero un po’, ma non valevano certo tre decimi, anzi, neanche uno. Dunque no, non hanno avuto effetto sul risultato. Sorpreso da Max? No perché loro hanno veramente tanto carico aerodinamico, sappiamo che questo è il loro punto di forza e non è il nostro. Ci aspettavamo di fare fatica questo weekend e questo conferma la nostra opinione“.


Sebastian Vettel (5°, 1'15''071):
“Impossibile fare di più? Non è mai impossibile, ma difficile. Non sono contento al 100% del mio giro alla fine. Penso che nel settore 2 ho perso un po’ di tempo, ma in conclusione non siamo abbastanza forti. Ci manca downforce, penso. Specialmente in un circuito come questo. Siamo più veloci nel settore 1 perché lì ci sono i rettilinei, ma nel 2 e nel 3 è molto difficile per noi con le gomme, perché non possiamo spingere come vogliamo. Per noi domani penso che sarà difficile, ma vedremo: serve una buona partenza e poi la gara comincia. Vediamo. La macchina la sento bene, domani è importante vedere le gomme e poi spero che faremo tutti più di un pit-stop. Verstappen? Non sono sorpreso, sono contento per lui, penso sia la sua prima pole in carriera“.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Ungheria 2019


Tag
vettel gp ungheria 2019 | qualifiche gp ungheria 2019 | leclerc gp ungheria |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it