Qualifiche Gp del Belgio: Mercedes si deve accontentare della seconda fila

Qualifiche Gp del Belgio: Mercedes si deve accontentare della seconda fila

By:
558

Non è stato un sabato tranquillo in casa Mercedes. Questa mattina Hamilton ha commesso un errore che lo ha portato ad impattare contro le barriere. I meccanici sono riusciti a terminare la ricostruzione della vettura a Q1 già iniziate, grazie anche all'interruzione della sessione dovuta ad un guasto alla Power Unit di Kubica (Williams). Va ricordato che qui le Frecce d'Argento hanno portato l'ultima spcifica della propria Power Unit (Spec-3) e tra ieri e oggi ne ha viste andare in fumo due (Perez, Racing Point, durante le PL2 e Kubica in Q1). Come se non bastasse Hamilton e Bottas, per cercare di fare un po' il gioco dele scie, per poco non si tamponano nel corso della Q3. Insomma se il buongiorno si vede dal mattino, il weekend non è iniziato nel migliore dei modi nel box Campione del Mondo, ma domani tutto può succedere.


Lewis Hamilton (3°, 1'43''282):
"La Q3 è stata terribile per me, i meccanici hanno lavorato alacremente permettendomi di partecipare regolarmente alle qualifiche e volevo ripagarli con una grande prestazione, la terza posizione non è male, la Pole era irraggiungibile. Il quasi tamponamento con Bottas? Era un pochino lento, la Ferrari è stata incredibile. Charles Leclerc è stato eccezionale oggi, cercheremo di complicare loro la vita domani”.

Valtteri Bottas (4°, 1'43''415):
“Il giro di lancio non ha influenzato troppo. Forse le gomme erano un po’ troppo fredde alla prima curva, ma a parte questo è andata abbastanza bene. Siamo un po’ troppo lenti in rettilineo come ci aspettavamo, quindi abbiamo bisogno della scia per avere un po’ di aiuto sul dritto. Per questo ci siamo incolonnati così. Nelle libere del venerdì le simulazioni di gara sembravano più incoraggianti rispetto a quelle di qualifica, quindi vedremo. Spero che il passo sia il nostro punto di forza, perché oggi il divario era enorme a livello di velocità. Ieri è sembrata migliore la situazione e spero che domani sarà la stessa cosa. Ovviamente non è quello che vogliamo, però ora non possiamo farci nulla. Dobbiamo cercare di sfruttare al massimo ogni opportunità in gara. La vittoria è sempre possibile”.

Toto Wolff (Team Principal):
"Non sono sette decimi, sono 1.3 secondi da Leclerc. Sapevamo che sarebbe stata difficile e il terzo e il quarto posto era ciò che ci aspettavamo. Potevamo anche finire secondi, ma la potenza della Ferrari è ridicola su questo tipo di piste. Il quasi contatto tra Bottas e Hamilton? Sapevamo che prendere la scia sarebbe stato importante, ma oggi siamo inciampati sui nostri stessi piedi, volevamo fare le cose in maniera super perfetta e siamo sembrati degli idioti e questo è accaduto per ben due volte. Domani sarà una giornata tutta da scrivere, abbiamo una vettura forte in gara e sappiamo che la Ferrari soffre un po' la domenica. A loro vantaggio ci saranno le temperature, perché sarà più fresco domani. Sono ancora arrabbiato per la giornata di oggi“.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Belgio 2019


Tag
Mercedes | Hamilton | Bottas | Wolff |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it