Qualifiche Gp del Messico: Mercedes in terza e sesta posizione

Qualifiche Gp del Messico: Mercedes in terza e sesta posizione

By:
413

Grazie anche alla penalità attribuita a Verstappen, la Mercedes, con Hamilton, ottiene la terza posizione di partenza. La qualifica non è andata poi così male e se non fosse stato per l'incidente di Valtteri all'ultima curva, sia il Finnico che Lewis avrebbero potuto migliorarsi e magari partire davanti alla Ferrari di Charles Leclerc, l'unico pilota in lotta per la Pole a chiudere il giro senza però essersi migliorato. Oltre al giro veloce sfumato, per Bottas ovviamente c'è il grande dispiacere di aver dato ai propri meccanici del lavoro extra da fare prima della gara, ma a parte questo il pilota sta bene ed è pronto per affrontare al meglio il 18° appuntamento stagionale.

Lewis Hamilton (4°, 1'15''262, partirà 3° grazie alla penalità di Verstappen):
“Sapevamo che questa pista sarebbe stata difficile per noi. Ho dato tutto e penso di essere riuscito ad estrarre il massimo dalla vettura, ma non era abbastanza veloce per la Pole. Penso che il terzo posto fosse possibile, ma nulla di più. Questa gara per il nostro team è sempre complicata, e domani non sarà diverso. Forse faremo la danza della pioggia, la pista bagnata potrebbe rimescolare un po’ il tutto, ma sarà una sfida difficile. Le Red Bull sono state più veloci nel long run, sarà complicato tenere il loro passo. Non ci saranno tante strategie diverse, ma sarà interessante vedere quali gomme dureranno di più, sarà il gioco di domani! Cercheremo di aggrapparci ai migliori, ossia Ferrari e Red Bull, sarà una bella lotta”.


Valtteri Bottas (6°, 1'15''338):
"Il crash? Non è stata la conclusione ideale di una giornata comunque positiva, almeno fino a quel momento. La macchina andava bene, siamo progrediti con il set up ed ero contento della stabilità, potevo spingere di più. Abbiamo fatto tutto ciò che avevamo pianificato, e sapevo di dover rischiare in Q3 per guadagnare posizioni, quindi ho cercato di spingere di più. Il giro è stato buono fino all’ultima curva, ma sono andato largo e ho preso la parte sporca della pista, colpendo il muro. Sto bene, ma ho dato ai ragazzi un lavoro extra per stanotte. Avrei potuto conquistare la terza posizione, quindi sono un po’ infastidito da questo, ma domani sarà un nuovo giorno, la gestione degli pneumatici sarà determinante”.

Toto Wolff (Team Principal, dichiarazione rilasciata prima che i commissari penalizzassero Verstappen):
Abbiamo sempre saputo che questa pista sarebbe stata difficile per noi, e oggi le aspettative sono state confermate. Non eravamo in lotta per la Pole, anche se siamo migliorati nell’ultimo tentativo della Q3, ma non credo che saremmo riusciti a ottenere la prima fila. Sia Lewis che Valtteri stavano andando bene prima dell’incidente: per fortuna sta bene, la sua macchina ha preso un brutto colpo. Il danno al momento non ci costringe a cambiare delle parti che comporterebbero delle penalità in griglia. Lewis partirà quarto. Non è l’ideale, ma sarà una gara concentrata sulla durata delle gomme, quindi questo potrebbe crearci qualche opportunità. Sappiamo che di solito siamo più forti la domenica, quindi vedremo cosa ci presenterà questa sfida”.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Messico 2019


Tag
Mercedes | Hamilton | Bottas | Wolff |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it