Gp del Messico: Ferrari spreca un'altra prima fila tutta Rossa al via

Gp del Messico: Ferrari spreca un'altra prima fila tutta Rossa al via

By:
407

La Ferrari getta alle ortiche un'altra bella opportunità data da una prima fila completamente Rossa alla partenza. I piloti hanno un ottimo scatto e riescono a mantenere le posizioni dopo la prima curva. I problemi nascono una volta arrivato il momento di rientrare ai box. Nessuno si aspettava che la Hard fosse in grado di resistere per così tanti giri, è vero, come è vero che Leclerc doveva proteggersi su Albon, ma montargli la Media (obbligandolo così a rientrare ai box un'altra volta) non è stata sicuramente la scelta corretta. Si doveva provare ad arrivare fino alla fine su gomma Hard, poi magari non ce l'avrebbe fatta lo stesso, ma a quel punto avrebbe avuto delle Medie nuove nel finale. Con i se e con i ma non si scrive la storia, però... 

Sebastian Vettel (2°):
“Sorprendentemente le gomme dure hanno reagito molto bene. È stata una gara molto intensa, almeno sono riuscito a tenere alle mie spalle Bottas. Hamilton appena mi sono avvicinato ha spinto di più e non ho avuto possibilità. Potevamo essere più originali a livello di inventiva per vincere. Il pubblico è stato fantastico, è uno dei migliori”.


Charles Leclerc (+ giro veloce 1'19''232):
"Sono stato contento della prima parte di gara, poi abbiamo dovuto fermarci abbastanza presto per coprire la posizione di Alex Albon che si era fermato presto e abbiamo rimesso le Medie, dunque lì sapevamo già che avremmo fatto un altro pit stop. Dopo è stato tutto più difficile, anche perché il secondo stint non è andato come volevamo. Poi il terzo stint è andato abbastanza bene, ma ho dovuto fare i conti con un surriscaldamento di motore e freni. La seconda parte di gara è quella che mi ha sorpreso di più, ma non penso che avrebbe cambiato molto perché ogni volta che arrivavo a due o tre secondi dal pilota davanti le temperature iniziavano a salire e tutto diventava più difficile. Per quanto riguarda la strategia, forse sono io che devo essere più decisivo e dire dalla macchina cosa voglio. Devo ancora lavorare su questo perché si è visto nelle ultime gare che non sono ancora al livello di Seb, che anche oggi ha fatto la scelta giusta. Pole sprecata? Sono deluso, come del resto tutto il team, per non essere riusciti a vincere. Stiamo lavorando tantissimo, penso che la macchina in qualifica c’è, in gara oggi c’era, ma sicuramente le Mercedes, e Lewis in particolare, hanno fatto un buonissimo lavoro. Si sono fermati molto presto e non pensavamo che ce la facessero ad arrivare alla fine, ma alla fine ci sono riusciti”.

Mattia Binotto (Team Principal):
"Pole position stregata per noi? No. Oggi siamo sicuramente dispiaciuti, partendo primo e secondo ci si aspetta qualcosa di diverso. Il ritmo era buono, sapevamo che sarebbe stata dura e tirata. Chi era dietro ha fatto una scommessa che era di fermarsi presto e andare con una sosta sola. Il tipo di scommessa che uno fa quando è dietro. Non te lo puoi permettere quando sei davanti. Bene per loro, meriti a loro, da parte nostra siamo dispiaciuti per non aver portato a casa il risultato. Charles dice che vuole imporsi di più per le sue strategie? Adesso ne parleremo. Nel suo caso non c’era molto di diverso da fare. Quando ti trovi in testa a quel punto della gara non puoi rimaner fuori, assolutamente. Invece con lui c’è da capire perché nel secondo stint non ha funzionato la gomma che gli ha fatto perdere del tempo. Poi al pit stop abbiamo avuto un problema e perso altri tre secondi. Credo che senza quelli, bastano sei secondi circa, si ritrova a ridosso dei primi. Poi le gomme oggi surriscaldavano e questo non facilitava sicuramente la situazione. Che ci dispiaccia credo sia una buona cosa. Vuol dire che ormai non ci soddisfa più un secondo posto, quando uno combatte ad armi pari. Partiamo da questo punto e guardiamo agli Stati Uniti in modo positivo e ottimista. La strategia di Vettel? Quello che cercavamo noi era di allungare il più possibile per avere vantaggio di ritmo sul fine gara, quando le gomme magari avessero degradato. Questa è la sorpresa per tutti di oggi, o almeno per noi, e analizzeremo. Il comportamento delle gomme è stato diverso dalle aspettative”.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Messico 2019


Tag
Ferrari | Lelcerc | Vettel | Binotto |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it