Abu Dhabi: Leclerc non può fare meglio di terzo, bisogna lavorare sulle gomme in vista del 2020

Abu Dhabi: Leclerc non può fare meglio di terzo, bisogna lavorare sulle gomme in vista del 2020

By:
275

Se qualcuno sperava che i problemi riguardanti la gestione degli pneumatici fossero solo un ricordo lontano si sbagliava. La Ferrari in verità non ha mai risolto i problemi di gestione delle mescole Pirelli 2019 (gli USA sono stati un'altra gara abbastanza brutta in questo senso), e oggi sono venuti fuori di nuovo in modo abbastanza netto. Leclerc, autore di una bellissima partenza, era riuscito a guadagnare la posizione su Verstappen nel corso del primo giro, ma poi è stato costretto ad effettuare il Pit Stop molto, ma molto, presto e questo ha comportato una differenza prestazionale netta a vantaggio di Max non appena il pilota Red Bull ha montato gomme nuove circa 13 giri dopo. Perdere la seconda posizione è stato inevitabile, fortunatamente il Team ha capito subito che non sarebbero riusciti a proteggere la terza posizione su Bottas e Albon se avesssero insistito con la Hard e hanno deciso di pittare per mettere la Soft. Scelta che ha pagato visto il risultato finale. Peccato però che la Ferrari sia stato l'unico tra i Top Team a dover fare due soste per poter completare la gara nel minor tempo possibile... Vettel termina la gara al 5° posto penalizzato anche da un primo pit stop poco felice, ma comunque la gara di Seb era iniziata già in salita partendo su gomma Soft che non ha dato alcun vantaggio rispetto alla Media. In tutto questo ricordo che siamo in attesa di sapere se Charles sarà penalizzato, perché ad inizio gara la FIA ha riscontrato una discrepanza nei valori del livello di carburante fornito dal Team e quello letto dal sistema di rilevamento della Federazione stessa.


Charles Leclerc (3° in attesa della decisione dei commissari):
"Parlavo con Lewis di quanto sia stato veloce per tutta la gara. Con la dura ha fatto 1:39.2, congratulazioni a lui. Gli ho detto solo questo. Davanti a Seb? Sono felice, ho potuto imparare tantissimo anche grazie a Seb, è stata una grande annata per me. La realizzazione di un sogno, ho sempre sognato di essere in F1 e con la Ferrari. Realizzarlo è incredibile, ora sta a me continuare a lavorare e speriamo di regalare loro il successo che meritano”.

Sebastian Vettel (5°):
"Questa gara è stata un po’ come la nostra stagione. È stata difficile. La partenza è andata super bene, ma poi non c’è stato niente da fare. Nei primi 3-4 giri con le Soft ero più veloce degli altri, ma senza Drs è stata molto difficile, perché Verstappen aveva la scia di Charles. Il DRS non ha funzionato nella prima parte di gara? Non so perché non lo avessimo, forse qualcuno ha dormito un po’. Cambio gomme non perfetto al primo pit? Mi è dispiaciuto per i meccanici, i nostri pit stop non sono stati forti quest’anno ed anche oggi. Ma non è colpa dei meccanici, tutti loro sono una squadra, sono il cuore della squadra. Questo mi dispiace, ma dopo quell’episodio è stato difficile per noi fare grandi cose in questa gara“.

Mattia Binotto (Team Principal):
“Sosta anticipata? Charles aveva 2,5 secondi di vantaggio su Verstappen, il quale stava però aumentando il suo ritmo e poteva arrivargli a tiro di undercut. Per noi fermarsi presto e andare con le dure era un buon modo per rimanere davanti, garantire posizione e portarsi in fondo. Poi così non è stato. Verstappen con gomme più fresche ha potuto poi superare Charles. Abbiamo in un secondo momento deciso di fermare una seconda volta Leclerc non perché le gomme non potessero andare in fondo, ma perché non poteva farlo senza perdere posizione ed era sicuramente più sicuro in questo modo. Sapevamo che questa non sarebbe stata la gara migliore per noi, guardando anche venerdì e sabato. Dovevamo provare a inventare qualcosa. Se guardiamo al campionato, l’unica cosa che si poteva provare a fare era guadagnare il terzo posto nella classifica piloti con Charles, partendo da 11 punti di svantaggio. Era molto difficile come obiettivo, qualcosa andava provato. Arrivare terzi in gara con Charles è tutto sommato la posizione della nostra vettura oggi. Rischio penalità per Charles? Dobbiamo ancora capire bene cosa è successo, per questo alle 19.45 (16:45 Italiane) andremo ad ascoltare gli stewards. Siamo tranquilli, conosciamo procedure, sono convinto che sapremo spiegare eventuali incomprensioni. Penso comunque che non sia un problema dal punto di vista tecnico, ma più sportivo”.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Abu Dhabi 2019


Tag
Ferrari | Lelcerc | Vettel | Binotto |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it