Hamilton riscrive la storia mentre Ferrari dà seganli di vita in Portogallo. Le pagelle del GP.

Hamilton riscrive la storia mentre Ferrari dà seganli di vita in Portogallo. Le pagelle del GP.

By:
383

Dopo il ritorno, dopo sei anni di assenza, della F1 al Nurburgring, in questa stranissima stagione il Circus iridato fa tappa, per la prima volta nelle sua storia in Algarve, Portogallo.
A Portimao infatti è andato in scena il dodicesimo round della stagione 2020, su una pista inedita, bellssima che, a differenza di altre, dovrebbe essere confermata nel calendario iridato.
Un appuntamento, quello Portoghese, inserito nel calendario in extremis che, ha regalato un grande show, specie nei primi giri a causa di un meteo incerto. Non solo, ma il fine settimana del GP del Portogallo resterà nella storia, poiché è stata la gara in cui Lewis Hamilton ha superato Michael Schumacher in termine di vittorie all time, issandosi in testa a questa speciale classifica a quota 92.
In generale, la gara è stata abbastanza movimentata, anche se priva di colpi di scena.

A differenza del solito, va segnalata la prestazione della scuderia Ferrari, non entusiasmante in termini di risultati finali, ma di rirmo gara che, per la prima volta in questa stagione non è stata imbarazzante.
Un buon segale dopo un lungo calvario che, obbligatoriamente, dovrà essere un punto dal quale partire per costruire un finale di stagione, ma soprattutto un 2021 dignitoso.

Andiamo allora ad analizzare il rendimento di questo dodicesimo round stagionale nel Gran Premio del Portogallo, di team e piloti, con le nostre pagelle.

Mercedes: 10
Perfetti, sempre. Fanno quello che vogliono sin dalla prima sessione di prove libere fino al traguardo dall'alto della loro superiorità tecnica. Partito il countdown per la conquista del titolo costruttori.

Hamilton: 9.5
Fa una super qualifica, prendendosi la pole di forza. In gara parte male ma da quando riprende la leadership della gara non lascia neppure le briciole ai rivali.

Bottas: 8
Benino in qualifica dove si illude di poter prendere la pole ma alla fine è beffato. Al via supera Hamilton ma alla fine, causa un crollo di gomme perde la leadership e deve soccombere al team mate.

Red Bull: 8
Non male per tutto il fine settimana, anche se, come sempre gareggiano con una sola punta. In gara infatti, fanno podio con una vettura, ma con l'altra navigano nelle retrovie.

Verstappen: 9
Fa il suo massimo ed oltre, cogliendo la seconda fila in qualifica e un gran terzo posto in gara, sventando la minaccia di Charles Leclerc nella prima parte di gara. Ormai una certezza.

Albon: 5
Non benissimo in qualifica ma davvero in difficoltà in gara. Ridicolizzato e doppiato da Max Verstappen, sempre più lontano dalla riconferma in Red Bull.

Ferrari: 7.5
"Seganli di vita", cantava Franco Battiato..Così potremmo riassumere il fine settimana della Scuderia. Un fine settimana non male, da parte team di Maranello, non tanto per il risultato ma per quanto si è visto, specie poiché ciò conferma che la via di sviluppo imboccata è corretta.
Bene in qualifica, soprattutto con Leclerc, non male sul ritmo gara con entrambe le macchine.

Leclerc: 8
Strepitoso al Sabato, autore di una super qualifica che lo mette in seconda fila, non male in gara dove è facilmente quarto, ultimo dei piloti non doppiati.

Vettel: 6
In qualifica è dietro a Leclerc ed eliminato dal Q3. In gara, però, è in grado di lottare e di produrre un buon ritmo, con una macchina con cui non va di certo a nozze.

McLaren: 6
Up e down sin dall'inizio della stagione, continuano ancora a non essere costanti e a non fare molti punti. La prestazione questa volta non è male, la alcuni episodi compromettono il loro fine settimana.

Norris: 6.5
Non benissimo in qualifica, dietro a Sainz, sfortunato in gara, a dir poco, dove la sua buona partenza viene vanificata dal contatto con Stroll.

Sainz: 7.5
Bene in qualifica, dove è davanti a Norris.
Bene, molto in gara, dove è anche leader per qualche giro. Alla fine non sbaglia e porta a casa la macchina chiudendo in quinta piazza.

Racing Point: 6.5
Per la macchina che hanno non concretizzano il potenziale, anche se in questa stagione la fortuna non li aiuta.
Fanno punti ma non quanti potevano, dato che una delle due macchine è ritirata anche se la sua gara era già compromessa.

Perez: 8.5
Benissimo in qualifica dove centra la Q3. In gara chiude in zona punti, malgrado un contatto nei primi giri con Verstappen.
Grazie alla strategia ci mette una pezza e fa una gran gara.

Stroll: 5
Torna in gara dopo aver contratto il Covid-19.
È fuori dalla Q3 in qualifica, in gara entra in contatto con Norris e prende una penalità per i track limits. Male davvero. Dovrà rifarsi.

Renault: 8
Buona prestazione per tutto il fine settimana, dove mettono, ancora una volta, entrambe le macchine a punti. Non forti come in Germania, ma ormai una certezza a centro gruppo.

Ricciardo: 6.5
Bene in qualifica, meno in gara, Dopo la Germania il suo fine settimana non è super, poiché sbatte in qualifica ed in gara è battuto dal team mate Ocon.

Ocon: 7
Non male, durante la gara dove, sfruttando una gran bella strategia riesce a mettere una pezza ad una qualifica non esaltante, battendo il compagno di squadra Ricciardo.

Alpha Tauri: 7
Weekend davvero positivo, nel quale portano a casa ancora punti pesanti. Peccato però che Ferrari allunga in classifica costruttori.

Gasly: 8.5
Benissimo in qualifica dove, come sempre, batte Kvyat, e in gara, durante la quale riesce a centrare punti davvero pesanti.
Meriterebbe una monoposto al top...

Kvyat: 5.5
Non bene in qualifica dove, come al solito, è dietro Gasly, così come in gara.
Oramai sa di essere fuori dalla F1, duqnue le sue motivazioni sono ridotte. Dovrebbe però sfruttare queste gare per vendersi bene e costruirsi un futuro altrove.

Alfa Romeo Racing: 6.5
Segnali di risveglio rispetto alla score gare. Portano a casa un buon fine settimana, dove sfiorano la zona punti con Raikkonen.
Peccato per la mancanza di cavalli...

Raikkonen: 8
Chapeau per il suo primo giro da urlo, con cui guadagna dieci posizioni.
Combatte per 66 come un leone, ma sfortunatamente arriva ai margini della top10.

Giovinazzi: 5.5
Dopo una gran ben weekend in Germania, Giovi le prende da Raikkonen, navigando nelle retrovie per tutta la gara.
Per fortuna però, sarà al via del mondiale anche nel 2021.

Haas: 5
Dopo la gran sorpresa del Nurburgring, il team di Steiner torna ad arrancare nelle retrovie. Fanno notizia solo per aver deciso di sostituire entrambi i piloti nel 2021.

Grosjean: 5.5
Dopo aver appreso del suo licenziamento, e di essere fuori dalla F1, poco ci si può aspettare da lui. Naviga, con una Haas assai deludente nel fondo dello schieramento.

Magnussen: 5.5
Stesse considerazioni di Grosjean. Sa di essere fuori dal team e dalla F1. Cosa può fare se non traghettare la vettura al traguardo?

Williams: 5.5
Non malissimo in qualifica, specie con Russell, così come in gara, anche se, in termini di prestazione, poco possono visto da dove partivano  la passata stagione.
La conferma dello step in avanti dovrà arrivare nel 2021.

Russell: 8
Benissimo in qualifica dove, come sempre, batte Latifi, centra il Q2 e parte davanti a Vettel. In gara però paga la pochezza della sua vettura e naviga ben lontano dalla zona punti.

Latifi: 5.5
Rispetto a Russell, specie in qualifica, è sempre dietro ma in gara si tiene fuori dai guai, soprattutto al via, ma purtroppo chiude nelle retrovie a causa di una monoposto ancora non all'altezza dei rivali diretti.



Tag
f1 | ferrari | red bull | mercedes | mclaren | vettel | leclerc | norris | hamilton | bottas | norris | verstappen |


Commenti
- Formula1.it
La riscrittura dei libri di storia è ormai iniziata, per mano di Lewis Hamilton durante il GP del Portogallo. ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it