Bottas: se Russell dovesse battermi sarebbe un problema

Bottas: se Russell dovesse battermi sarebbe un problema

By:
3270

Dopo che Lewis Hamilton ha annunciato di essere risultato positivo al COVID-19, nelle ore successive alla vittoria nel GP del Bahrain, Mercedes ha annunciato che ad affiancare Bottas sarà il giovanissimo e talentuoso Russell. 

Russell farà il suo debutto in F1 con la Mercedes - per la quale è un pilota junior dal 2017 - dopo aver avuto il permesso dalla Williams, dove è pilota titolare dallo scorso anno.

Il debutto del pilota inglese rappresenta forse uno dei test più importanti per dare risposte a tanti interrogativi che sono stati fatti in questi anni in merito sia al talento di Lewis Hamilton che a quello di Valtteri Bottas.

Queste le dichiarazioni del pilota finalndese prima del Gp di Sakhir in merito proprio al suo nuovo, temporaneo, compagno di scuderia ed al suo talento:


"Non ci ho ancora pensato ed è difficile sapere cosa aspettarsi da George in termini di prestazioni. Conosce bene la squadra, ma ha testato una macchina diversa e ci sono molte cose nuove. E poi... Non so davvero cosa dire a questa domanda. Non ci ho pensato in questo senso e se devo dare una risposta, dico che se mi batte, sì, di sicuro non farei una bella figura se facessi una gara normale e se mi batte onestamente. Quindi, ovviamente, cercherò di evitarlo. Ma non sono una persona che pensa da quel lato delle cose. Cerco di trasformare le cose in una motivazione e attraverso il pensiero positivo. Questa è la mia mentalità per questo fine settimana".

Bottas, provocato anche in merito al suo rinnovo previsto per il 2022, ed alla minaccia che Russel potrebbe rappresentare in tal senso ha anche risposto abbastanza duramente:

"So che ti piace speculare e creare drammi e "scontri", ecc. Ma dubito che George la pensi così e almeno io non la penso così. Penso che sia una grande opportunità per George, una grande opportunità per imparare molto e per mostrare cosa possiamo fare con il team. E dal mio punto di vista, come pilota vuoi sempre essere davanti al tuo compagno di squadra - che si tratti di Lewis Hamilton o di George Russell o di chiunque altro, non importa. Ho anche un lavoro da fare per le ultime gare della stagione - ho la mia motivazione, che è cercare di vincere le altre gare. Questo è ovviamente per me l'unico obiettivo - e cercare di massimizzare tutto l'apprendimento possibile per il prossimo anno e terminare la stagione in un modo positivo che si spera possa aiutarmi all'inizio del prossimo anno. Ho un contratto per il prossimo anno, ho degli obiettivi chiari per me stesso per il prossimo anno - anche per la squadra - quindi per me è tutto molto semplice. Nessuna pressione da parte mia".

Sullo stesso argomento Russell ha dichiarato:

"Una gara non definisce le capacità di un pilota o il processo decisionale per qualcosa distante più di 12 mesi".

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Sakhir 2020


Tag
gp sakhir | debutto russell mercedes | bottas russell |


Commenti
- Formula1.it
Il debutto del pilota inglese rappresenta forse uno dei test più importanti per dare risposte a tanti ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it