GP Sakhir, qualifiche: la pole di Bottas allontana il fantasma di Hamilton
By:
1538

Sul circuito “ovale” del Bahrain, Bottas non spreca la sua grande occasione. L’assenza di Hamilton per Covid non pesa in casa Mercedes: la scuderia si prende tutta la prima fila per l’ennesima volta. Il pilota finlandese allontana le critiche e la tensione con un super giro che gli garantisce la pole davanti al giovane ma non timido Russell. In ottica gara, però, intriga non poco la seconda fila visto quanto dimostrato da Verstappen e Leclerc. Il Ferrarista, in particolare, è autore di un super giro nel Q3 che gli vale la quarta posizione nonostante il gap di potenza rispetto agli avversari. Si preannuncia una gara aperta a qualsiasi risultato.

Prima sessione – Q1

Fittipaldi e Magnussen con le loro Haas subito in pista facendo segnare due tempi da 0:55. Tempi che si abbassano molto velocemente viste le caratteristiche uniche del tracciato: Sainz si mette al comando in attesa dei big con un tempo di 0:55:334. I primi a scendere sotto il muro dello 0:55 sono i due Ferraristi Vettel e Leclerc ma a sorprendere è Perez al comando a dieci minuti dalla conclusione in 0:54:267. Rispetto al solito, però, non ci sono pause in queste qualifiche su una pista così corta e veloce. A fare la differenza anche i tanti giri annullati per track limits che condizionano le classifiche parziali. Con notevole ritardo rispetto agli avversari, scendono in pista le due Red Bull che al primo tentativo si mettono tra i primi. In particolare Verstappen al comando in 0:54:037. L’olandese, dopo la terza sessione di prove libere, rilancia le sue ambizioni di vittoria in vista della gara di domani. Ultimi minuti di grande tensione per evitare l’eliminazione dal Q1. Il grande atteso Russell si trova al centro del gruppo in ottava posizione. A due minuti dalla conclusione, ci pensa Bottas a mettersi al comando in 0:53:904. Si migliorano anche Vettel e Leclerc allontanandosi dalla zona rossa. Sul fil di lana, per soli sei decimi, Albon si salva da una clamorosa eliminazione. Vengono esclusi: Magnussen, Latifi, Aitken, Raikkonen e Fittipaldi. Ottima prima sessione di Giovinazzi che accede al Q2 in tredicesima posizione.


Seconda sessione – Q2

Si riparte con la scelta di gomma gialla per Ferrari, Mercedes e Red Bull. Ottimo risultato, al primo tentativo, per Leclerc e Vettel che si prendono la seconda e terza posizione. Al comando, però, c’è Bottas in 0:53:803. La pista diventa sempre più “gommata” e favorisce tempi migliori per i piloti: Russell si mette all’inseguimento del compagno di squadra con un ritardo minimo da +0.016. Le frecce nere vengono superate, a sette minuti dalla fine, da Sergio Perez in 0:53:787. Entrambe le Ferrari vengono chiamate ad una reazione negli ultimi minuti per evitare l’eliminazione: Vettel va ai box per montare gomma rossa, mentre Leclerc si prende il sesto posto. A due minuti dalla conclusione, i piloti tornano in pista per gli ultimi tentativi decisivi. Max Verstappen si prende il primo posto in 0:53:647, mentre Vettel non si migliora e resta tra gli esclusi in tredicesima posizione. Grande giro di Leclerc che mantiene la sesta posizione alle spalle di Russell. Insieme al tedesco della Ferrari, vengono eliminati: Ocon, Albon, Giovinazzi e Norris.

Terza sessione – Q3

Ci si gioca una pole position importantissima sul circuito più veloce della stagione. Le due Mercedes scendono in pista per prime a guidare un gruppo nel quale non figura alcun campione del mondo vista l’assenza di Hamilton per Covid e di Vettel eliminato nel Q2. Dieci minuti di fuoco che si aprono con il primo tempo di Bottas in 0:53:760 con Russell alle sue spalle. Mercedes subito spazzate vie dall’accoppiata Verstappen – Leclerc che lanciano la sfida alla scuderia campione del mondo costruttori. Si iscrive alla lotta per le prime posizioni anche Sergio Perez che si prende il quarto posto tra le due Mercedes. Sia Bottas che Russell ritornano in pista con gomma nuova per rilanciare le ambizioni da pole position: il finlandese si riprende il primo posto in 0:53:377 seguito da Russell lontano +0.142. La pressione torna nuovamente su Verstappen, chiamato ad un miracolo negli ultimi minuti per battere lo strapotere Mercedes. L’olandese rientra dietro Bottas e Russell per sfruttarne la scia e tentare il super giro da qualifica. L’ultimo tentativo, però, conferma le posizioni precedenti nonostante un grande terzo settore da parte di Verstappen. In assenza di Hamilton, Bottas conferma di essere il favorito alla vittoria del gran premio e conquista una super pole position. Di poco lontano un George Russell che dimostra di avere tutte le qualità per un futuro radioso. Seconda fila che promette battaglia con due scatenati Verstappen e Leclerc per una Ferrari che vuole tornare a sognare.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Sakhir 2020


Tag
gp sakhir qualifiche | pole bottas |


Commenti
- Formula1.it
Sul circuito “ovale” del Bahrain, Bottas non spreca la sua grande occasione. L’assenza di Hamilton ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it