GP Sakhir, prove libere: Russell subito al comando in modalità Hamilton
By:
2049

A distanza di meno di una settimana, si torna nel deserto del Bahrain. Penultimo weekend di questo mondiale sul circuito del Sakhir ma con un nuovo percorso quasi ovale come nella Indycar. Dopo la vittoria dominante dello scorso fine settimana, è Lewis Hamilton il grande assente dopo essere risultato positivo al Covid-19. Al suo posto, in pista, la Mercedes ha scelto Russell che si dimostra super competitivo. Il britannico è il più veloce di giornata in 0:54:713 davanti ad un solido Verstappen e Sergio Perez. Molto deludente la giornata di Bottas che appare nervoso e commette diversi errori sotto pressione. Giornata negativa anche in casa Ferrari: Vettel si segnala per diversi fuori pista e testacoda. Per Leclerc, invece, un problema tecnico lo mette fuorigioco nella seconda sessione. Ci si attende una qualifica davvero scoppiettante tra alte velocità e tanta incertezza per la pole position.


Prove Libere – Prima sessione

Con il tramonto sullo sfondo, iniziano le prove libere sul circuito “ovale”. Scende subito in pista la Mercedes con Bottas, ma il primo tempo velocissimo è di Sainz con la McLaren: 0:56:631. Leggermente più lento il compagno di squadra Norris che chiude sul 0:57:083. Inizio positivo anche per Fittipaldi, in pista con la Haas come sostituto di Grosjean. Ad abbassare ancora di più i tempi in vetta ci pensa Ricciardo con la sua Renault: 0:55:845. A completare il podio ci sono le Ferrari con Vettel secondo e Leclerc terzo. Il monegasco, dopo qualche giro veloce, perde il controllo della sua monoposto finendo nella ghiaia ma senza conseguenze alla vettura. Dopo circa mezz’ora di attività sul circuito, arriva il primo squillo della Mercedes: Bottasi si mette al comando, davanti a Verstappen, con un tempo di 0:55:154. Fase di studio, invece, per Russell che si mantiene lontano dalle prime posizioni e prende le misure della potente freccia nera a sua disposizione. A meno di quaranta minuti dalla conclusione, il tempo di Bottas al comando viene avvicinato da Pierre Gasly distante solo +0.159. Tutti, però, vengono spazzati via dal primo giro veloce di Russell che si mette a dettare il passo in 0:55:030. Un tempo che mette in difficoltà Bottas, autore di ben due errori su due giri lanciati consecutivi. Un chiaro segnale di pressione sul finlandese nel fine settimana che lo vede favorito vista l’assenza di Hamilton. Il muro del 0.55 cade a mezz’ora dalla conclusione della prima sessione: ci pensa Verstappen a far segnare uno 0:54:848. L’olandese dà un forte segnale e Bottas non ci sta piazzandosi al secondo posto di pochissimo con un ritardo di +0.020. La Red Bull, come settimana scorsa, è in palla ed Albon si mette al comando in 0:54:811. Ultima fase di prima sessione molto divertente e combattuta: sul circuito più veloce della stagione ci pensa Russell a mettersi di nuovo a dettare il passo in 0:54:546. Le alte velocità comportano anche diversi errori per i piloti: Albon finisce nella ghiaia dopo aver perso il controllo della sua monoposto. In casa Ferrari, tempi molto lontani dalle prime posizioni: Vettel resta all’ottavo posto mentre più lontano Leclerc all’undicesimo. Ultima fase di sessione dedicata a prove di partenza e simulazione di passo gara. Allo sventolare della bandiera a scacchi, Russell si conferma il più veloce in pista con un tempo di 0:54:546. Il sostituto di Lewis Hamilton è anche il migliore nei dati cronometrici del passo gara.

Prove Libere – Seconda sessione

Come nella prima sessione, scende subito in pista il brasiliano Fittipaldi che va a segnare un tempo alto rispetto alla concorrenza: 0:56:949. Lo migliora, al primo tentativo, Carlos Sainz che si mette al comando in 0:55:699. I piloti dimostrano di aver già preso le misure sulle alte velocità del nuovo tracciato del Bahrain: dopo venti minuti di attività in pista è Ocon al comando in 0:55:210. Un dato che, tuttavia, deve fare i conti con l’assenza in pista delle Mercedes, Red Bull e Ferrari. I sei piloti in questione restano ai box in fase di attesa e di studio. L’esordio in pista dei piloti in rosso non è dei migliori: Vettel termina fuori pista in testacoda. Va ancora peggio a Charles Leclerc che, nel giro lanciato, è costretto a fermarsi per problemi tecnici alla sua monoposto. Fanno leggermente meglio le Mercedes: Russell è sesto mentre Bottas sale al terzo posto. Chi, invece, è subito in palla è Max Verstappen: l’olandese va al comando in 0:55:043. Alle sue spalle la Renault di Ocon ed il compagno di squadra Albon ad un’ora dalla conclusione della sessione. Nonostante il primo tempo, Verstappen lamenta al suo team di avere problemi in curva 1 come settimana scorsa. A sbriciolare il muro dello 0:55 ci pensa Sergio Perez: il pilota della Racing Point fa segnare un tempo di 0:54:866 in modalità qualifica. Finisce fuori pista, per la seconda volta, ancora Sebastian Vettel che perde il controllo della sua monoposto. Si fa attendere ma, alla fine, Bottas batte un colpo: il pilota finlandese fa segnare un tempo di 0:54:506 che gli viene annullato per track limits. Ci pensa, allora, il neo compagno di squadra Russell a mettersi al comando in 0:54:713. Nel frattempo, si continua a lavorare sulla vettura di Leclerc ai box: il monegasco, a causa dei problemi tecnici, resta l’unico a non aver fatto segnare alcun tempo cronometrato. Solo a venti minuti dalla fine, arriva la comunicazione ufficiale che la Ferrari numero 16 resta ai box in maniera definitiva per la seconda sessione. Significativi i dati relativi al passo gara: 57:9 per Bottas mentre 58:3 per Stroll ma anche Gasly è molto competitivo. Il migliore, però, resta Verstappen in 0:57:7 nelle simulazioni su tre giri. Sorprende in negativo, invece, l’ultima parte di sessione di Bottas che fa segnare un tempo molto alto di 0:59:00 probabilmente per un crollo nella prestazione delle gomme. Il finlandese riesce a migliorarsi solo con gomma gialla ma girando sempre in 0:57:8, un tempo alto rispetto ai primi posti. L’ultima chicca della giornata di prove libere la regala Kvyat con un super passo gara in 0:57:5 con la sua Alpha Tauri. Alla bandiera a scacchi, Russell è il più veloce al suo esordio con la Mercedes davanti a Verstappen e Perez.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Sakhir 2020


Tag
gp sakhir prove libere |


Commenti
- Formula1.it
A distanza di meno di una settimana, si torna nel deserto del Bahrain. Penultimo weekend di questo mondiale ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it