Ferrari: il podio è lontano nonostante i passi avanti
By:
2240

Dopo una stagione 2020 disastrosa in cui la Ferrari è scesa al sesto posto nel campionato costruttori, Charles Leclerc ha iniziato la nuova stagione qualificandosi con un incoraggiante quarto posto e concludendo la gara in sesta posizione.
Anche il compagno di squadra Carlos Sainz Jr si è qualificato nella top 10 ed è finito ottavo in gara dando alla Ferrari il suo primo doppio arrivo a punti dal Gran Premio di Turchia dello scorso anno.

Ma l'inizio incoraggiante non significa che la Ferrari sia ancora in grado di lottare per un podio, secondo Binotto.

"Il divario è ancora molto chiaro rispetto ai migliori, ed in gara è ancora grande, quindi è ancora lunga la strada da percorrere, ma dipenderà anche da pista a pista. Sappiamo che non lavoreremo molto sullo sviluppo di questa macchina perché ci concentreremo sulla 2022 in termini di sviluppo del design. Sono abbastanza sicuro che sarà lo stesso per le altre scuderie. Ma penso che se guardiamo la nostra gara di oggi, adesso abbiamo avuto un feedback dai piloti, iniziano a imparare la macchina, iniziano a sapere quali sono i limiti della macchina, e alla fine possiamo affrontarli o migliorarci, quindi penso che le prossime tre o quattro gare indicheranno presto quali sono le vere prestazioni e il potenziale della nostra macchina rispetto agli altri".


Un motore davvero poco performante è stato un grande fattore penalizzante nelle prestazioni della Ferrari l'anno scorso, ma già nei test la squadra ha sentito di aver fatto progressi significativi per quanto riguarda la velocità in rettilineo.

Binotto ha ammesso che è stato un sollievo confermare i progressi del motore durante il primo weekend di gran premio, e ritiene che questo darà alla squadra una solida base che dovrebbe aiutarla a lavorare con più calma per continuare a recuperare.

"Mi sento sollevato certamente perché possiamo lavorare in una posizione migliore, e questo è molto salutare per la squadra. È importante che la squadra possa lavorare in un buone condizioni, rimanere calma e positiva, e per me questo era importante. Quindi venire qui, vedere che la macchina è progredita, con la squadra in qualche modo in serenità, significa che possiamo lavorare in modo migliore. Motore, telaio, pneumatici, strumenti, correlazione, tutto questo è stato importante per noi e questo è stato fondamentale. Quanto viene dal miglioramento della power unit? Penso che sia difficile da dire perché è anche relativo a cosa hanno fatto gli altri. Non è un valore assoluto e non conosco i progressi degli altri, ma possiamo solo giudicare l'intero pacchetto".

Per Binotto l'altra buona notizia viene dalla buona correlazione tra i risultati in pista e i dati al simulatore:

"Relativamente alle aspettative, rispetto ai nostri dati di simulazione, penso che ci sono buone correlazioni, ed era importante per noi. È qualcosa su cui abbiamo lavorato molto l'anno scorso, per migliorare rispetto a dove eravamo. Quindi l'auto si sta comportando come previsto. Sapevamo di avere una macchina migliore rispetto all'anno scorso, senza dubbio, rispetto ai concorrenti".

Articolo originale su autosport.com

Foto Scuderia Ferrari Facebook

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Bahrain 2021


Tag
dichiarazioni binotto | crisi ferrari | power unit ferrari |


Commenti
- Formula1.it
Il team principal Ferrari Mattia Binotto crede che la squadra di Maranello sia ancora troppo lontana ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it