Hamilton ad Imola non ha infranto alcuna regola tornando in pista
By:
3159

Anche un sette volte campione del mondo può sbagliare, e ieri Hamilton ha sbagliato, andando lungo durante il doppiaggio di George Russel, perdendo aderenza sull'asfalto bagnato e finendo sulla ghiaia e contro le barriere al tornante della Tosa al 31° giro

Bloccato contro le barriere, Hamilton ha impiegato molto tempo cercando di capire come tornare in pista, sebbene fosse molto chiaro che potesse solo innestare la retromarcia. Hamilton ha quindi fatto l'unica cosa possibile, andando indietro per tutta la via di fuga fino a tornare in pista quasi "controsenso" per alcuni metri.

Tale azione ha sollevato molte critiche ed alcuni che hanno messo in evidenza che potesse essere pericoloso e contro le regole.

Quanto successo ha anche riacceso il ricordo del famoso Gran Premio del Portogallo del 1989, quando Nigel Mansell fu squalificato per aver fatto inversione nella pitlane dopo aver sbandato mentre entrava ai box per cambiare gomme.

Tuttavia, mentre Mansell aveva chiaramente infranto il regolamento, la manovra di Hamilton è stata considerata regolare dalla FIA.

Le ragioni sono in realtà abbastanza semplici.

Nel caso di Mansell, le regole che sono in vigore ancora oggi dicono che le auto non possono essere viaggiare in controsenso e con il muso in direzione opposta a quella consentita nella pitlane. L'articolo 28.3 del regolamento sportivo della F1 afferma: "In nessun momento una macchina può invertire autonomamente il senso di marica nella corsia dei box".

Quando una macchina è in pista, però, non c'è nulla di specifico nel regolamento che stabilisce che le auto non possono essere guidate in retromarcia. Infatti, la ragione per cui è obbligatorio per le auto di F1 avere la retromarcia è proprio per garantire che i piloti abbiano la capacità di muoversi all'indietro se necessario per tornare in pista dopo un incidente.

L'unico requisito per un pilota se sta facendo la retromarcia è che sia fatta in modo sicuro.

L'articolo 27.3 del Regolamento Sportivo afferma che: "Se una macchina lascia la pista, il pilota può rientrare, tuttavia, questo può essere fatto solo quando è sicuro farlo e senza guadagnare alcun vantaggio duraturo".

L'articolo 27.4 aggiunge: "In nessun momento una macchina può essere guidata inutilmente lentamente, erraticamente o in un modo che potrebbe essere considerato potenzialmente pericoloso per altri piloti o qualsiasi altra persona".

Durante i momenti in cui l'auto di Hamilton era fuori pista, il direttore di gara della F1 Michael Masi stava osservando la situazione e ascoltando la radio del team e i messaggi inviati a Hamilton, che lo avvisavano del traffico e di dove si trovava in relazione al circuito, erano sufficienti a sostenere che la sua manovra era stata fatta in modo sicuro.

"Il fatto è relativo alla retromarcia sulla ghiaia a bordo pista", ha detto. "Ascoltando la radio di Lewis tra lui e la sua squadra, lo stavano assolutamente consigliando per tutto il tempo per spiegargli il punto esatto in cui si trovava. Quindi, in quella particolare circostanza, non prenderei in considerazione la possibilità di segnalarlo ai commissari".

Masi ha detto che tali incidenti sono sempre giudicati in base alle circostanze, quindi se Hamilton avesse fatto retromarcia in pista in modo pericoloso allora sarebbe stato diverso.

"Bisogna giudicare caso per caso, ed è necessario rivedere l'insieme completo di circostanze che si trovano intorno al caso specifico"

Riflettendo sui momenti in cui era bloccato contro la barriera, Hamilton ha detto che ha impiegato molto tempo per selezioanre la retromarcia.

"Non voleva andare in retromarcia, quindi premevo  il pulsante di retromarcia e ci è voluta un'eternità per inserirla", ha detto. "Non pensavo che avrebbe funzionato. Ho provato a fare la retromarcia e poi ho provato a fare una specie di burn out spin per ripartire e mi sono ritrovato nella barriera. Così poi c'è voluto molto tempo per tornare in retromarcia. Mentre facevo retromarcia, mi sono detto, devo solo continuare ad andare all'indietro e lavorare per uscire in retromarcia. E se non l'avessi fatto probabilmente sarei ancora lì ora, quindi sono grato per questo".

Articolo originale su autosport.com

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio dell'Emilia Romagna 2021


Tag
incidente hamilton | dichiarazioni hamilton | regolamento |


Commenti
- Formula1.it
Ancora una volta Lewis Hamilton è riuscito a capitalizzare il massimo da una situazione difficile. ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it