Perché con le regole 2022 le monoposto saranno molto diverse tra loro
Ci sono grandi speranze che le nuove monoposto di Formula 1 del 2022 offriranno uno spettacolo migliore, ma le nuove regole non hanno ottenuto il sostegno di tutti. Infatti, la spinta della F1 e della FIA per garantire che le squadre non sviluppino ...

By:
759

Ci sono grandi speranze che le nuove monoposto di Formula 1 del 2022 offriranno uno spettacolo migliore, ma le nuove regole non hanno ottenuto il sostegno di tutti. Infatti, la spinta della F1 e della FIA per garantire che le squadre non sviluppino eccessivamente l'aerodinamica ha portato all'idea che le nuove regole hanno limitato troppo le libertà di progettazione.

La paura è che con così tanti limiti di conformità e l'aumento nell'utilizzo di parti standard, tutte le auto 2022 sembreranno uguali e i progettisti non potranno dimostrare la relativa genialità.

È qualcosa di cui i capi della F1 sono consapevoli da qualche anno, ma c'è sempre stata la convinzione che ci fosse ancora abbastanza spazio all'interno del regolamento per consentire alle squadre di trovare soluzioni migliori.

Come ha detto l'amministratore delegato della F1 Ross Brawn: "Sappiamo che con questi regolamenti molto proscrittivi, le menti fertili della F1 verranno fuori con soluzioni diverse. Le regole saranno proscrittive perché dobbiamo assicurarci di raggiungere questi obiettivi, ma c'è abbastanza libertà d'azione".


Man mano che le squadre si sono messe al lavoro con le nuove regole, le preoccupazioni sul fatto che abbiano poca libertà non si sono materializzate. Le regole imporranno un giusto grado di somiglianza tra le diverse auto, ma rimangono abbastanza spazi per variare sia l'aspetto che le prestazioni.

Parlando in esclusiva ad Autosport di come sta andando il lavoro sul progetto 2022, il direttore tecnico dell'Alfa Romeo Jan Monchaux ha detto: "È molto restrittivo, è vero. Non mi aspetto una concept molto, molto diversi lungo la pitlane l'anno prossimo, perché le regole non ti danno abbastanza libertà. Ma comunque, vedo che l'involucro con cui la macchina dovrà operare sarà significativamente diverso rispetto a queste vetture. Penso che quelli che saranno davanti avranno fatto un lavoro migliore nello sviluppo di una piattaforma aerodinamica che permette di recuperare molte delle prestazioni perse, e anche un po' di stabilità. Da quello che vediamo nel tunnel, su alcune decisioni che potrebbero anche non essere visibili dall'esterno, si può avere un impatto abbastanza grande sulla forma aerodinamica della vettura, e quindi come si comporta nelle varie configurazioni. E questo sarà certamente un grande elemento di differenziazione se ci saranno delle lacune l'anno prossimo. Alcune squadre potrebbero aver preso la direzione sbagliata e dovranno tornare indietro, ma non sono sicuro che fisicamente si vedrà davvero che la geometria della vettura saranno così diverse come il giorno e la notte. Sarei abbastanza sorpreso, ma il tempo lo dirà".

Un'area in cui Monchaux vede motivi per grandi differenze tra le squadre è l'imballaggio della power unit, e soprattutto come si integra con la copertura del motore e i sidepods.

Come squadra cliente Ferrari, il design dell'Alfa Romeo deve adattarsi a qualsiasi cambiamento che il suo partner di Maranello sta facendo per il 2022. Ci sono state diverse indiscrezioni per cui una delle aree in cui il nuovo propulsore della Ferrari sarà maggiormente sviluppato riguarda proprio le dimensioni, consentendo un montaggio molto più basso nella vettura.

Questo non solo porterà un beneficio in termini di centro di gravità, ma darà modo alle squadre di essere più aggressive con la carrozzeria. Monchaux non ha confermato quali cambiamenti stia facendo la Ferrari, ma si aspetta che questa zona della vettura sia un particolare punto di interesse.

"Non voglio confermare o dedurre quello che avete sentito sul motore '22. Per noi in termini di blocco, è una costante che non sta cambiando in modo massiccio. Ciò che sarà interessante è ciò che le persone stanno facendo con la copertura superiore del motore e i sidepods. Questa sarà certamente un'area in cui avremo una varietà di concetti. Potrei ben immaginare che ciò che la gente trova nella galleria del vento avrà un impatto sul motore, perché la priorità è data all'aerodinamica molto spesso. Quindi, se è necessario cambiare forse qualche parte dell'architettura del motore per facilitare un po' di volume per l'aerodinamica, questo avrà certamente un impatto. Non conosco il concetto del nostro fornitore per il prossimo anno. Non dovrei saperlo, e non sono autorizzato a dirlo perché non lo stanno condividendo. Non ho intenzione di lamentarmi. È ciò che amiamo e in un lavoro dalle otto alle cinque ci annoieremmo. Qui abbiamo molto da fare, ma sappiamo anche che alla Sauber è una grande opportunità per ristabilire le cose. La squadra è migliore e merita di più che essere P8 o P9. E avendo tutti che partono dalla stessa linea di partenza, speriamo di poterci stabilire abbastanza in alto. Dove? Vedremo. E anche questa è una bella spinta."

Articolo originale su autosport.com

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Turchia 2021


Tag
f1 2022 | regolamento f1 |


Commenti
- Formula1.it
Ci sono grandi speranze che le nuove monoposto di Formula 1 del 2022 offriranno uno spettacolo migliore, ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it