GP Qatar, Pirelli trova la causa dei danni alle gomme di quattro piloti: il motivo

La guida aggressiva ed eccessiva sui cordoli è stata la causa dei danni alle gomme. Lo ha annunciato il produttore di pneumatici Pirelli a margine del weekend in Arabia Saudita. "In base a quanto appreso finora, la causa del problema è principalmente dovuta alla frequenza con cui questi pneumatici sono stati guidati sui cordoli ad alta velocità e con notevoli carichi laterali e verticali", ha affermato il comunicato stampa di accompagnamento della società italiana. Queste circostanze erano uniche nel calendario di F1.

GP Qatar, Pirelli esclude errori di produzione alle gomme

Anche dopo la gara, il direttore sportivo della Pirelli Mario Isola sospettava dei cordoli, tanto più che durante il primo sopralluogo si erano visti dei tagli nelle gomme. Approfondite analisi nello stabilimento di Milano hanno confermato questo sospetto. "Il forte stress causato dalla guida sui cordoli, non misurabile con i dati disponibili prima della gara, ha danneggiato la costruzione del pneumatico e ha portato a una perdita di pressione nel fianco interno, che dopo pochi secondi ha portato al crollo della struttura”, spiega Pirelli. Inoltre, la società ha annunciato che è possibile escludere un errore di produzione di qualsiasi tipo. In Qatar, Isola aveva presupposto che la gomma anteriore sinistra sarebbe stata sottoposta alle maggiori sollecitazioni. Nelle prove libere e in qualifica, tuttavia, non ci sarebbero state prove di tali incidenti.


I quattro piloti coinvolti

Il pilota della Mercedes Valtteri Bottas, i due piloti della Williams George Russell e Nicholas Latifi e Lando Norris hanno riportato danni alle gomme nel corso della gara. Curiosamente, è stata colpita sempre la gomma anteriore sinistra. Latifi non è rientrato ai box, Bottas ha rinunciato a pochi giri dopo aver forato la gomma a causa dei conseguenti danni. Russell e Norris sono riusciti a finire la gara.  Tutti e quattro i piloti coinvolti dai problemi alle gomme utilizzavano una strategia ad una sola sosta e al momento del danno, ad eccezione di Norris, si trovavano già in una zona critica della lunghezza dello stint, oltre i 30 giri. Le gomme di Norris avevano solo 24 giri al momento del danno.


Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio del Qatar 2021


Tag
pirelli | formula 1 | gp qatar | bottas | russell | latifi | norris |


Commenti
-
Formula1.it

Dopo i danni alle gomme durante la gara di Formula 1 in Qatar, il produttore di pneumatici ha completato ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it